I funghi sono una passione ma….sono rarissimi.

funghiporcini1

Ora proprio non c’è appennino valdardese o piacentino  che tenga: i funghi sono spariti, evaporati al caldo estivo. Oltretutto per almeno una settimana  non si prospettano piogge appenniniche rilevanti.  Le previsioni mettono sole e caldo ancora per diversi giorni. Continua a leggere “I funghi sono una passione ma….sono rarissimi.”

Funghi, fragoline e cinipidi mortali…….

fungo porcino primavera 2012

In questi giorni caldi potrebbe capitarvi di percorrere un bosco della valtolla seguendo uno tra i tanti sentieri forestali segnalati dal Cai (segnavia bianco e rosso) per passeggiare,  andare alla ricerca di un momento di svago, di maggior refrigerio o per andar alla ricerca di qualche frutto del sottobosco….

Percorrendo le zone castanicole purtroppo dovrete abituarvi ad osservare la presenza diffusissima e numerosissima   dei  “rigonfiamenti” sulle foglie e sui rametti di queste magnifiche piante da frutto (foto 1).

infezione del castagno da vespa cinese….(foto 1)

Continua a leggere “Funghi, fragoline e cinipidi mortali…….”

Valdarda: dove i funghi sono una vera delizia!

Una parte del bottino...i novelli (valtolla iPhoto-clic per ingrandire)

Una fortuna incredibile! In un paio d’ore oltre 2 kg di funghi quasi tutti novelli e profumati. I boschi della valdarda offrono queste pimizie ma attendiamo Settembre…..ma rammentate che: andar per funghi senza tesserino è sconsigliato; andare con borse di plastica è demenziale; non rompere i funghi “matti” e non “raspar ” foglie come un cinghiale è d’obbligo.

Ricordate sempre, infine, che il fungo è una piccola risorsa per chi abita, opera e/o possiede boschi in montagna….consumare in loco un pasto presso un osteria, una pizzeria, bere qualcosa al  bar e pagare il tesserino è un gesto d’ intellingenza…..

Il blog “carinissima” ci offre questa anteadesso accontentiamoci di fare un giro nei nosatri bei monti.prima; per vedere le foto cliccate sul sottostante link…

Un vrai régal! – Una vera delizia!.

Parliamo di funghi?

clicca per ingrandire (web photo)

Non vogliamo sottacere che quest’anno di funghi ne abbiamo potuti raccogliere e mangiare tanti.

Galletti, mazze di tamburo, porcini….ecc…ecc…tanti e buoni!

ll fungo è un vegetale molto particolare ..diremmo anomalo.

La sua composizione media è 90% ca di acqua e dal 3 al 5 % di proteine, tra cui tutti gli amminoacidi essenziali e poi…idrati di carbonio, sali minerali, vitamine,pochissimi grassi e  fibre grezze.

Un porcino fresco, uno dei più amati,  sviluppa per 100 grammi, 32 calorie [secco 281 calorie  ca]. Quanto alle vitamine sono più costantemente presenti quelle del complesso B; nel galletto [finferlo…o cantarellus cibarius]  è abbastanza consistente la vitamina A.

Questo per sfatare le false credenze che dicono che il fungo è solo “profumo“!

Ma la scusa del titolo era per parlare di comportamenti nel bosco perché ne abbiam visto di tutti i colori e anche se non è nostro compito qualche semplice suggerimento non farà del male…. Continua a leggere “Parliamo di funghi?”

Funghi e pericolosi cercatori…

 

 

funghi della valtolla
funghi della valtolla

I funghi, quando ci sono come quest’anno, scatenano un vera e propria mania collettiva per cui migliaia di persone si riversano nei boschi a ” caccia ” soprattutto di PORCINI……i più amati in assoluto…tra i migliori dal punto di vista gastronomico.

In poche parole si scatena una follia collettiva che accomuna giovani, anziani, donne, uomini, ragazzi, professionisti, operai, studenti, ecc…

Non esageriamo se affermiamo che in queste due settimane l’Appennino piacentino ha visto la presenza, ….si… la presenza.. come si contano nelle località turistiche più blasonate , di almeno ( per difetto)  10.000 persone, cioè circa 1000 al giorno dalla valtolla alla valtrebbia/valdaveto.

E’ un turismo particolare, non programmabile, che comunque porta da Noi tante persone, alcune delle quali frequentano bar, ristoranti e negozi.

In val Cadore gli albergatori pubblicano notizie, via web, riservate ai fungaioli! Per loro sono una risorsa…in una stagione ” morta”.

Una di queste mattine,  alle 6, a Farini in 3 bar erano già transitati alcune centinaia di fungaioli per far colazione, comperare panini e bibite e poi raggiungere lo zovallo, il penna, Casimoreno…. la stessa scena in altre vallate…..

Quando nascono i funghi, inutile negarlo, lo sanno tutti! Ma proprio tutti! Il tam tam è fantastico!

Ma come tutti i fenomeni di ” massa ” non arrivano solo i ” buoni ” fungaioli, i cercatori corretti, previdenti, veri amanti della natura.

Arrivano anche quelli che vanno nel bosco con i sandali, con scarpette da ginnastica senza calze, senza un giubbotto per eventuali intemperie imprevedibili…arrivano quelli che non usano cestini per riporre i funghi bensì borsine di plastica….quelli che fumano buttando il ” cicco ”  in terra…..quelli che mangiano e poi lasciano l’involucro di plastica e  il cartoncino ( non degradabile) del succo di frutta nel bosco…..e così via.

Poi ci sono anche i cacciatori che NON sono per nulla felici….troppa gente  spaventa la selvaggina.

Portino pazienza…..la stagione dei funghi dura pochissimo e non si ripete tutti gli anni!

Che dire di quelli che…non si sa perchè….rompono tutti i funghi che non giudicano buoni (ma che senso ha?)! Non saran buoni per noi …ma se nascono avranno una loro utilità! Lasciamoli stare e basta!

Infine le disgrazie……gli incidenti……anche molto gravi! Alcuni sono ” sfortunati ” mentre altri si cercano la disgrazia: si inoltrano per boschi enormi da soli e poi si perdono….; altri pensano che dopo un anno di sedentarietà si possono permettere ” sfacchinate ” tremende e poi…; altri raccolgono funghi senza neppure sapere  se sono buoni o no….. e così via.

Intanto sarebbe opportuno che, a parte i residenti, tutti pagassero il ” biglietto” del fungaiolo e che tali fondi ritornassero ai comuni per le piccole opere di riparazione….anche se fosse solo per ripristinare una vecchia fontanella.