Ma dopo le elezioni iniziano le vendette?

Fiorenzuola, corteo contro la chiusura dell'ospedale ©Bisa_ilPiacenzaMA DOPO LE ELEZIONI INIZIANO LE VENDETTE?

Non sappiamo cosa stia succedendo all’interno delle coalizioni che hanno “perso” le elezioni ma qualche riflessione l’abbiamo letta sul quotidiano libertà e sui social e dunque siamo “autorizzati” a dire la nostra anche se non avremmo voluto… Continua a leggere “Ma dopo le elezioni iniziano le vendette?”

Fiorenzuola: ha vinto chi è stato chiaro e…

Allora ha vinto Gandolfi!
Ma, senza nulla togliere al neo sindaco, hanno vinto tutti gli antagonisti di Brusamonti, vicesindaco uscente.
Ha vinto Gandolfi nonostante il centrodestra avesse iniziato la campagna elettorale con un clamoroso cambio di candidato a sindaco.
Hanno vinto anche Elena Rossini e Nando Mainardi entrambi, da tempo, schierati contro le poco chiare vicende che hanno portato alla decisione di abbattere e trasferire l’ospedale “vecchio”. Ha vinto chi si era stancato del degrado crescente di Fiorenzuola di questi ultimi anni, ha vinto chi non riusciva più a dialogare con i governanti locali del PD, ha vinto chi ha voluto la discontinuità.
L’ultima “saccente” uscita dei sostenitori di Brusamonti che ci hanno spiegato a urne quasi aperte che il nuovo ospedale sarà un polo riabilitativo (senza peraltro spiegare che questo si farà a spese dell’eccellente Villanova) e non, come si era sempre sostenuto, un ospedale con le medesime specialità che lo avevano reso molto apprezzato dalla vallata, ha dato, a mio parere, il colpo finale al candidato nominato del centrosinistra.
Ora ci sarà anche un consiglio comunale molto rinnovato che dovrà lavorare parecchio per recuperare il troppo tempo perso in tutte le direzioni: manutenzioni stradali e decoro del centro storico e delle frazioni; ospedale e stazione ferroviaria; rinnovo e sostegno al commercio, alle attività artigianali, ai servizi e potenziamento di quelli scolastici; revisione delle aree mercatali, parcheggi, ecc…
I precedenti ci dicono che…
I votanti sono diminuiti da 8.300 agli attuali 7.528, ben 800 circa in meno.
Ma è il Pd che dovrà parecchio interrogarsi.
Nella scorsa tornata elettorale del 2011 Compiani, con tutta la sinistra, prese 4.224 voti cioè quasi il doppio del suo vicesindaco uscente, che ieri, 5 giugno 2016 ha preso solo 2.282 voti. Alla sinistra di Mainardi sono andati 1.055 voti.
Anche sommando voti di sinistra e centro sinistra mancherebbero ancora, rispetto al 2011, circa 900 voti. Tutti astenuti?
Nella tornata elettorale precedente il centro destra con due liste aveva preso circa 3.350 voti e Antelmi (ex sindaco di area centrosinistra) 438 voti.

Ma al tempo  non c’era 5stelle che ieri ha incassato 1317 voti, moltissimi.
Ciò detto non resta che augurare buon lavoro al nuovo Sindaco di Fiorenzuola.

Elezioni, tempo di badili, sorrisi e…

Tempo di badili, sorrisi e idiozie…

Tra pochi giorni si vota e ancora una volta nel mese che precede il voto sono saltati fuori i soldi per riparare buche, ripristinare canali, posare nuovi lampioni, asfaltare il tratto di strada dove abitano elettori fedeli, sfalciare l’erba di un campo giochi, ecc… Per 5 anni si era detto alle varie richieste dei cittadini “ non ci sono soldi, non possiamo spendere , ci bloccano…” e altre simili risposte.

Ma in questo ultimo mese, è stato un via e vai di fasce tricolore, di visite presidenziali, di calate di assessori regionali con processione di vari consiglieri regionali piacentini e onorevoli  che si sono sperticati in sorrisi, strette di mano, ascolto delle persone;  è stato il tempo di molte parole, delle promesse sfavillanti (avrete un ospedale più forte e bello di pria…) e soprattutto di badili che rischiavano di arrugginire causa il non utilizzo prolungato.

In un mese ho visto risorgere lampioni, colmare buche, finire rapidamente lavori che non terminavano mai, spargere un po’ di camion di asfalto e ghiaia da una parte all’altra…

Tutta quella manutenzione che dovrebbe essere ordinaria, regolare nel corso degli anni è divenuta di colpo straordinaria, i soldi che non ci sono mai stati sono improvvisamente saltati fuori. E poi… quante promesse da parte di tutti. Evviva, evviva!!!

Tra il serio e il goliardico…

Ma nonostante questo non ho potuto evitare di pensare goliardico (qualche idiozia dovevo parla dirla anch’io!), come quando ero giovane studente e rispolverare il detto che recita: “fare confusione e agitarsi a vuoto per attrarre la benevola attenzione di chi sta intorno”….perché ancora una volta ho avuto questa sensazione.

E con lo stesso spirito “goliardico”, scherzoso, avanzo una proposta: i consigli comunali durino solo due anni e non cinque, così avremo strade riparate, giardini pubblici ben tenuti, migliori servizi più spesso, ecc…ecc…

Più seriamente, invece,  ricordo che oggi è la festa della Repubblica, quella dei padri fondatori, di coloro che hanno veramente lottato per ottenerla, dei nostri nonni e genitori che con le pezze al “cu…” hanno ricostruito l’Italia dopo una guerra devastante, che ci han permesso di studiare, parlare in libertà, di progredire…

Andrò a votare, sicuramente per rispettare quelle donne e quegli uomini…ma devo riflettere sul chi votare. Ma andrò a votare, è un mio diritto-dovere.

Editoriale di Sergio E.Valtolla

Ps: ogni riferimento a fatti e persone coinvolte nella campagna elettorale locale è puramente casuale e involontario. Frutto della mia fantasia.

Fiorenzuola d’Arda: eccoci alle elezioni comunali…

Potremmo metterci  d’impegno e leggere i programmi delle liste presentate per le prossime elezioni comunali del 5 giugno 2016 oppure, più semplicemente, elencare i punti comuni dei vari programmi, ecc…

Ma crediamo che tutti, ma proprio tutti, concordino sulla necessità di “riscostruire” l’ospedale demolito. Quello che per taluni andava abbattuto ma per altri no. Quello che nelle promesse di chi comanda in Regione tornerà ad essere un ospedale coi fiocchi mentre per altri no.

E ci sono i “si dice” …

1-Sarà un bell’edificio nuovo ma non tornerà nessun medico esperto, una pediatria ottima come quella che c’era e neppure il resto che è stato trasferito “temporaneamente” a Piacenza.

2-Ci sarà una “fisioterapia riabilitativa” (o cosa simile) molto quotata perché si trasferirà l’eccellente ospedale di Villanova a Fiorenzuola…

Si dice veri o verosimili?

Poi c’è il resto dei problemi da affrontare e risolvere …

Sì perché ospedale a parte, a Fiorenzuola di problematiche aperte ve ne sono veramente molte altre.

Strade disastrate, parcheggi insufficienti, sicurezza al minimo, lavoro poco, pendolari tanti commercio e artigianato ottimi ma in affanno, unione dei comuni attuale e futura, ecc…

Quattro aspiranti sindaci: Brusamonti Giuseppe (noi di Fiorenzuola), Mainardi Ferdinando (sinistra per Fiorenzuola), Gandolfi Romeo (siamo Fiorenzuola), Rossini Elena (movimento 5 stelle). 60 candidati per il consiglio comunale.

In campagna elettorale tutti prometteranno, proporranno, interverranno poi viene il dopo…e vedremo. In ogni caso in bocca al lupo ai candidati e un invito per tutti a non disertare le urne. Il voto è un diritto (e anche un dovere) come pure la critica per le cose che non vanno…