Elogio al vino che non c’è…in Valdarda

Incipit… Il vino piacentino è questione collinare, gli ultimi vigneti di pianura risalgono all’ormai lontano primo dopoguerra, quando iniziò il loro espianto definitivo (anni 50 del secolo scorso). “Espiantate per far posto alla zootecnia e alle colture industriali ben più redditizie e adatte al terreno del nostro piano…”.

Cinghiali, caprioli, lupi ed altri animali…..

di  Marco del lest , marzo 2017 Anche nel corso dell’ultimo autunno si è ripetuta l’aratura dei pascoli… causata dai cinghiali che grufolando dissotterrano i bulbi del crocus, delle orchidee e di altre piante evidentemente molto apprezzate da questi suidi. L’azione sistematica e ripetitiva dei cinghiali contribuisce velocemente al degrado dei pascoli e delle praterie…

La vita dei frati di Tolla tra preghiera, lavoro e accoglienza…

Il mondo del medioevo era assillato dalla paura del peccato e di conseguenza dall’obbligo della preghiera e della confessione. L’intermediario fra Dio e gli uomini, ovvero colui che riscuoteva molta fiducia e che sedeva sul gradino più alto della dignità, era il religioso e, in particolar modo, il frate. Alcuni di questi religiosi, nel principio…

Turismo, poco importa se …

Spiace constatare quanto i pensieri espressi nel 2012 sul turismo, a distanza di 5 anni, siano ancora attuali, quanto non siano stati fatti passo avanti significativi. Restringendo il solo pensiero alla mia Valdarda rilevo quanto ancora si scontrino due visioni pubbliche di sviluppo socio-economico; visioni molto discordanti e lontane tra di loro.

La vera storia della civilizzazione di Tolla…

Le foreste tornavano a ricoprire la terra dove questa era di nuovo fertile e non ospitava la brughiera; e nelle bassure paludose della Padania, boschi, canneti e stagni si alternavano, si mescolavano e l’uomo si muoveva tra essi con piccole barche. Sulle groppe montane gli alberi erano altissimi, fitti, da farle sembrare grandi animali irsuti…

Un piccolo, lento cammino tra le lanche del Po e il bello inaspettato…

Conosco la montagna piacentina ma anche la pianura più bassa, quella rivierasca del Po tra Piacenza e Villanova sull’Arda, e anche oltre fino a Zibello, il regno del culatello, dove terminano le “discese” dai monti i torrenti  Chiavenna, Arda e Ongina.  Una riviera delicata ma anche rustica, di sicuro estremamente fragile con campagne cerealicole e zootecniche  molto disabitate e…

Itinerario naturalistico per piacere e poi a mangiar con gusto…

«Dai Sergio sbrigati che se arriviamo tardi non ci dan da mangiare…». «Già…ma dove andiamo senza aver prenotato?» Ma andiamo con ordine. Stamattina, 3 marzo, camminata “rivierasca” tra San Giorgio e Torrano, prima collina valnurese, sulla conoide del Nure, mirabilmente resa praticabile dalle amministrazioni locali che ha fatto un gran bel lavoro…con tanto di punti di avvistamento…

Laltesi, un pezzo di storia della Valdarda…

LALTESI, UN PEZZO DI STORIA DELLA VALDARDA… Chi è della Valdarda, o ci ha abitato o lavorato non può non ricordare Laltesi, una delle prime fabbriche di escavatori e macchine per il movimento della terra italiane. Affermatasi in tutto il mondo, famosissima in Italia, per la qualità delle sue macchine dall’inconfondibile color giallo.