L’ERA DIGITALE

Perché insistiamo  tanto sulla questione ” internet veloce “, perché andiamo affermando che il processo di modernizzazione delle comunicazioni che passa anche attraverso l’uso del WEB 2 non può vedere escluse le aree montane e alto collinari?

Perché non vi è cosa peggiore che lasciare un cittadino, un giovane isolato dal mondo! Lasciare che questi si accontentino di ” notizie ” ritardate, di seconda mano e solamente mediate da terzi e non frutto di ” scelta “.

Questo, per Noi, in generale…ma il motivo per cui siamo ritornati sull’argomento comunicazioni digitali è un altro.

Quanti di Noi riescono a mettere insieme presente e futuro ” fondendoli” in una vera passione per la storia, la letteratura, le arti in generale  e sono ” curiosi ” avranno sicuramente sentito parlare di contenuti, di contributi che si possono ricevere o veicolare attraverso la ” rete” e avranno colto,  o almeno sentito parlare della potenza dello strumento iTunes di Apple.

web and iTunes

Uno strumento epocale, un negozio digitale di musica (viaggia tanto sulla piattaforma mac quanto su quella windows) che da semplice ” contenitore ” di canzoni scaricabili legalmente  si è arricchito di un servizio-veicolo di cultura che, per ora, non ha eguali nel mondo.

Si chiama iTunes U ovvero registrazioni in audio e/o in video di lezioni on line che le università producono per i loro studenti che possono riascoltarle o rivederle (in tempo reale) tramite i diffusissimi iPod.

Praticamente si studia ” muovendosi “ …in treno, sul bus, mentre si va al lavoro; oppure si ascolta la lezione al tavolino del bar, seduti in un prato.

Se poi avete un iPod touch oppure un iPhone allora siete al massimo perchè potete ” scaricare ” la lezione che vi interessa dove e quando volete.

Podcast, video, audio corsi, dimostrazioni di laboratorio delle migliori università americane e inglesi (per ora) che hanno deciso di collaborare….. e i corsi sono gratis!

In poche parole le università al servizio dello studente!…..molto americano….Non proprio come succede da noi….per ora.

La cultura si produce….anche rendendola accessibile…andandola a prendere dove si trova…..nella rete, comprando un libro, divulgando il sapere, le conoscenze, scambiandosi informazioni e opinioni.

Come vedete l’era digitale iniziata circa 15 anni orsono sta compiendo passi da gigante e la valtolla non ne può essere esclusa! Quando anche queste opportunità potremo coglierle dobbiamo essere preparati…..non possiamo lasciare che torni il lupo e basta! ..