Tic Tac, tic tac…la verità sul nuovo ospedale di Fiorenzuola la sapremo mai?

TIC TAC…TIC TAC…TIC TAC…

Passano i mesi ma dell’ospedale di Fiorenzuola d’Arda sappiamo sempre poco.

Seguendo le ultime notizie apparse sugli organi di stampa locali, cartacei e online, c’è da perderci la testa (almeno per me…).  Continua a leggere “Tic Tac, tic tac…la verità sul nuovo ospedale di Fiorenzuola la sapremo mai?”

Gli anni orribili degli ospedali della Valdarda

18 dicembre 2004 fiorenzuola ospedale ( foto di fabio lunardini per pcm frontini )I VECCHI OSPEDALI DELLA VALDARDA

Esistevano quattro ospedali e poi, a un certo punto, tutto è stato unificato attraverso una struttura gestionale consortile che con il tempo è divenuta l’Azienda sanitaria che conosciamo. Continua a leggere “Gli anni orribili degli ospedali della Valdarda”

Ospedali di Fiorenzuola e Villanova: l’incertezza regna sovrana…

18 dicembre 2004 fiorenzuola ospedale ( foto di fabio lunardini per pcm frontini )Dopo aver letto gli articoli di libertà dello scorso 27 novembre, relativi agli ospedali valdardesi, (D.Meneghelli, A. Lenti) confesso di esser stato preso da sconforto. Continua a leggere “Ospedali di Fiorenzuola e Villanova: l’incertezza regna sovrana…”

Ospedale della valdarda: zero interesse. 

2015-02-16- fiorenzuola LR -2215FIDENZA È IL NUOVO OSPEDALE DELLA VALDARDA?
Ieri, ne dà notizia stamattina il nostro quotidiano libertà, il presidente del consiglio nel suo tour “istituzionale” tra Piacenza, Fidenza, Parma e altri luoghi è andato a inaugurare il nuovo pronto soccorso dell’ospedale di Fidenza e Libertà per l’occasione titola …

“KERMESSE ALL’OSPEDALE DI VAIO SEMPRE PIÙ OSPEDALE DELLA VALDARDA” esponendo una serie di dati che dimostrano la trasferta dei nostri ricoverati locali verso quella moderna struttura.  Di Fiorenzuola e del suo ospedale ormai non si parla più; del suo nuovo padiglione B neppure un cenno.

CHI HA INTERESSE A UN OSPEDALE NUOVO A FIORENZUOLA?

Di sicuro molto di noi sostengono la necessità di un nuovo padiglione B al servizio della comunità locale. Ma a ben guardare, forse anche con un po’ di malizia (giustificata), che interesse ha la Regione che tra Fidenza, che sta raggiungendo livelli sempre più eccellenti, e Piacenza vi sia un altro ospedale?

Un piccolo ospedale che non attrarrà, dicono i bene informati e gli esperti, nessun medico di alto livello e dunque destinato a vivacchiare?

In pratica, senza che nessun politico lo dica chiaramente, credo si stia lavorando per questo: un nuovo ospedale a Piacenza, più grande e moderno di quello attuale, un aumento di quello di Fidenza e un piccolo ospedale-contentino per Fiorenzuola.

Credo pure che alla politica locale, in massima parte, e a quella regionale vada bene così.

Credo che vada bene così anche ai piacentini non valdardesi. Non vedo grandi mobilitazioni dei sindaci locali, non sento il vento forte della mobilitazione popolare. Forse sono distratto…ma ho quell’impressione. Spero di essermi sbagliato.

Dunque attendiamoci, dopo il 118, i trasporti pubblici, i rifiuti, lo stesso trattamento anche per l’ospedale della Valdarda e per il turismo (di questo ultimo argomento parleremo nei prossimi giorni).

Ospedale della Valdarda…la confusione regna sovrana

ospedale fiorenzuola mag 11 IMG_4977In parecchi lo avevano temuto, io lo avevo già scritto: per far ripartire Fiorenzuola si smobiliterà l’unità spinale di Villanova.

Si smobiliterà, dicono i bene informati, perché ormai non più in linea con i tempi e inadeguata per certe “riabilitazioni”? Continua a leggere “Ospedale della Valdarda…la confusione regna sovrana”

Villanova o Fiorenzuola: come andrà a finire?

VILLANOVA O FIORENZUOLA: CHE ASSURDITÀ!

Da un po’ di tempo corrono voci che danno “in partenza” la specializzazione unità spinale di Villanova sull’Arda ma tutti i protagonisti dell’Ausl piacentina e la Regione si affrettano a smentire.

E più smentiscono e maggiore è il disagio delle amministrazioni comunali della bassa e il sospetto che si voglia minimizzare.

Per esperienza famigliare posso solo testimoniare che quello di Villanova non è un semplice ospedale, è di più! È l’eccellenza che accoglie persone sfortunate e si attiva per ridargli un sorriso, una funzionalità motoria con operatori e medici di altissimo livello, con una umanità incredibile. Capisco l’attaccamento della bassa, piacentina, parmense e cremonese, per questa equipe di donne e uomini che sempre sorridenti “aiutano”, ridonano la speranza a tanti giovani e non solo. È stato impressionante frequentare quel luogo per oltre due mesi, parlare con parenti, amici, ospiti che con pazienza attendono un miglioramento, anche minuscolo, giorno per giorno; e (ri)scoprire quanto è bella la vita per un famigliare che sta recuperando il suo reinserimento nella quotidianità.

Era bello per me vedere quella faccia, i suoi occhi, sentirlo parlare…e ancora oggi è bello andare a passeggiare insieme, chiacchierare, ridere e scherzare…

Non so come andrà a finire per il “Giuseppe Verdi” e neppure so cosa accadrà a Fiorenzuola ma mi auguro che non si svuoti l’uno per riempire l’altro.

Mi auguro piuttosto che anche Fiorenzuola e la Valdarda possano avere un ospedale specializzato, con un “vero” pronto soccorso e…!

Mi fido poco dei politici, di quelli che fan finta di non sapere ma sanno già come andrà a finire; mi fido poco dei politici locali che ci hanno raccontato balle su Fiorenzuola e chissà cosa nascondono ancora.

Fanno bene gli amici di Villanova a mobilitarsi.

Editoriale di Sergio E.Valtolla

Ma dopo le elezioni iniziano le vendette?

Fiorenzuola, corteo contro la chiusura dell'ospedale ©Bisa_ilPiacenzaMA DOPO LE ELEZIONI INIZIANO LE VENDETTE?

Non sappiamo cosa stia succedendo all’interno delle coalizioni che hanno “perso” le elezioni ma qualche riflessione l’abbiamo letta sul quotidiano libertà e sui social e dunque siamo “autorizzati” a dire la nostra anche se non avremmo voluto… Continua a leggere “Ma dopo le elezioni iniziano le vendette?”

Fiorenzuola: ha vinto chi è stato chiaro e…

Allora ha vinto Gandolfi!
Ma, senza nulla togliere al neo sindaco, hanno vinto tutti gli antagonisti di Brusamonti, vicesindaco uscente.
Ha vinto Gandolfi nonostante il centrodestra avesse iniziato la campagna elettorale con un clamoroso cambio di candidato a sindaco.
Hanno vinto anche Elena Rossini e Nando Mainardi entrambi, da tempo, schierati contro le poco chiare vicende che hanno portato alla decisione di abbattere e trasferire l’ospedale “vecchio”. Ha vinto chi si era stancato del degrado crescente di Fiorenzuola di questi ultimi anni, ha vinto chi non riusciva più a dialogare con i governanti locali del PD, ha vinto chi ha voluto la discontinuità.
L’ultima “saccente” uscita dei sostenitori di Brusamonti che ci hanno spiegato a urne quasi aperte che il nuovo ospedale sarà un polo riabilitativo (senza peraltro spiegare che questo si farà a spese dell’eccellente Villanova) e non, come si era sempre sostenuto, un ospedale con le medesime specialità che lo avevano reso molto apprezzato dalla vallata, ha dato, a mio parere, il colpo finale al candidato nominato del centrosinistra.
Ora ci sarà anche un consiglio comunale molto rinnovato che dovrà lavorare parecchio per recuperare il troppo tempo perso in tutte le direzioni: manutenzioni stradali e decoro del centro storico e delle frazioni; ospedale e stazione ferroviaria; rinnovo e sostegno al commercio, alle attività artigianali, ai servizi e potenziamento di quelli scolastici; revisione delle aree mercatali, parcheggi, ecc…
I precedenti ci dicono che…
I votanti sono diminuiti da 8.300 agli attuali 7.528, ben 800 circa in meno.
Ma è il Pd che dovrà parecchio interrogarsi.
Nella scorsa tornata elettorale del 2011 Compiani, con tutta la sinistra, prese 4.224 voti cioè quasi il doppio del suo vicesindaco uscente, che ieri, 5 giugno 2016 ha preso solo 2.282 voti. Alla sinistra di Mainardi sono andati 1.055 voti.
Anche sommando voti di sinistra e centro sinistra mancherebbero ancora, rispetto al 2011, circa 900 voti. Tutti astenuti?
Nella tornata elettorale precedente il centro destra con due liste aveva preso circa 3.350 voti e Antelmi (ex sindaco di area centrosinistra) 438 voti.

Ma al tempo  non c’era 5stelle che ieri ha incassato 1317 voti, moltissimi.
Ciò detto non resta che augurare buon lavoro al nuovo Sindaco di Fiorenzuola.

Fiorenzuola, promesse elettorali, mezze verità…e arroganza.

18 dicembre 2004 fiorenzuola ospedale ( foto di fabio lunardini per pcm frontini )
ospedale di fiorenzuola negli anni ottanta

“Scusate per l’intrusione …”avrebbe potuto dire il potente senatore fiorenzuolano. Ma lo avrebbe potuto dire anche l’ex segretario PD, ex presidente della Regione Emilia, ex Ministro ecc…

Intrusione perché in realtà parliamo di due piacentini, due  “pezzi da novanta” della politica che però da quella locale ci stanno alla larga…quasi come la snobbassero.

Ma ecco, a pochi giorni dalla fine della campagna elettorale,  il colpo di teatro.

Finalmente ci  dicono (ci illuminano!) come stanno le cose sul nostro ospedale; cose che mai prima d’ora il potente senatore fiorenzuolano ha detto con questa chiarezza, o perlomeno mi era sfuggita (ma forse sono in buona compagnia). Continua a leggere “Fiorenzuola, promesse elettorali, mezze verità…e arroganza.”

Fiorenzuola d’Arda: eccoci alle elezioni comunali…

Potremmo metterci  d’impegno e leggere i programmi delle liste presentate per le prossime elezioni comunali del 5 giugno 2016 oppure, più semplicemente, elencare i punti comuni dei vari programmi, ecc…

Ma crediamo che tutti, ma proprio tutti, concordino sulla necessità di “riscostruire” l’ospedale demolito. Quello che per taluni andava abbattuto ma per altri no. Quello che nelle promesse di chi comanda in Regione tornerà ad essere un ospedale coi fiocchi mentre per altri no.

E ci sono i “si dice” …

1-Sarà un bell’edificio nuovo ma non tornerà nessun medico esperto, una pediatria ottima come quella che c’era e neppure il resto che è stato trasferito “temporaneamente” a Piacenza.

2-Ci sarà una “fisioterapia riabilitativa” (o cosa simile) molto quotata perché si trasferirà l’eccellente ospedale di Villanova a Fiorenzuola…

Si dice veri o verosimili?

Poi c’è il resto dei problemi da affrontare e risolvere …

Sì perché ospedale a parte, a Fiorenzuola di problematiche aperte ve ne sono veramente molte altre.

Strade disastrate, parcheggi insufficienti, sicurezza al minimo, lavoro poco, pendolari tanti commercio e artigianato ottimi ma in affanno, unione dei comuni attuale e futura, ecc…

Quattro aspiranti sindaci: Brusamonti Giuseppe (noi di Fiorenzuola), Mainardi Ferdinando (sinistra per Fiorenzuola), Gandolfi Romeo (siamo Fiorenzuola), Rossini Elena (movimento 5 stelle). 60 candidati per il consiglio comunale.

In campagna elettorale tutti prometteranno, proporranno, interverranno poi viene il dopo…e vedremo. In ogni caso in bocca al lupo ai candidati e un invito per tutti a non disertare le urne. Il voto è un diritto (e anche un dovere) come pure la critica per le cose che non vanno…

Fiorenzuola: sfumature di grigio, contraddizioni e voglia di riprendere a correre…

fiorenzuola da google
fiorenzuola da google maps- street view (2011)

Perché quando parliamo di Fiorenzuola ci viene in mente il titolo che abbiamo postato “sfumature di grigio, contraddizioni e voglia di riprendere a correre…”?

Cerchiamo di spiegarci in due parole.

Sono troppi i negozi che chiudono i battenti, sono poche le idee che vengono fatte “filtrare” dal palazzo comunale a proposito di sviluppo economico della città, sono tanti i lamenti dei cittadini come sono tante le buche nelle strade e nelle piazze, sono tante le questioni (per noi) aperte: dall’ospedale alla ferrovia,  dalla sistemazione di Piazza dei Caduti alla “Barabasca”, dalla viabilità alla riqualificazione urbana, e l’elenco potrebbe continuare.

Viene ripetuto: colpa del patto di stabilità, colpa delle troppe tasse, colpa di questo e quello ma intanto si ha l’impressione che si tira a campare…

In poche parole molto grigio, troppo color seppia, rare sfumature di colore  e allora cerchiamo di dire la nostra… Continua a leggere “Fiorenzuola: sfumature di grigio, contraddizioni e voglia di riprendere a correre…”

Fiorenzuola taglia le funzioni e gli altri comuni?

IMG_1505_Snapseed B&WL’Unione alla quale partecipa Fiorenzuola (con Cadeo, Alseno e Pontenure) ha messo in comunione (per ora sulla carta) i settori dell’informatica, la gestione del personale, la protezione civile e il s.u.a.p. (sportello unico attività produttive).

Contestualmente Fiorenzuola annuncia una riduzione delle funzioni di vertice (quelli che dirigono la macchina comunale) da 9 a 4. Trattandosi di un taglio non da poco una domanda viene spontanea: se non servono più oltre la metà dei funzionari responsabili fino ad ora come mai servivano? Continua a leggere “Fiorenzuola taglia le funzioni e gli altri comuni?”

Quando la Valle dell’Arda era uno stato autonomo…

I PALLAVICINO copiaLo Stato al quale si fa riferimento nel titolo non è un’invenzione, è realtà storica locale che è esistita per oltre 3 secoli.

Lo stato in questione era quello Pallavicino che ebbe, in un determinato e lungo periodo, addirittura due capitali: Busseto e Cortemaggiore. Continua a leggere “Quando la Valle dell’Arda era uno stato autonomo…”