Castell’Arquato, turismo anni 20, periferia di Salsomaggiore…

estratto rivista "le vie d'Italia" archivio Paolo Morlacchini
estratto rivista “le vie d’Italia” archivio Paolo Morlacchini

Il titolo chiaramente, per i nostri tempi, provocatorio appartiene invece alla realtà storica.

Le vallate confinanti con la provincia di Parma erano considerate, dal punto di vista turistico, dintorni di Salsomaggiore. Continua a leggere “Castell’Arquato, turismo anni 20, periferia di Salsomaggiore…”

Nuovo palazzetto a Castell’Arquato!

 

castello di sera ...(clicca per ingrandire); valtolla iPhoto

( dall’ amico Paolo M. riceviamo informazioni e sensazioni  dall’assemblea pubblica che si è svolta ieri sera, 21 Dicembre alle 21, a Castell’arquato organizzata dall’amministrazione comunale…..)

….Serata interessante perchè oltre alle solite questioni  ” politiche”  è stato presentato anche il progetto del nuovo palazzetto dello sport che dovrebbe essere edificato dietro alle scuole medie non appena saranno riusciti a vendere i terreni.
Temevo fosse troppo d’impatto ma vista l’immagine con il paese sullo sfondo [visto dal campo sportivo] devo dire che non da troppo fastidio.
L’impianto se non ho capito male sarà in grado di ospitare anche eventi non sportivi con circa 1100 persone, bella soluzione in caso di maltempo, congressi etc.
Inoltre visto che un impianto di tale portata necessita di un ambulatorio in un seconto tempo si potrà aggiungere il centro prelievi, cosa non di poco conto che consente un bel risparmio per le casse comunali.

COMMENTO DEL BLOG

Si a Castell’Arquato tra le infrastrutture che mancano vi è un luogo ” coperto ” per le manifestazioni sportive, culturali, ricreative e sociali.

La localizzazione è, di fatto, in prossimità del polo scolastico e anche questo va bene.

Ci si augura che le finiture esterne e il contesto siano ambientate con il paese….ma sappiamo che il Sindaco è attento …

Ci si augura che l’opera si faccia in breve tempo.

 

 

 

 

Valdarda: coraggio Castell’arquato!! (di Paolo M.)

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto questo importante contributo che abbiamo deciso di porre all’attenzione di tutti voi.

Perché è importante incoraggiare le manifestazioni culturali a Castell’Arquato? ( di Paolo M.)

In un paese a vocazione turistica come il nostro di belle manifestazioni ce ne sono tante, alcune più grandi e impegnative che possono essere definite “eventi” e altre più piccole organizzate dalle varie associazioni che regalano momenti di svago e assecondano gli interessi e le passioni di chi vi partecipa.

Altre ancora sono fatte per raccogliere fondi e sensibilizzare l’opinione pubblica su cose importanti, ad esempio quelle che organizza l’AVIS che nella nostra comunità svolge una funzione molto importante come quella di cercare nuovi donatori di sangue, oppure quelle che ci offrono momenti di aggregazione coinvolgendo anche i bambini come l’associazione sportiva o quella dei genitori.

Esistono poi associazioni culturali che cercano di … Continua a leggere “Valdarda: coraggio Castell’arquato!! (di Paolo M.)”

Pro-loco di Castell’Arquato: tanto lavoro per il paese, per il turismo…

Dall’amico Paolo Manzi riceviamo e pubblichiamo un articolo sulle attività turistiche e non solo della pro-loco locale nel 2010.

clicca per ingrandire

Il 2010 è iniziato all’insegna della beneficenza, dopo l’iniziativa a favore dei terremotati di Haiti ecco un nuovo importante progetto portato a termine dalla Pro-Loco.

In collaborazione con la Fondazione Piacenza & Vigevano alla quale va un sentito ringraziamento da parte di tutta la cittadinanza arquatese è stato acquistato un mezzo attrezzato per il trasporto dei disabili.

La Fondazione sempre sensibile ad iniziative socialmente utili ha contribuito in maniera decisiva con la donazione del mezzo, ma non dimentichiamo che la manutenzione, con assicurazione, bollo, carburante, riparazioni etc. ha un costo molto elevato e servono risorse in continuazione.

Buona parte dei fondi necessari per affrontare tutti questi costi sono stati trovati grazie alla raccolta dei tappi di plastica…. Continua a leggere “Pro-loco di Castell’Arquato: tanto lavoro per il paese, per il turismo…”

CASTELL’ARQUATO: si parla finalmente di turismo (3° commento di paolo m.)

Dopo i numerosi inteventi dei giorni scorsi ci giunge questo nuovo commento-contributo dell’amico paolo m. che volentieri pubblichiamo ( lo trovate anche in calce all’articolo del  16 marzo che portava lo stesso titolo).

Sono sicuro che tutti stanno facendo del loro meglio, anche se forse sarebbe ora che tutti uscissero dai loro “fortini” e si mettessero ad un tavolo per discutere serenamente, o almeno provassero a farlo.
Per quanto mi riguarda sono ben contento di non dover gestire la situazione che si è venuta a creare, mi limito ad esprimere qualche considerazione e a fare proposte costruttive…..proposte!
Cerco semplicemente di capire quali sono le posizioni e i problemi come ogni cittadino arquatese preoccupato dalla situazione che si è venuta a creare e a quanto pare nel mio piccolo offro a tutti l’occasione per chiarire le cose.
Mi fa piacere che facciate già tutte le cose che ho suggerito e sono certo che presto vedremo i risultati, ma non mi piace affatto che si ritengano le mie considerazioni influenzate da una campagna “contro” portata avanti da non so chi.
Le mie osservazioni derivano dal fatto che io vivo in paese, ci sono nato e vedo quello che succede, parlo con la gente, ascolto i commercianti e qualche volta anche i turisti, perché mi piace capire le cose.

Inizierò con il commento, per me molto significativo che uno sconosciuto turista ha lasciato sul sito del Comune.
“ho visto un territorio con tanto da dire e emozioni da lasciare, ma lasciato lì per caso, un pezzo qua, un pezzo là, avete forse da imparare da altri posti, potenzialmente non superiori a voi ma di fatto sì!”
Raggelante vero?

Non avete mai provato a fare due passi a piedi partendo da…. Continua a leggere “CASTELL’ARQUATO: si parla finalmente di turismo (3° commento di paolo m.)”

CASTELL’ ARQUATO: si parla finalmente di turismo! ( 2° commento di Paolo M.)

NELL’ ARTICOLO CON PARI TITOLO PUBBLICATO LO SCORSO 10 FEBBRAIO 2010 ( CON LA COLLABORAZIONE DELL’AMICO PAOLO M.) AVEVAMO REGISTRATO UN INTERESSANTE DIBATTITO ATTRAVERSO ALCUNI COMMENTI CHE  AVEVAMO PUBBLICATO INTEGRALMENTE.

ALLORA TANTO L’ARTICOLO, QUANTO I COMMENTI E I POST SUCCESSIVI SULLO STESSO TEMA REGISTRARONO UN NUMERO ELEVATISSIMO DI VISITATORI.

TRA GLI ALTRI CI ERA GIUNTO NEI GIORNI SCORSI  IL COMMENTO DELLA PRESIDENTE DI ASTRA (gestore dei servizi turistici arquatesi) PUBBLICATO IERI 15 MARZO POICHE’ LO ABBIAMO RITENUTO PARTICOLARMENTE STIMOLANTE (lo potete leggere anche in calce all’articolo citato).

TORNIAMO SULL’ARGOMENTO CON UN COMMENTO DI PAOLO M.

Ciao Clara,

ti ringrazio per le tue precisazioni il confronto è sempre utile per conoscere le cose.
Ora capisco che apparteniamo a due modi di pensare completamente diversi.
Non ho la presunzione di voler insegnare ad altri il proprio lavoro, probabilmente le diverse esperienza lavorative o la mia scarsa conoscenza delle procedure utilizzate in quel particolare settore ci portano a vedere le cose in maniera differente.
Il tuo discorso mi fa capire che il problema parte da molto lontano e che province, regioni e compagnia bella sono ancora lontane dal trovare una soluzione per valorizzare e promuovere al meglio il territorio.
Mi piacerebbe proprio sapere quali sono le esperienze commerciali di chi sta seduto negli uffici della Regione Emilia Romagna, in ogni caso ritengo che per loro qualunque iniziativa portata avanti senza chiedere contributi sarebbe gradita.

Per quanto mi sforzi non riesco a capire l’affermazione “noi siamo i gestori e non spetta a noi fare promozione”, se non spetta allo iat a chi spetta?
Nessuno si aspetta da voi investimenti milionari ma un po’ di comunicazione mi sembra il minimo.

Sicuramente il passaparola è importante, ma se le aziende si limitassero a quello impiegherebbero 200 anni per farsi conoscere.
Io non critico l’apertura di uno spazio su facebook, strumento utile e soprattutto gratuito, mi limito a dare suggerimenti che possano essere raccolti o meno da chiunque.
Le mie esperienze personali, importanti o poco significative che siano, mi hanno insegnato che per vendere un prodotto devi metterti nei panni del cliente e capire quello che gli serve.
Personalmente non vado mai a cercare notizie di un posto che devo visitare su un Social Network, preferisco andare sul sito del Comune dove cerco il link del turismo o direttamente quello dello iat se c’è.
Secondo me il sito del Comune (molto bello e ben gestito) che di visite ne riceve centinaia di migliaia dovrebbe avere…. Continua a leggere “CASTELL’ ARQUATO: si parla finalmente di turismo! ( 2° commento di Paolo M.)”

VALTOLLA E VALDARDA (e le sue pro-loco): commento di Paolo M.

A noi i commenti di Paolo piacciono, aprono interessanti discussioni costruttive e le pubblichiamo sempre molto volentieri. ( lo stesso è anche pubblicato in calce allo stesso nostro articolo del 26 /2 pari titolo).

Come sempre grazie!

Castell’Arquato: A proposito di Pro-Loco (di Paolo M.)

In ordine di tempo uno dei primi eventi del 2009 sono state le elezioni del nuovo direttivo della Pro Loco, iniziamo quindi con le associazioni di volontariato che rappresentano un valore aggiunto per la comunità.

Nel corso del 2009 come abbiamo potuto vedere sono stati raggiunti importanti risultati, le manifestazioni realizzate dalle associazioni sono state numerose per la soddisfazione di tutti coloro che hanno collaborato.
Evito di fare l’elenco di tutto quello che è stato fatto e mi limito a ringraziare chi si è dato da fare.

promo per castello (clicca sulla foto per ingrandire)

Vorrei soffermarmi su alcuni elementi che hanno contraddistinto la stagione 2009 e che ritengo significativi.

Il primo è il progetto di collaborazione tra le varie associazioni del paese che si è iniziato a portare avanti, iniziativa vista favorevolmente anche dall’amministrazione comunale che ha contribuito fornendo uomini quando necessario e attivandosi per aiutare a trovare sponsorizzazioni indispensabili per la realizzazione delle manifestazioni di maggior pregio e richiamo dal punto di vista turistico.
Ovviamente tra le varie associazioni esistono differenze, perché gli interessi sono diversi ed ognuna concentra le proprie energie per organizzare gli eventi nei quali i suoi componenti si identificano maggiormente, quello che ho potuto osservare personalmente e che considero molto positivo è che il fine di ogni associazione nonostante le diversità è sempre la valorizzazione del paese e in alcuni casi il miglioramento della qualità della vita dei suoi cittadini.
Questi propositi, uniti alla volontà di migliorare le cose e all’impegno di tutti hanno causato una convergenza di intenti che sono sbocciati in un naturale avvicinamento tra le varie associazioni con risultati fino a ieri impensabili.
La collaborazione e lo scambio di uomini e mezzi, ma soprattutto il fatto di incontrarsi periodicamente per……….. Continua a leggere “VALTOLLA E VALDARDA (e le sue pro-loco): commento di Paolo M.”

CASTELL’ARQUATO:Proviamo ad alimentare il dibattito! ( di Paolo M.)

L’AMICO PAOLO M. IN SEGUITO  ALLA TAVOLA ROTONDA -CONVEGNO CHE SI E’ SVOLTO LO SCORSO VENERDI’ SERA, 12 FEBBRAIO, NELLA SALA CONVEGNI DEL MUSEO GEOLOGICO CI HA INVIATO QUESTO INTERVENTO CHE VOLENTIERI PUBBLICHIAMO………

Vediamo di fare il punto della situazione dopo la tavola rotonda organizzata dall’associazione Driade.

Mi sono piaciuti i due Sindaci locali, Rocchetta che ben conosco e so quanto è legato al suo territorio e che è un ambientalista convinto, Papamarenghi, che non conoscevo ma ha dimostrato carisma,personalità e un bello spessore, davvero un buon acquisto per il territorio, conto molto sulla sua determinazione per far compiere alla nostra vallata un salto di qualità.

Dalla serata sono emersi due dati importanti:

Tutti sono concordi nel dire che è necessario collaborare e fare sistema, ne parlo da una vita e finalmente pare che tutti sostengano questa tesi (era ora).

L’altro dato che secondo me è emerso in maniera preoccupante è che se i privati non investono le istituzioni arrivano fino ad un certo punto.

piazza monumentale (clicca sulla foto per ingrandire)

A questo punto mi chiedo, a chi tocca il compito di stimolare i privati ad investire, offrirgli degli input, studiare e proporre progetti, offrire incentivi.

C’è qualcuno che ha il compito di raccogliere dati sul territorio che possano servire per fare un’analisi completa e utile per avviare qualsiasi tipo di progetto?

Parliamo di censire quali sono le eccellenze del territorio, i punti di forza, le categorie e le aziende che potrebbero essere coinvolte, i produttori, ma anche monumenti, musei, percorsi, sentieri, gli agriturismi e le aziende agricole interessate ad evolversi etc…..

A fine serata mi sono fermato a parlare per qualche minuto con i sindaci di Castello e Lugagnano e con l’assessore Parma al quale ho fatto una domanda.

Gli ho chiesto se in provincia non avessero mai pensato di incentivare la collaborazione tra comuni vicini finanziando progetti portati avanti in condivisione.

Lui mi ha risposto che fino ad ora questa è stata una delle regole che hanno contraddistinto la sua amministrazione ed è successo in parecchie occasioni.

Praticamente ci ha fatto capire “datevi da fare che io sono disponibile”,in questo brevissimo incontro abbiamo ripreso il discorso della “cartellonistica” in tutta la zona per rendere visibili tutte le aree di interesse del territorio ed anche qui l’assessore ha detto,se volete farlo io vi finanzio, ma dovete partire da Villanova fino a Veleja”.

A questo punto si è aggiunto Luca Bruschi della via Francigena e si è detto molto interessato a creare un percorso alternativo in val d’Arda per fare passare i pellegrini diretti a sud, anche a piedi e a cavallo ma serve un progetto perché i viaggiatori devono mangiare e dormire.

Noi come prima uscita abbiamo fatto la nostra parte, prima spostando l’attenzione delle istituzioni provinciali sulla nostra valle e poi creando dibattito e portando a casa opportunità di collaborazione e finanziamento.

Paolo M.

CASTELL’ ARQUATO: crea sempre molto interesse e dibattito.

Solamente ieri abbiamo pubblicato ( grazie all’ amico Paolo M.) la notizia della nascita dell’ associazione ” driade”  e ci sono pervenuti commenti e controcommenti che vi invitiamo a leggere direttamente in  coda all’articolo del 10 Febbraio ( titolo: CASTELL’ ARQUATO: si parla finalmente di turismo!).

Se non appaiono i commenti in automatico cliccate, in fondo all’articolo..” commenti ” e voilà…..buona lettura e arrivederci a venerdì a Castell’ Arquato.

Castell'arquato: venerdì 12 febbraio ore 21 sala convegni del museo geologico...si parla di turismo locale ....( organizzazione driade)

CASTELL’ ARQUATO: si parla finalmente di turismo!

Il caro amico Paolo M. ci ha inviato la seguente mail che pubblichiamo integralmente.

 “Ciao Sergio,

venerdi sera (ndr:12 febbraio 2010) presso la sala del Museo Geologico ” G. Cortesi” di Castell’Arquato si terrà un incontro per la presentazione della nuova Associazione denominata “Driade”.
 
Non si tratta della solita associazione in alternativa o in antagonismo a tutte le altre, lo dimostra il fatto che  io stesso pur essendone  uno dei fondatori sono anche nel direttivo Pro Loco di Castello.
L’incontro al quale ha confermato la sua presenza anche l’assessore alla provincia M. Parma vedrà la presenza di numerosi amministratori locali e di rappresentanti delle zone limitrofe.
Lo scopo di questa associazione che sta per nascere è di valorizzare TUTTO il nostro territorio coinvolgendo tutti gli operatori e le forze politiche a livello trasversale e spingerli a collaborare portando avanti progetti comuni e di qualità.  Come detto più volte la “sagra della bortellina” serve alle associazioni per finanziarsi e non è compito nostro organizzarle anche se a titolo personale una mano la si da sempre e più che volentieri.
Tema dell’incontro di questa tavola rotonda sarà quello di valutare possibili sinergie e collaborazioni tra amministratori, associazioni, operatori commerciali e valutare la voglia di collaborare.
Se ti interessa fare un giro saremo la alle 21 di venerdi 12/2/2010.”
Considerazione della redazione del blog
l’invito è esteso a chiunque abbia a cuore tali problematiche tanto a castello quanto in valle.
L’occasione di sentire le opinioni e i programmi dell’ amministrazione provinciale di Piacenza ( presente al massimo livello con l’assesore al turismo Maurizio Parma ) e del Comune sono veramente ghiotte!
Non da meno le restanti presenze sono di alto profilo cominciando dai massimi livelli del nostro museo geologico dott. Francou, dal sig. Spaggiari ( castelli del ducato), dal sig. Bruschi ( via francigena), ecc….
alleghiamo la brochure dell’ ottima iniziativa della neonata associazione ” driade”  che vede tra i fondatori il nostro Paolo M.