Blog, esperienza chiusa? Niente affatto!

Sergio Efosi*
Sinceramente dopo tanti anni la gestione del blog per un territorio limitato geograficamente mi sta un po’ stretto ma questo non significa che si tratti di esperienza chiusa.

In 10 anni in questo territorio non ho visto grandi cambiamenti positivi, anzi…

In pochi anni la popolazione è diminuita e, almeno per ora, mi sembra difficile invertire questo trend.

Un territorio, quello del comprensorio della Valdarda, che vive anni difficili, con ferite aperte, con poco lavoro, ma con una buona, piccola, vitivinicoltura, un buon patrimonio artistico e culturale pur senza un progetto di gestione complessivo; un progetto che parli all’intero territorio dalla “bassa” al monte. Un progetto che ho sentito accennare tante volte dalla politica, forse troppe,  ma che è sempre rimasto lettera morta. In cambio abbiamo il carbonext, una Fiorenzuola fiacca, una rete stradale che aggiustano solo quando transita la carovana del giro d’Italia o qualche manifestazione nazionale legata allo sport motoristico, troppe aziende in crisi, polveri fini e inquinanti vari a livelli record, frane numerose quanto i pochi abitanti montani e mai aggiustate e via di questo passo. La politica regionale, responsabile del gran caos della sanità e delle decisioni assurde sul carbonext, e spesso anche la politica  locale, in questi anni mi ha profondamente deluso…con poche e rare eccezioni.

Sarò ripetitivo: la politica attuale mi mette allergia, con buona pace dei pochi amministratori locali che conosco e che stimo; che lottano contro i mulini a vento della burocrazia, delle decisioni assurde della “grande politica” che concede solo briciole delle tasse che noi tutti paghiamo per far “bello e sicuro” anche il nostro territorio.

In Valdarda, come in tante parti d’Italia, c’è per fortuna un volontariato eccellente, a tutti i livelli, dalle emergenze alle proloco, dal tempo libero alla cultura che fa veramente tanto. Questa è una delle ricchezze migliori della valle! Preserviamola.

COSA PUBBLICHERÀ IL BLOG

È stato divertente, in questi ultimi anni, scoprire quanti dei miei articoli siano stati “ripresi”, a volte senza citarmi come autore… ma va bene lo stesso.

È sempre molto divertente seguire il  “famoso copia e incolla” che piace a tanti leoni della tastiera che, ovviamente, spacciano articoli e foto per farina del loro sacco…

Pubblicherò sempre più notizie relative all’escursionismo, all’eno-gastronomia, alla gente della valle, alle belle manifestazioni, storie locali romanzate e sempre tante foto …con i miei limiti, che son tanti.

Fino a quanto WordPress (editore del blog) mi permetterà di farlo gratuitamente.

Passate una buona estate, riposatevi, oziate leggendo, dipingendo, giocando;  girate la valle lentamente (o se preferite in bici o a cavallo) per osservare e godere delle nostre bellezze…

*blogger, fotoamatore e ricercatore della storia

Riprendo il blog, un obbligo morale…

2015-05-24-no carbonext web 1 LR-3801
…e per chi non se ne fosse accorto,  io la penso sempre così!

Proprio così! Nonostante non pubblichi quasi nulla da oltre 6 mesi, dal 1 novembre 2015,  le statistiche di visita e lettura del blog sono impietose…nei miei confronti.

Media mensile di visite delle pagine del blog negli ultimi 7 mesi: 2800

Quando pubblicavo regolarmente, almeno 2 articoli alla settimana, le medie erano altissime e superavano 6000. Ma 2800 visite  senza pubblicare nulla sono veramente tante.

Una esagerazione per il piccolo territorio al quale è dedicato il blog: da Fiorenzuola a Morfasso, passando per Castell’Arquato, Vernasca e Lugagnano Valdarda (e vallate dei dintorni…).

Mi sento in obbligo, morale,  di continuare con tutti coloro che hanno sempre letto il blog che ringrazio per la pazienza che han sempre dimostrato.

Il primo articolo segue a ruota  e inserisce ciò che con i prossimi post  pubblicherò.

Progetto e coordinamento editorale: Sergio Valtolla

 

Una nuova serie per Valtolla’s blog: editoriale.

IMG_7608 copia
con questa seconda serie del blog scegliamo subito di onorare il maggior pittore naïf piacentino, la nostra Pina Rapaccioli che tanti riconoscimenti internazionali ha avuto e che è altrettanto sconosciuta ai piacentini.

Diversamente da Voltolla’s blog prima serie ora ci occuperemo poco di attività istituzionali (Comuni ecc…) senza per questo dimenticare di parlare degli abitanti, della loro vita comune e “delle terre” della valdarda e della valtolla… con occhio critico e propositivo, e anche ironico, quando serve.
Posteremo molte foto, articoli di storia e brevi notizie che ci colpiscono e/o ci incuriosiscono. La valle, purtroppo, è in lento ma inesorabile declino, l’ambiente degrada e molti degli interventi effettuati a sua difesa si sono rivelati spesso inutili e dannosi, quasi sempre incompleti o addirittura languono da decenni. Continua a leggere “Una nuova serie per Valtolla’s blog: editoriale.”

Salve a tutti! Stiamo preparando la seconda serie del blog.

IMG_7607 copia

Lo scorso 21 novembre abbiamo interrotto la redazione del blog. Niente di grave, solo una pausa di riflessione. Ora abbiamo verificato le visite che il blog ha ricevuto in questi mesi  del 2014 e abbiamo riflettuto: mai un mese senza raggiungere almeno 2000 visite  pur non pubblicando nulla. Nel solo mese di luglio u.s. addirittura abbiamo superato le 3000 visite e nel mese in corso [agosto 2014] siamo già ad oltre 2000.

Che fare? Come comportarsi di fronte a tante visite? Pensiamo sia ora di riprendere il nostro lavoro quotidiano senza, tuttavia, ripetere la medesima linea editoriale fatta di attenzioni sui principali avvenimenti politico-amministrativi dei  comuni che seguivamo. Manterremo la nostra attenzione sulla Valdarda, da Fiorenzuola al Monte Lama e dintorni.

Pensiamo sia più opportuna una linea meno “istituzionale”, maggiormente attenta agli eventi culturali, turistici, ricreativi, sociali e politici [poco], con tante foto e collegamenti con altri blog e siti web locali. Di sicuro pubblicheremo con maggiore parsimonia.

Ci stiamo preparando e tra poco ci risentiremo…