Valdarda: siam tutti topi…da cavia. 

topo corbis_42-15475579La notizia é questa: pare si voglia autorizzare l’uso del carbone da rifiuti presso le cementerie locali e contestualmente avviare (da parte delle istituzioni preposte)  un controllo a tappeto sull’effetto che farà.

Avete capito bene?  Le Cementerie bruciano questa “mendacia”, ma visto che neppure le nostre istituzioni sanno che effetto potrebbe fare sugli esseri viventi  allora si monitorano le conseguenze su di noi e sui nostri ambienti di vita.

In poche parole: siamo ufficialmente tutti topi da cavia!

E speriamo che almeno i mici abbiano pietà di noi; ma se si vogliono vendicare di qualche sopruso subito da qualche umano-topo cavia facciano pure.

Era la notizia che ci aspettavamo…o meglio quella che non avremmo mai voluto dare.

Nonostante le rassicuranti parole di qualche tecnico pro-carbon…e qualche politico istituzionale locale, regionale e nazionale,  tutti sanno che quella “mendacia” che qui bruceranno  aggraverá l’inquinamento provinciale ma, per contrappeso e per gettarci un po’ di fumo negli occhi,  si avvierà un controllo sulle persone e sull’ambiente per verificarne l’effetto che fa.

Evviva, ci mancava anche questa! Prima si autorizza, si brucia e poi si controllano le ricadute sulla salute! Questo è il futuro che attende i nostri ragazzi e bambini?

Siamo certi che i solerti controllori incaricati del mega screening di massa  ci dicano poi la verità? Chi controllerà il loro lavoro, i soliti politicanti?

Non si bruci nulla se non si è accertato preventivamente che il nuovo combustibile non provoca danni a tutti noi!!!

In ogni caso “benvenuti nel futuro cari amici-topi da cavia”.

Valtolla: ieri in mille per dire No al carbone da rifiuti (foto articolo)

2015-05-24-no carbonext web 1 LR-3739Mille dovevano essere e forse erano di più! Tanti sono stati ieri, domenica 24 maggio 2015, i partecipanti alla marcia per dire NO al Carbonext nella cementeria della Valdarda. Perché “la Valdarda ha già dato” e con questo impianto si aggraverebbe la situazione ambientale, hanno sostenuto i promotori della grande manifestazione popolare, forti di una petizione popolare che, in poco tempo, è stata firmata da oltre  5000 persone della vallata da Fiorenziuola a Morfasso e da tanti valligiani emigrati all’estero. Continua a leggere “Valtolla: ieri in mille per dire No al carbone da rifiuti (foto articolo)”

Valdarda e Valtolla: tra proteste, bandiere e ferite aperte …

mille bandiere ...LA PROTESTA DI MAGGIO

Domenica 24 Maggio p.v. si svolgerà una manifestazione popolare per la tutela della Salute e dell’Ambiente della Val d’Arda.

Il ritrovo è fissato alle ore 14:30 a Lugagnano (in Piazza Casana) dove partirà un grande corteo di donne, uomini, famiglie, bambini, associazioni, agricoltori, imprenditori, lavoratori e chiunque voglia difendere il proprio futuro in questa valle. Continua a leggere “Valdarda e Valtolla: tra proteste, bandiere e ferite aperte …”

Cementeria: utilizzo del carbonext come combustibile ma…???

clicca per ingrandire
clicca per ingrandire

LE NOVITA’ DI QUESTI GIORNI…

La Cementeria di Vernasca richiede l’utilizzo del carbonext come combustibile ma…i comuni di Castell’Arquato, Lugagnano Val d’Arda e Morfasso, forse anche in seguito ad una forte mobilitazione popolare, vogliono vederci chiaro. Il primo che si è mosso chiaramente è stato il sindaco di Lugagnano Jonathan Papamarenghi, seguito da Ivano Rocchetta di Castell’Arquato e Paolo Calestani di Morfasso che “hanno chiesto di poter partecipare alla Conferenza di Servizi per la procedura di Valutazione Impatto Ambientale (VIA) per l’utilizzo del “Carbonext”, combustibile solido secondario, (ndr:in pratica un derivato dei rifiuti) nell’impianto di cottura del cementificio ubicato in località Mocomero nel Comune di Vernasca…La conferenza di servizi – lo ricordiamo – si è insediata mercoledì mattina, nella prima riunione della VIA, procedura richiesta dallo stesso Comune di Vernasca e autorizzata dalla Provincia nel dicembre scorso. Si tratta di una valutazione tecnica della richiesta avanzata da Buzzi Unicem…”(¹). Continua a leggere “Cementeria: utilizzo del carbonext come combustibile ma…???”

Cementeria in Valdarda: ora se ne riparla, non è mai troppo tardi ma…

clicca per ingrandire
clicca per ingrandire

QUALCHE PREMESSA…

La vicenda della cementeria collocata sulla strada provinciale tra Lugagnano e Morfasso, in comune di Vernasca, ha sempre fatto molto discutere tanto che in molti ricordano quando vennero “rinnovati” e ampliati  gli impianti negli ultimi decenni del secolo scorso. Si trattò, in quel caso, di momenti che scatenarono aspre contrapposizioni che, ora lo possiamo dire, non portarono ai risultati dai più sperati. Gran parte delle istituzioni pubbliche del tempo (…gran parte ma non tutte) si schierò, di fatto, in difesa di quella manciata di posti di lavoro che furono uno dei “cavalli di troia” utilizzato per far digerire il megaimpianto. Per il resto, rispetto al grande inevitabile impatto ambientale che tale megaimpianto avrebbe comportato, si produsse (in termini di risultati concreti) ben poco. Continua a leggere “Cementeria in Valdarda: ora se ne riparla, non è mai troppo tardi ma…”

Cementeria della valdarda: a chi interessa la nostra salute?

Riprendiamo da Libertà del 29 maggio 2013

Nuovo Ulivo e Lega Nord vanno all’attacco sulla richiesta del cementificio di incenerire combustibili solidi secondari in Valdarda (ndr: anche Vernasca si è espressa contro).

Ma la maggioranza ( ndr: della Provincia), Carroccio escluso, stoppa e sceglie di non partecipare al voto dell’ordine del giorno presentato da Danila Pedretti (Lega Nord) e alla mozione spiegata al consiglio da Giovanni Quaratino ( nuovo Ulivo) «Ci vogliono i dati per capire la reale portata di inquinanti che la richiesta dell’azienda porta con sé, al momento non abbiamo materiale per poter prendere una posizione, anche se garantiamo la massima attenzione sul caso» ha detto il consigliere Antonino Coppolino del Pdl.
L’assessore provinciale all’ambiente Patrizia Barbieri ha sottolineato come «nessuno intenda passare sulla testa dei Comuni», rimarcando tuttavia una necessaria divisione tra il piano tecnico e il piano politico. «Non possiamo prescindere dai dati tecnici – ha detto la Barbieri -perché in caso contrario andremmo incontro a un’azione risarcitoria già ventilata dall’azienda. Noi garantiamo la massima serietà di valutazione su un caso così delicato: ogni cautela è necessaria. Se il consiglio lo riterrà opportuno, convocheremo commissioni conoscitive per aggiornare i consiglieri sull’iter della pratica».

Nel frattempo sul caso ha preso piede a Bologna l’asse Lega Nord – Movimento Cinque Stelle: … per richiedere la convocazione congiunta di tre commissioni, il Carroccio in questi giorni è tornato in pressing sui presidenti dei singoli organismi regionali per ottenere subito una data in cui discutere dell’argomento, alla presenza dei massimi dirigenti Buzzi Unicem, chiamati in audizione.
«…spiega il consigliere della lega  Stefano Cavalli – la Regione è tenuta a convocare le commissioni…. Siamo stupiti da tanto temporeggiare su un tema delicato come quello della salute pubblica. Questa è la politica dai tempi biblici che non ci piace. Vogliamo che tutti siano informati sui dettagli di richieste come quella avanzata dalla Buzzi, che hanno inevitabili effetti per la popolazione.  Da decenni la Valdarda deve convivere con un cementificio. Pretendiamo quindi una relazione chiara e trasparente sulle richieste dell’azienda… In gioco c’è la salute di un’intera vallata…».

Cavalli ha sollecitato inoltre l’immediata diffusione dei dati del registro tumori attivo da tre anni grazie all’iniziativa della consigliera provinciale Danila Pedretti.
E il  PD, Rifondazione e  Sel che dicono?
*le parti in corsivo sono riprese da libertà.

Cementi Rossi brucia gomme esauste e la nostra?

«L’industria Cementi Rossi chiede di poter aumentare da 33mila a 75mila tonnellate la quantità di rifiuti da bruciare nel suo cementificio. Si tratta di pneumatici fuori uso triturati, gomma, ritagli di gomma e plastica in sostituzione di combustibile tradizionale, li si vuol utilizzare per alimentare il forno di cottura del clinker...

Continua a leggere “Cementi Rossi brucia gomme esauste e la nostra?”