L’Ongina e il magico triangolo della genialità…

beni culturali.it
Verdi e Boito (beni ulturali.it)

Brigante della valtolla

In molti mi hanno chiesto di spiegare perché l’Ongina è  un torrente sacro. Eccovi accontentati…

Per parlare, a modo mio, della piccola Vall’Ongina iniziamo  con uno scritto di Alberto Cavallari, grande giornalista piacentino nato nel 1928 e vissuto fino al 1998, amante della Valle e di Giuseppe Verdi.

Ebbe a scrivere una geniale lirica che in parte vi produco: «Per noi, nati nel Ducato di Parma e Piacenza, il fiume sacro è l’Ongina. È un rigagnolo, un canale, nemmeno un torrente che scorre nella Padania felix dalle parti di Busseto, e si getta nel Po proprio dove cominciano i terreni legati a Sant’Agata, appartenuti al cavalier Verdi Giuseppe, di professione agricoltore e musicista, come il cavaliere si definiva…». Continua a leggere “L’Ongina e il magico triangolo della genialità…”

Una farmacia a Bacedasco basso? Perchè no?

web photo

Non ci capiamo molto di piante organiche delle farmacie ma l’idea di aprirne nuova una a Bacedasco Basso ( a condizione che non si trattasse di una” longa mano” di una già esistente…) ci è sembrata ottima.

La zona rientra tra quelle “rurali” tout court e forse ne avrebbe giovato parecchio.

I servizi nelle zone rurali, specie se collinari, sono sempre da favorire  e non il contrario.

Pochi abitanti? Ma nei dintorni ci sono anche Vigoleno e non solo….

Ci auguriamo che l’Amministrazione Comunale non demorda e si batta per far modificare le cose.

Farmacia non è solo un negozio,  è un servizio sociale e sanitario!  Chi più di un paese agricolo ….

 

Viaggio gastronomico in valtolla alla trattoria il botteghino di Bacedasco Basso

clicca per ingrandire

Il  9 Febbraio, Santa Appollonia,  abbiamo pensato bene di recarci nello storico locale del “ Botteghino “ in località Franchini di Vernasca dove la vallata dell’ Ongina inizia a farsi quasi… gola, dove è già valtolla.

Tra vigneti e cantine abbiamo superato  Bacedasco Basso, sullo Stradone di Genova,  fino alla trattoria.

Dalla Via Emilia, incrocio per Fidenza e Fiorenzuola d’Arda abbiamo risalito la vallata in direzione Appennino, verso Vernasca e Bardi, e siamo giunti a destinazione in 10 minuti circa.

Qui si producevano direttamente vino e salumi ed è ancora così!

È ancora la trattoria delle specialità piacentine che preparano con estrema cura e dedizione particolare…… Continua a leggere “Viaggio gastronomico in valtolla alla trattoria il botteghino di Bacedasco Basso”