cartolina del rifugio del parco 1960 ; clic per ingrandire

Gli anni ’60 sono ricordati come il periodo del c.d. “boom economico” che corrispose con la fine del primo ciclo di “ricostruzione” post bellica che impegnò duramente tutta l’Europa e noi in maniera particolare.

Erano gli anni durante i quali si manifestò, con grande intensità, il fenomeno dello spopolamento delle campagne e delle montagne a favore di un forte processo di industrializzazione che, concentrata nel triangolo Milano-Genova-Torino, attirò migliaia di contadini dal sud e dalle nostre campagne verso questo polo citato…..quando non verso aree europee ancor più sviluppate come Parigi, Londra, la Svizzera, la Germania e gli Stati Uniti.

Intanto anche da noi, lentamente, qualcosa si “muoveva” e il futuro parco provinciale del monte Moria che allora era denominato ” Consorzio parco provinciale” si presentava così….

Erano gli anni della “villeggiatura”!  Villeggianti (non si definivano ancora turisti..) che arrivavano dalle città, dalla pianura per godere del clima e del fresco serale, che passavano intere giornate a passeggiare, a riposarsi tra amici e gente del posto. Erano anche gli anni che videro i rientri per ferie dei primi emigrati all’estero…che ritornavano al Paese, con un regalino per genitori e parentado,  con figli al seguito che parlavano una lingua sconosciuta ai nonni e non solo…..

Ma C’erano anche i villeggianti a Castello, a Bore, a San Michele, a Vernasca, a Morfasso….in valtolla. Sono passati 50 anni e questa cartolina è già storia! Le persone qui immortalate potrebbero, ora, avere anche più di 80 anni…forse anche ben di più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...