Cementeria: utilizzo del carbonext come combustibile ma…???

clicca per ingrandire
clicca per ingrandire

LE NOVITA’ DI QUESTI GIORNI…

La Cementeria di Vernasca richiede l’utilizzo del carbonext come combustibile ma…i comuni di Castell’Arquato, Lugagnano Val d’Arda e Morfasso, forse anche in seguito ad una forte mobilitazione popolare, vogliono vederci chiaro. Il primo che si è mosso chiaramente è stato il sindaco di Lugagnano Jonathan Papamarenghi, seguito da Ivano Rocchetta di Castell’Arquato e Paolo Calestani di Morfasso che “hanno chiesto di poter partecipare alla Conferenza di Servizi per la procedura di Valutazione Impatto Ambientale (VIA) per l’utilizzo del “Carbonext”, combustibile solido secondario, (ndr:in pratica un derivato dei rifiuti) nell’impianto di cottura del cementificio ubicato in località Mocomero nel Comune di Vernasca…La conferenza di servizi – lo ricordiamo – si è insediata mercoledì mattina, nella prima riunione della VIA, procedura richiesta dallo stesso Comune di Vernasca e autorizzata dalla Provincia nel dicembre scorso. Si tratta di una valutazione tecnica della richiesta avanzata da Buzzi Unicem…”(¹). Continua a leggere “Cementeria: utilizzo del carbonext come combustibile ma…???”

La Madonna del Piano: perché?

035Brigante della Valtolla

“Quando il giorno si fa nero come la notte e sulla terra si abbatte l’uragano, tra il bagliore dei lampi e il fragore dei tuoni, la furia del vento strappa via le foglie dagli alberi e le trascina turbinando a perdersi nella vuota lontananza. Continua a leggere “La Madonna del Piano: perché?”

Arda che fai, ci segui?

IMG_2864_tonemapped _Snapseed flare copiaIl nostro torrente Arda da il nome alla valle, una delle maggiori di Piacenza,integralmente piacentina con i suoi castelli, i borghi medievali, le antiche chiese, gli oratori, i vigneti in collina, il grano, il mais, il pomodoro e il latte in pianura, i poderi agricoli del Maestro Verdi con la sua villa a Sant’Agata, i ciliegi di Villanova e Soarza. A un certo punto della sua corsa, quando è già rallentata, la nostra Arda incontra Cortemaggiore, antica capitale dello stato dei Pallavicino, dov’è nata l’Agip supercortemaggiore. Continua a leggere “Arda che fai, ci segui?”

Veleia: convegno sulla storia locale (+aggiornamento delle ore 19); ipotesi storiche per Veleia e Castell’Arquato….

Stamattina è in corso una sessione di storia del nostro Paese incentrata sulla zona veleiate.
Monsignor Ponzini sta parlando dell’ importanza della chiesa locale dedicata a S.Antonino e ne traccia un profilo…contestualizzandolo nella storia locale.
Massimo Pallastrelli, storico locale, collaboratore della rivista “quaderni della valtolla” ha ricordato Angelo Carzaniga…studioso primario della storia locale, fine ricercatore, fondatore della rivista citata.
La seduta della “deputazione” è dedicata a Carzaniga.
Continua…….

[Posted by iPhone]

convegno

AGGIORNAMENTO ORE 19: non essendoci documentazione ci limitiamo a citare poco più dei “titoli” trattati e a fare semplici e molto personali considerazioni.

Dopo Monsignor Ponzini e il prof. Massimo Pallastrelli sono intervenuti …

Giorgio Petracco che ha esposto una interessantissima ” storia più antica di Castell’Arquato”  da “Antium a Fines Castellana”. Castell’Arquato, erede di Veleia,  citata in documenti del 760 d.c. sembra averne raccolto i fasti [se tali si possono chiamare] e l’eredità dopo il suo “misterioso” abbandono o decadenza avvenuto nel III° secolo, nel 270 d.c. circa. Se questo è potuto essere lo è perché, Castell’Arquato,  è stata “romana”, contemporanea della Veleia imperiale. Per giustificare tale sua affermazione, il professore, ha esposto la “storia” del toponimo “Arquato”, presente in diverse parti d’Italia e sempre per indicare un luogo romano [Arquata Scrivia, Arquata del Tronto, Arquà….]. Il professore ha sostenuto che  doveva esserci, da queste parti, “qualcosa” di arcuato molto rilevante tipo  un ponte ad archi o un acquedotto romano… A castello non vi sono tracce di vecchi acquedotti ma, fino ad un paio di secoli fa circa, era presente uno stretto ponte arcuato che attraversava l’Arda e permetteva di entrare nel vecchio borgo……(riprenderemo il tema..). Continua a leggere “Veleia: convegno sulla storia locale (+aggiornamento delle ore 19); ipotesi storiche per Veleia e Castell’Arquato….”

Veleia, sabato 23 luglio ore 9,30: va in scena la storia.

clic per ingrandire

Dopo il  “Festival del teatro antico” che ha registrato un grande successo l’attenzione si sposta verso l’interesse storico. L’iniziativa viene dalla Deputazione di storia patria per le province parmensi e l’intenso programma si svilupperà in una delle sale della “domus veleiatis”, la storica canonica dell’antica pieve recentemente restaurata dall’amministrazione comunale.

Il sindaco Papamarenghi farà gli onori di casa per un convegno di alto livello che presenta un ricco programma….

M. Pallastrelli, Commemorazione di A. Carzaniga

G. Bottazzi, Veleia. Nuove prosepttive per la ricerca del centro storico

D. Ponzini, La pieve di S. Antonino di veleia ed il ritrovamento del corpo del Santo nel IV sec.

G. Petracco, La storia più antica di Castell’Arquato da Antium a Fines Castellana

A. Bergonzi, Un’alternativa alla Francigena ufficiale da Vigoleno a Gravago

A. Magnotta, Briganti e povera gente sull’Appennino tra ‘500 e’ 800.

G. Magistretti, La Bobbio – Pontremoli (via degli Abati)nel quadro delle comunicazioni tra Pavia e Lucca

G. Mortali, Bedonia, la Primogenita della provincia di Parmaed i suoi territori nei moti dell’Unità d’Italia

D. Fava, presenta il sito web  di Ager Veleia

Dante é tornato in valtolla…. a Lugagnano!

Ieri sera il prof. Pallastrelli Massimo ci ha raccontato un pezzo del viaggio di Dante Alighieri.
Organizzata dall’assessorato alla cultura del comune di Lugagnano v.a. era l’ ultima delle 3 serate dedicate al grande poeta.
Molto interessante (come al solito) “il racconto-saggio” del prof.re, ricco di notizie “parallele” relative ai viaggi dei contemporanei di Dante che popolavano le zone nel triangolo tra Fiorenzuola, Castell’Arquato e Vigoleno.
Anche qui gente che viaggiava, si spostava, faveva pellegrinaggi….anche qui commerci, vita sociale e politica…
Gente che si spostava a piedi, in carrozza i ricchi commercianti ….. (seguirà post con foto della serata …..)