Il treno per Bardi ferma a Bacedasco Basso, Vernasca, Castelletto, Pedina…

c_026_x
dal web ferrovia di montagna…

Il treno della linea Alseno-Bardi parte alle ore 6,30 da Bardi ed effettua ile seguenti fermate: Pianazzo di Casali, Settesorelle, Pedina, Castelletto, Vernasca, Bacedasco Basso. Arriva ad Alseno alle ore…. Il treno è alimentato elettricamente nelle zone della “cremagliera” e nel resto dei tratti è trainato da una sbuffante locomotrice alimentata a legna…. L’energia elettrica viene fornita dalla centrale costruita sulla diga di Pedina…
Un tempo, non tanto lontano, fu presentato un progetto per realizzare una ferrovia che dalla Via Emilia, da Alseno avrebbe raggiunto Bardi, lo sapevate?

PER MAGGIORI DETTAGLI CLICCA QUI!

roberto dessi-ferrovie-dimenticate particolare
foto di roberto dessì

Morfasso: pioggia o non pioggia i “bardigiani” fan festa…

cavalli a morfasso (snapversion) clic per ingrandire

Il cavallo montanaro per eccellenza, rustico, forte, furbo e….docile. Grande lavoratore oggi amico di chi ama fare equitazione escursionistica e educativa…(riabilitativa).

Morfasso alleva il cavallo di razza Bardigina, da sempre,  come lo fanno nella vicina Bardi, Farini e nella zona montana limitrofa.

Quest’anno, domenica scorsa 13 maggio 2012, il tempo non è stato “clemente” ma ….gli amici dei “bardigiani” non hanno disertato la manifestazione organizzata da Comune e associazione allevatori e, giudicando dalle foto che pubblichiamo a corredo del post, si son pure divertiti.

Dalle foto di Paola si comprendono bene 3 cose ( oltre al fatto che pioveva…):

1- gli allevatori e amatori della manifestazione morfassina, come sempre da anni, sono giovani e giovanissimi;

2- gli esemplari esposti sono belli;

3-le donne (giovani) sono numerosissime…..

[Tutte le foto sono riprese dalla pagina facebook di Pola Obertelli che ringraziamo…].

cavalli a morfasso……cavalle?
cavalli a morfasso con paola…
maquillage…..(fantastica questa scena!)
cavalli a morfasso
cavalli a morfasso 2012
cavalli a morfasso 2012 …piove…
cavalli a morfasso 2012

Castelli & Medioevo: musei tra Val d’arda, ducato e turismo

clicca per ingrandire (valtolla keynote)

RIPRENDIAMO DA ” VALDARDA’S BLOG ” L’ARTICOLO PUBBLICATO IL 13  AGOSTO…..

” Questo post vuol essere un piccolo contributo critico per una maggior valorizzazione dei castelli medioevali della nostra vallata, la Val d’arda, delle valli piacentine, della vicina Val Ceno.
Abbiamo appositamente visitato i due castelli museo di Castell’Arquato e di Bardi e indubbiamente sono da considerarsi una bellezza, dei veri gioielli che arricchiscono le nostre vallate collinari e montane.
Sono castelli difensivi, militari (Bardi anche residenziale) e ubicati in punti strategici delle rispettive vallate.
Imponenti e massicci hanno sempre avuto ruoli di primo piano nel governo delle zone.
Ora sono monumenti-musei come ve ne sono tanti in tutto il ducato e nel resto d’Europa …..affascinanti, misteriosi, unici!
Sono gestiti dai Comuni che non hanno, praticamente, nessun finanziamento adeguato per “mantenerli” in piena efficienza.
Tutto questo nonostante siano monumenti di importanza nazionale.
Come si può pensare che un piccolo comune ( e Castello e Bardi lo sono!) possa avere le risorse per far manutenzione a questi “colossi” immobiliari del Medioevo??…..”

( per continuare a leggere il resto andate sul widget laterale ” VALDARDA’S BLOG ” e accederete  al sito  ..andate a cercare nell’archivio del 13 agosto e buona lettura)