L’aria di casa nostra in valtolla e valdarda è buona?

LAGO IN VALTOLLA ( proloco photo )
LAGO IN VALTOLLA ( proloco photo )

Venerdì sera, 4 ottobre, a Castell’Arquato  si è tenuta  una conferenza dal titolo significativo: l’aria di casa nostra. I relatori della serata erano, presentati dal sindaco arquatese geom. Rocchetta, il dott. Miserotti (di origini valdardesi, della valchiavenna), esperto di tematiche di medicina ambientale (già presidente dell’ordine prov.le dei medici),  e il dott. Biasini  responsabile piacentino dell’agenzia regionale ambientale ARPA (quella che tra l’altro effettua le misurazioni della qualità dell’aria…).

Il quadro presentato è desolante…per non dir peggio! Continua a leggere “L’aria di casa nostra in valtolla e valdarda è buona?”

Parco del Moria: parlano il sindaco di Morfasso e Italia Nostra (news del 14 luglio!!)

Sulla questione del taglio ” di pulizia” nel Parco del Moria  parlano il sindaco di Morfasso e Italia Nostra. Continua a leggere “Parco del Moria: parlano il sindaco di Morfasso e Italia Nostra (news del 14 luglio!!)”

Polveri sottili in valtolla?

Superato del 20% il limite delle polveri fini, le famigerate PM10,  a Lugagnano v.a. giovedì 9  febbraio 2012.

I superamenti dei limiti previsti dalla legge, dal primo gennaio al 9 febbraio citato, sono stati registrati per 10 giorni ….[10!]. Quelli concessi dalla legge per un anno sono 35. Se volete “godere” dei guai altrui sappiate che c’è chi sta peggio.  A Piacenza città, le due centraline, hanno “sforato ben 26 giorni  l’una e 23 giorni l’altra. Continua a leggere “Polveri sottili in valtolla?”

TERRE PIACENTINE: ATTO DI RIVOLTA E DENUNCIA (dal quotidiano libertà)

Giovanni Zilioli e Domenico Ferrari Cesena hanno scritto il libro”terre piacentine”;  un libro denuncia contro il degrado, l’ abbandono, lo sfregio arrecato alla bellezza del nostro territorio.

Un grido d’allarme prima cher sia troppo tardi!

Oggi libertà gli ha dedicato due pagine…le abbiamo lette avidamente: c’è da restare senza parole!

qui abbiamo bisogni di santi!

Paolo Rumiz che ha scritto la prefazione del libro lo consideriamo quasi il terzo autore…..siamo talmente d’accordo su ciò che esprime che non sappiamo neppure come dirlo.

Abbiamo riprodotto l’articolo che Zilioli ha scritto per Libertà il cui direttore presenterà il libro il 13 Aprile all’auditorium della fondazione di piacenza e vigevano.

Zilioli è della bassa  e vive in Valdarda a Fiorenzuola; Ferrari Cesena è il capo delegazione del FAI di Piacenza…….l’editore è la LIR di Piacenza (la libreria Romagnosi).

Nell’articolo di Zilioli vi sono affermazioni sulla nostra zona medio valdardese che vi faranno pensare…..

“…il pachidermico stabilimento Buzzi – Unicem genera un soprassalto d’angoscia: enorme, con bernoccoli di ciminiere e torri ………da qualunque angolazione lo si inquadri, non ci si può ingannare: siamo di fronte, o sotto, o sopra, o di lato, a un corpaccio-bubbone inorganico e velenoso……Il sito, infine, esattamente a metà strada fra l’abitato di Lugagnano e la diga Mignano, è il punto esatto per diffondere, a monte e a valle- a seconda del regime dei venti , se da nord o da sud – la maggior quantità possibile di polveri invisibili, micidiali per ogni essere vivente che si trovi a respirare nei dintorni…”…poi si parla anche “dell’agghiacciante  stabilimento RDB”……

CONVIENE LEGGERE L’ARTICOLO CHE ALLEGHIAMO E ALLEGRIA!!

clicca sull'articolo per ingrandire e leggere...

Noi compreremo il libro e ne riparleremo.

Speriamo che Sindaci e amministratori della valtolla ( diplomati e laureati…..non poveri montanari o contadini…) leggano gli articoli di Libertà. Leggano il libro e riflettano!

A Piacenza e provincia, nei comizi elettorali si parla solamente di Centrale nucleare di caorso….i candidati alle regionali non parlano che di questo ma della”bomba valdardese” non sentiamo parlarne nessuno!!!…Nessuno……solo, timidamente, i nuovi Sindaci di Lugagnano e di Castello…per il resto parlano i “cartelli stradali” …” questa tangenziale è stata realizzata con il contributo dell’unicem“…Benefattori! Benefattori!

LA NOSTRA DOSE DI VELENO……

Alla rilevazione del 14 febbraio, San Valentino, nella centralina di Lugagnano siamo giunti a 17 (diciassette!) sforamenti per le polveri fini, le PM10, quelle che si respirano senza volere e…senza sentire, quelle che fanno bene ai nostri polmoni!!!

In un solo mese e mezzo ( esattamente 45 giorni )  dell’anno in corso già 17 sforamenti sui 35 consentiti su base annua.

Tutta colpa dei riscaldamenti domestici?

Ma Langhirano in provincia di Parma, zona collinare pedemontana, per ora ha sforato solo 7 volte.

A Langhirano i riscaldamenti dei cittadini sono forse spenti?

Ci sussurra una ” vocina “: accontentiamoci a Reggio e Modena stanno peggio.

Bella soddisfazione!

Ma i Sindaci e i consiglieri comunali dei comuni della valdarda non hanno nulla da dire???….Tutto normale?

Cari Sindaci, se ci leggete, sappiate che solamente nella giornata di oggi, sono le 21,30, abbiamo avuto 99 visite……e la gente parla…parla……il passaparola esiste…

valtolla??(clicca sulla foto per ingrandire)

POLVERI FINI: UN PRIMO TRISTE BILANCIO!

Facciamo un primo bilancio del mese di gennaio 2010 della situazione delle rilevazioni PM10 ( le tanto amate polveri fini che provocano danni gravissimi alla salute) nella nostra amata valtolla/ valdarda e confrontiamoci con i cugini parmensi.
Per similitudine abbiamo considerato la zona collinare del Langhiranese ….industriale e artigianale.

Zona di Lugagnano ( bassa collina):in un mese 13 sforamenti ( in un anno ne sono ammessi 35…), siamo quasi alla metà di quanto è ammesso all’anno.
Si tenga conto anche che la situazione si aggrava se, per esempio, per qualche giornata NON sono state fatte rilevazioni ( voi capite che 13 sforamenti su 31 giorni sono una cosa e un altra sono 13 sforamenti su 25/26 rilevazioni).
Zona di Langhirano ( bassa collina):in un mese 5 sforamenti ( in un anno ne sono ammessi 35), siamo in media con altre zone simili ( non uguali ma simili). Anche in questo caso vale il discorso di quante giornate di rilevazione sono state fatte.
Qualcuno potrebbe dire: ma a Piacenza sono andati ben oltre ( 19/20 sforamenti)….secondo voi è una giustificazione?….”.Volete mettere” un grande agglomerato urbano con una piccola realtà locale?
“Volete mettere” una realtà collinare con la pianura padana?…..Oltre che avere meno….meno ……meno servizi dobbiamo anche avere uguale inquinamento??
Castell’arquato pensa di essere in una situazione migliore?…..Vernasca pure?.

Ci è stato detto che in gennaio è sempre così…abbiamo replicato: ma se è nevicato, se è piovuto perché è ancora così?
Ma siamo o non siamo nella natural valley?..Siamo o non siamo in un comprensorio turistico?

Che ne pensano i partiti locali?
Mai sentito nulla ( a parte le campagne elettorali) da parte del PD e di Forza Italia, …..solo qualcosa da parte della Lega con la sua attivissima consigliera provinciale di Lugagnano…….
E i ” colossi della politica locale “..quelli che ……son stati per decenni consiglieri provinciali, sindaci, amministratori…..potenti…molto potenti…..ma zitti!

CHE ARIA “FA” …IN VALTOLLA ?

Dopo aver pubblicato il breve articolo informativo sulle polveri fini rilevate a Lugagnano ci sono giunte numerose mail.

Abbiamo scelto il commento di Marika ” Perchè non chiediamo che anche a Vezzolacca sia messo lo strumento di rilevazione della qualità dell’aria?”

Abbiamo, risposto in calce allo stesso articolo pubblicato ieri 28 Gennaio 2010 ( in fondo all’ articolo cliccate su ” commenti”)….

” Sarebbe molto interessante sapere se le polveri fini hanno ” intaccato ” anche la nostra valtolla.

Siamo portati a dire che l’aria scende verso valle …quindi verso Castell’arquato…ma…..sarebbe meglio provare.
Perchè l’amministrazione comunale, i consiglieri comunali della zona, i consigli comunali non chiedono che sia intensificata la rete locale dei rilevamenti ARPA?..”

Ribadiamo: 9 sforamenti su 20 rilevazioni sono un bel po’!

In un articolo che avevamo pubblicato su Libertà ( quanto governava il nostro Boiardi)….avevamo affermato che la complessità della vallata ( stretta), la dimensione degli impianti industriali, la vicinanza tra impianti e paesi ( Vernasca ….e Lugagnano in primis), l’ altissima percorrenza di mezzi pesanti sul tratto dalla via Emilia a Lugagnano ( oltre mille passaggi al giorno) suggerivano che l’ amministrazione provinciale valutasse seriamente di istituire un ” distaccamento locale ” dei suo ufficio ambiente!…….Nessuna risposta.

Eppure Noi siamo nella.….NATURAL VALLEY, NELLA VALLE DEL TURISMO, NELLA RISERVA DEL PLACENTIANO, NEL BEL MEDIOEVO ANTICO, NELLA VALLE ARCHEOLOGICA PIU’ IMPORTANTE, CON AREE VINICOLE ECCELLENTI, CON IL PARCO PROVINCIALE, CON BOSCHI INCANTEVOLI….CON GENTE CHE VORREBBE UN PO’ PIU’ DI RISPETTO PER LA QUALITA’ DELLA VITA….

L’idea di richiedere che, almeno….ribadiamo almeno,  una ” centralina ”  sia posizione anche a monte della cementeria ( per esempio a Vezzolacca…ma andrebbe bene anche a Monastero, a Sperongia …..) la troviamo assolutamente accoglibile per le pubbliche autorità.

L’appello ai Sindaci, ai consiglieri comunali….ai giornali locali affinchè divulghino i dati ( l’informazione è il sale della democrazia!) che noi, umilmente abbiamo riportarto…l’ appello affinchè sia possibile ” rilevare in un’area maggiore il dato della qualità dell’aria” non è fuori luogo e NOI ci contiamo molto!

Niente storielle sul fatto che una centralina per Lugagnano è più che sufficiente per i ” quattro gatti ” della valtolla.

POLVERI FINI…QUALITA’ DELLA VITA’?

Un lettore del blog ci invita a segnalare che i dati della PM10 in valtolla, complici la stagione nebbiosa e fredda ecc….è a livelli elevati.

La centralina di Lugagnano al 25 Gennaio 2010 ha rilevato nell’anno nuovo  20 volte la qualità dell’aria  e per ben 9 volte vi sono stati superamenti.

Quasi il 50% di sformamenti ( su 20 giorni 9 sforamenti)!!! …Poveri noi!!

Per Noi che tecnici non siamo rasentiamo l’assurdo!…..Se su base annua sono tollerati solamente 35 sforamenti abbiamo iniziato il 2010 nel migliore dei modi!!….meglio di così si muore.

” Santa Arpa, santi Sindaci….., santa Provincia” ….aiutateci!

Non sarà tutta colpa dei camini accesi no ????…..Perchè, se così fosse, tra poco…solo e sempre valori bassi…molto bassi..vero!!

L'UNICO FUMO E POLVERE FINE CHE SOPPORTIAMO!!