Ancora frane in valtolla! Frane a Vernasca.

RIPRENDIAMO DAL QUOTIDIANO LIBERTA’ DI OGGI UN ARTICOLO DI ELISA MALACALZA RICAVANDONE UN BREVE ESTRATTO…

vernasca – «Il sindaco Gianluigi Molinari avvii un’indagine idrogeologica su tutto il nostro territorio, non possiamo sentire il terreno che frana sotto i piedi». Mocomero. La frana scava sottoterra, strappa i tubi dell’acquedotto e sposta pilastri di cemento armato. I pilastri sono quelli della casa di Giuseppe Conti e da lui parte l’invito al primo cittadino di Vernasca……
Guardando in generale alla situazione della frazione, c’è poco da stare allegri. «Tutti i miei vicini di casa hanno delle crepe sulle case – prosegue Conti – eppure non dicono niente. La mia casa è stata costruita nel ’78, il porticato è del 1985, non sono costruzioni vecchie, ma si sta spostando tutto. I pilastri hanno mattoni a vista e un’anima in cemento, sono solidi. Ma non basta. ………..
Oltre alle frane sotto al castello di Vigoleno e a quelle del cimitero, sempre di Vigoleno (per queste sono stati annunciati 700mila euro in arrivo nei prossimi tre anni), il Comune fa i conti con la frana delle frazioni di Alessandroni, quella della strada di Groppo di Vigoleno, di Trabucchi e altri smottamenti, come quello sulla provinciale di Case Orsi. In totale, oltre alla frane, ci sono una decina di smottamenti in attesa di risposte. E con loro aspettano risposte gli abitanti.

COMMENTO DEL BLOG———————————————————-

Troppe frane in valtolla, troppe frane in valdarda…troppe frane nella nostra provincia!!!

Come possono i Comuni far fronte a tutto questo? Non hanno neppure i soldi per acquistare il sale per spargere in inverno sulle strade…

Si rendono conto Governi nazionali, Regionali e Provincia che in un comune come Vernasca ( ma non sta meglio Morfasso…e altri comuni locali …) se non si interviene rapidamente  potremmo andar incontro a problemi ben più gravi di quelli già gravissimi registrati proprio in questa stagione in alta valtrebbia?

La valdarda non vede interventi strutturali su strade e sul dissesto da troppi anni!

Ogni ritardo aumenta i rischi che “franino” strade, case, intere colline; ogni giorno di pioggia accresce la nostra apprensione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...