Pro-loco di Castell’Arquato: tanto lavoro per il paese, per il turismo…

Dall’amico Paolo Manzi riceviamo e pubblichiamo un articolo sulle attività turistiche e non solo della pro-loco locale nel 2010.

clicca per ingrandire

Il 2010 è iniziato all’insegna della beneficenza, dopo l’iniziativa a favore dei terremotati di Haiti ecco un nuovo importante progetto portato a termine dalla Pro-Loco.

In collaborazione con la Fondazione Piacenza & Vigevano alla quale va un sentito ringraziamento da parte di tutta la cittadinanza arquatese è stato acquistato un mezzo attrezzato per il trasporto dei disabili.

La Fondazione sempre sensibile ad iniziative socialmente utili ha contribuito in maniera decisiva con la donazione del mezzo, ma non dimentichiamo che la manutenzione, con assicurazione, bollo, carburante, riparazioni etc. ha un costo molto elevato e servono risorse in continuazione.

Buona parte dei fondi necessari per affrontare tutti questi costi sono stati trovati grazie alla raccolta dei tappi di plastica…. organizzata dalla Pro-Loco, riuscire a garantire un servizio così importante sarebbe un grande successo per volontariato arquatese e una dimostrazione di grande senso civico, per questo motivo ricordiamo a chi volesse contribuire mantenendo vivo l’importante progetto che può portare i tappi di plastica negli appositi contenitori, dietro la Caserma dei Carabinieri (meglio perché in altri posti c’è chi ha il coraggio di rubarli) o da Tiziana presso il negozio, contiamo sulla vostra collaborazione.

Altra iniziativa indispensabile per finanziare le attività dell’associazione è la raccolta di libri.

Chi volesse donare un po’ di libri, fumetti o dischi e cd usati che non intende più utilizzare può rivolgersi a Tiziana Inzani, Daniele Buonaditta o Paolo Manzi.

Con la primavera la Pro-Loco inizia a scaldare i motori e come prima iniziativa in collaborazione con gli amici dell’USD Arquatese decide di riproporre la tradizionale partita di calcio in costume nella Piazza Monumentale.

…..”Agli ordini dell’arbitro, il capitano dei Gens Innominabilis Ivan Irti si fronteggiano due gruppi di contendenti, il primo formato dai “Budini Molli” giovani rampanti desiderosi di affermare la loro supremazia nei confronti dei più “navigati” avversari, il secondo vede tra le sue file l’assessore Bernardo Baccanti e il consigliere Franco Ticchi, al loro fianco il gruppo dei “Gladiatori di Castello”.

Le due formazioni si affrontano nel giorno di Pasquetta sotto il sole battente circondati da una straordinaria cornice di pubblico.

Al fischio d’inizio il povero pallone fatto di stracci gettato in campo dall’Onorevole Tommaso Foti inizia a volare da una parte all’altra del campo senza un attimo di tregua, si capisce subito che per lui non sarà una giornata facile, l’incontro giocato senza esclusione di colpi vede prevalere grazie all’esperienza maturata in mille battaglie i Gladiatori per un solo punto, ma i giovani mostrano carattere e sono pronti a giocarsi la rivincita in occasione della seconda giornata di “Rivivi il Medioevo” in programma domenica 12 settembre sul lungo Arda….”

Passiamo agli eventi in programmazione nei prossimi mesi.

Quella che sta arrivando è davvero una stagione importante, grazie al progetto di collaborazione che stiamo portando avanti con le altre associazioni locali siamo riusciti confermare anche nel programma di quest’anno le manifestazioni di maggior successo inserendone di nuove.

Per un’estate all’insegna del divertimento sono in programma il16 e 17 giugno e il 23 e il 24 luglio quattro bellissime commedie dialettali che vedranno impegnate alcune delle migliori compagnie della provincia, I Du Mascar di Piacenza, i Sfarzein di Soarza, la compagnia “Ancora Senza Nome” di Fiorenzuola e la Filodrammatica Val Vezzeno di Gropparello.

A luglio sarà riproposta la “Cena del Duca”, molto apprezzata dagli arquatesi ai quali viene offerta la possibilità di vivere per una sera la magia del centro storico, ricordiamo lo scorso anno in occasione della prima edizione una Via delle Fontane del Duca tirata a lucido con una straordinaria tavolata di grande suggestione.

Il Parco delle Driadi apre le porte….? ( è difficile programmare le cose senza avere certezze ma ci proviamo) al “Torneo di Burraco” che si svolgerà in 4 serate e sostituirà il Torneo di Scacchi.

Sempre nel “Parco” è prevista per il 21 luglio la “Notte delle Chitarre”, diventata appuntamento fisso per gli amanti della buona musica.

Pezzo forte dell’estate sarà la prima edizione del “Concorso lirico internazionale” dedicato a Luigi Illica.

Questo importante evento rappresenterà un’occasione di grande visibilità a livello internazionale per Castell’Arquato e tutta la Val d’Arda

Cantanti lirici provenienti da tutto il mondo si esibiranno sul palco nella Piazza Monumentale dell’alto paese in un concorso di grande prestigio.

Per organizzare un evento di tale portata è stato creato un apposito gruppo di lavoro all’interno dell’associazione coordinato dall’ottima regista Vivien Lewitt di Torre del Lago Puccini che da anni ci affianca e ci guida con la sua esperienza.

Ricordiamo a tutti l’evento in programma per l’11 e il 12 settembre “Rivivi il Medioevo”, la manifestazione ha ormai raggiunto dimensioni davvero notevoli, tanto da essere considerata dalle stesse compagnie che vi partecipano una delle più importanti d’Italia nel suo genere.

L’appuntamento come ogni anno è per il secondo fine settimana di settembre e anche in questa occasione sono previste più di 30 compagnie provenienti da ogni parte del mondo e oltre 600 figuranti.

Non dimentichiamo però che un evento di queste dimensioni richiede una grande organizzazione e molto lavoro, perché oltre agli attori e i figuranti porta in paese migliaia di spettatori che rappresentano una buona boccata d’ossigeno per la precaria economia locale, per questo motivo vorremmo rivolgere l’invito a tutti i cittadini di Castell’Arquato e dei paesi vicini a collaborare con i volontari della Pro-Loco e i ragazzi del gruppo storico Gens Innominabilis dedicando qualche ora del loro tempo all’allestimento della manifestazione, non abbiate timore perché di lavoro ne abbiamo per tutti e anche una piccola collaborazione diventa importante.

Ci rivolgiamo sicuramente ai giovani che nel corso dell’estate hanno il tempo e le energie per collaborare ai preparativi, ma anche ai pensionati che possono portare un contributo importante svolgendo quelle attività necessarie per la riuscita della festa.

COMMENTO DEL BLOG

Veramente i nostri complimenti si sprecano! Ci sembra siano tornati i tempi migliori….peccato per quella nota stonata sull’utilizzo del parco delle driadi.

Questo più che da pro loco è un programma da “associazione turistica pro-loco di Castell’ Arquato”.

In Trentino le pro-loco che fanno queste attività hanno l’incarico “ufficiale” del comune per gestire la promozione del paese…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...