Auguri ai cittadini della valtolla e ai loro sindaci….

valtolla MMXI

Da Croci a Papamarenghi, passando per Molinari (tanto per restare nella valtolla “tradizionale”) le voci non sono discordanti: anno 2011 duro e difficile, 2012 idem!

Realisti e pragmatici i nostri amministratori che tra patti di stabilità, minori trasferimenti dello Stato ai comuni  e imprevedibilità della di crisi europea (pesantissima!) lanciano un messaggio augurale, tutto sommato, speranzoso che suona pressapoco così «….manterremo il livello dei servizi attuali (credeteci! E’ già molto.), cercheremo di portare a termine le opere “sociali” iniziate: case di riposo, frane, ostelli, centri giovanili, servizi territoriali ASL….».

Come non comprendere? Come non essere solidali con loro che pur eletti e carichi di responsabilità non hanno risorse disponibili nemmeno (quasi) per l’ordinaria amministrazione?

Allora oltre agli auguri reciproci in cosa possiamo confidare? Di non arretrare ulteriormente! Di non assistere a ulteriori degradi ambientali e sociali! Di poter assistere a eventi ricreativi e culturali che almeno possano mitigare la crisi.

Come sta succedendo in Europa, dove senza la necessaria unità d’azione dei Paesi membri non si uscirà facilmente dalla crisi, anche da queste parti senza la necessaria unità d’intenti e d’azione non si andrà molto distanti….(vale anche per gli amici arquatesi!).

I progetti “giovanili”, quelli culturali….e altri ancora possibili utilizzando i finanziamenti CEE se saranno “spesi” bene potranno creare basi per future attività altrimenti …….campa cavallo.

Poi c’è tutto il capitolo dell’associazionismo che, per noi, non è perlustrato a sufficienza dalle amministrazioni e una maggiore attenzione da riservare all’agricoltura ( su quest’ultimo punto pubblicheremo un apposito post).

I migliori auguri per un sereno 2012 cari amministratori e concittadini tutti!

La nascita di Gesù nei Vangeli: stalla o grotta?

 

 

Madonna che allatta il bambin Gesù

 

 

Sergio Efosi

Le fonti scritte che trattano  della nascita di Gesù sono i Vangeli canonici, ovvero quelli che sono stati riconosciuti dalla Chiesa cattolica apostolica romana quali documenti scritti da autori veramente ispirati da Dio.

La Chiesa ne ha riconosciuti quattro, e sono quelli che comunemente leggiamo anche nella Santa Messa: Giovanni, Matteo, Luca e Marco.

Tuttavia questi Vangeli sono molto scarni e poveri di notizie relativamente alla nascita di Gesù tanto che, tra i quattro evangelisti citati solo due, Matteo e Luca, la raccontano.

Luca: “Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non v’era posto per loro nell’albergo”…come potete ben comprendere si tratta di notizie scarne e trattate con pochi particolari.

Matteo è ancor più sintetico: “… prese con sé la sua sposa, la quale, senza che egli la conoscesse, partorì un figlio, che egli chiamò Gesù”. Proprio così scarno.

I Vangeli apocrifi invece si soffermano maggiormente su racconti e leggende affascinanti (ma pur sempre leggende! ) descrivendo  il “mondo” tutt’intorno che si ferma, raccontando nei dettagli e nei particolari gli avvenimenti con particolari. Continua a leggere “La nascita di Gesù nei Vangeli: stalla o grotta?”

PRESEPE VIVENTE A VEZZOLACCA

Il 24 dicembre alle 21,30 circa scatta la rappresentazione del presepe vivente organizzato da ” vezzolacca insieme ” e dalla compagnia teatrale ” camandoli”.

Con decine di figuranti il tradizionale presepe vivente, ogni anno, si arriccchisce di novità.

Il mulino ad acqua, i mugnai, la taberna, i maniscalchi, il maringon, al pigurer, i cavai, le donne che filano, che fanno il pane, la lavandaia…

i re magi….la natività…..nel borgo vecchio, nelle strette e suggestive vie del poggio, nella piazzetta con i falò accesi……poi la Santa Messa alle 23.

il 26 Dicembre, Santo Stefano,  nel pomeriggio alle 16,30 tombolata benefica per le adozioni a distanza e, alla sera alle 20,30, gara di briscola (all’ostello degli elfi).

PRESEPE VIVENTE A VEZZOLACCA

Nasce Gesù: cambia il mondo!

La datazione della nascita si Gesù è collocata all’incirca tra il 6/7 a.C. poi, più tardi, si stabilì fosse la data che tutti celebriamo.

Dunque, il 25 Dicembre 2009, ricorre il 2009 ° anniversario della nascita di Gesù a Betlemme  città della Palestina (oggi occupata da Israele).

A Noi piace ricordare la bellissima poesia di Guido Gozzano

” consolati Maria, del tuo pellegrinare!

Siam giunti. Ecco Betlemme ornata di trofei.

Presso quell’ osteria potremo riposare,

ché troppo stanco sono e troppo stanca sei……..(omissis)”

—————————–

A noi piace pensare che questo evento cambiò il mondo…lo migliorò!

A noi piace pensare che i suoi insegnamenti sono ancora molto, molto attuali! Basterebbe ricordarli più spesso!

A noi piace constatare che la strada che percorre l’uomo è in salita ma che sempre si fanno passi in avanti! Faticosi passi in avanti!

la nascita di Gesù


NATALE IN VALTOLLA

Natale si avvicina e ci è sembrato giusto sottoporvi queste iniziative promosse dal comune di Vernasca con le parrocchie ddi Vernasca e Vigoleno.

Non c’è bisogno di alcun commento…..sono iniziative molto …..molto interessanti.

A noi piace!

A noi piace la premiazione ” Bascherdeis”…..a noi piace la degustazione dei vini…a noi piace….molto…ENERBIA.

Attendiamo maggiore pubblicità! Coraggio…un po’ di ” propaganda”!