POLITICA FIORENZUOLANA CI SEI?

Speravo che con l’anno nuovo si iniziasse a dir qualcosa di nuovo a proposito dell’ospedale unico della Valdarda e invece tutto tace.

Potrebbe essermi sfuggito qualcosa ma non ho avvertito importanti mobilitazioni dei consigli comunali locali, a partire da quello di Fiorenzuola d’Arda…per ora.

Che gennaio sia  come agosto quando è facile constatare: politica non ti conosco?

Che nessuno  abbia più tempo da dedicare a questo “ospedaletto” di vallata?

In attesa che la politica locale si riprenda rifaccio qualche considerazione giusto per non dimenticare.

LE SOLITE BAGGIANATE…

A un certo punto nella storia locale della Valdarda, solo pochi anni fa,  emerse con prepotenza un fatto che ci coinvolse tutti: il padiglione ospedalieri realizzato negli anni 60 del secolo scorso, più volte ampliato e ristrutturato, e infine collegato con un “tunnel aereo” al nuovo ospedale, doveva essere abbattuto perché non più rispondente alle norme di sicurezza sulla staticità (era il periodo del terremoto emiliano). Cose serie, sulle quali non mi permetto di scherzare augurandomi solamente che alla Valdarda sia restituito un ospedale utile e funzionante, in tempi rapidi.

Rapidità che era stata peraltro promessa in ogni occasione possibile dal sindaco e dagli assessori, comunali e regionali, prima delle ultime elezioni comunali.

La questione si è poi arenata perché, nel frattempo, si è scoperto che nel sottosuolo, del vecchio e abbattuto padiglione citato, ci sarebbe stata una forte dispersione(?)di idrocarburi che deve essere bonificata prima di avviare la nuova costruzione.

E poi non si sa ancora con certezza cosa si realizzerà, per farne cosa, per far tornare quali servizi ora trasferiti altrove…ecc…ecc…

Credo sia anche giusto, parlando del nostro ospedale di vallata,  ricordare (per l’ennesima volta) che solo qualche anno fa pare ci fossero i “soldi” (forse erano addirittura già stanziati, non ricordo bene) per realizzare un nuovo nosocomio nel territorio di Fiorenzuola; che doveva sorgere un po’ in periferia, verso la Cerè.

Soldi (leggi finanziamenti pubblici) che la politica locale, coloro che governavano i nostri comuni al tempo, ritenne di non poter, e dover,  accettare. Rinunciando al progetto che prevedeva di trasferire tutto in un moderno centro ospedaliero.

Allora “i comandanti” fiorenzuolani  dissero NO! Un nuovo ospedale in periferia non sa da fare, è scomodo, non si può raggiungere a piedi, è lontano dai negozi… e bla…bla…bla…

E così si ripiegò su un “ospedaletto”  realizzato dove c’era il consorzio agrario (considerazioni personali: ma di chi era quel terreno, non si poteva recuperare quell’edificio per scopi commerciali?).

Quanto realizzato di nuovo, considerata la modestia dell’edificio, che servirebbe giusto per un vero pronto soccorso, per gli ambulatori, gli uffici tecnici e amministrativi e poco più.

E per il resto?

Mettiamoci dunque il cuore in pace perché, nel frattempo, l’ospedale nuovo della Valdarda lo han fatto a Fidenza.

Ma prima o dopo, statene certi, un contentino arriverà anche per Fiorenzuola…un contentino, il solito contentino tipo una circonvallazione raffazzonata e sbagliata, una stazione ferroviaria fantasma, un arredo urbano che non arreda…

Le mie sono le solite baggianate? Per qualcuno forse si, per altri forse no…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...