LA CURIOSITA’ E IL WEB 2

Sergio Valtolla risponde ad alcune mail dei lettori.

Si vede che parlare del come utilizzare al meglio internet piace…..ne abbiamo parlato pochi giorni fa ed eccoci di nuovo.

Mi hanno chiesto se il WEB 2 è diverso dal WEB 1………conto fino a 100…..vado a consultare wikipedia, impreco (in senso buono) e provo a ripondere.

Se uno qualsiasi mi avesse detto nel 1990 che internet sarebbe diventato quello che conosciamo oggi…avrei risposto che in 20 anni non si potevano fare miracoli.

Invece si!…Non miracoli ma progressi concreti…..altro che concreti: milioni di utenti in tutto il mondo si scrivono, si inviano documenti digitali ad alto contenuto mediatico (film, canzoni, foto, ecc…) e lo fanno minuto per minuto senza interruzione.

La rete, per i giovani, ha ampiamente superato in interesse la TV che ora rincorre…rincorre…ma è distaccata…distaccata….

Ormai e sempre di più internet lo utilizzeremo anche nel salotto di casa…Apple ha già in avanzata fase di realizzazione una ” scatoletta infernale ” da attaccare alla TV  e che affiancherà la stessa permettendoci di decidere  se navigare in internet, videochattare, ascoltare musica, vedere film scaricati da internet o affittati on line, leggere i quotidiani on line, spedire mail, interagire o guardare la TV…

In poche parole la vera differenza tra il web 1 e il web 2 è stata quella di permettere, con questa evoluzione  web2, la partecipazione e la condivisione.

Cos’altro sono i social network come facebook e twitter?…cos’altro sono you yube  e i siti che ci permettono di editare blog e siti internet ? altro che Sms..siamo andati ben oltre…

Cosa sono Google, yahoo, msn, ecc…? ….Sono la condivisione  e la partecipazione!

Vi ricordate che  all’inizio si potevano solamente trasmettere e-mail, file e documenti?…che praticamente non esisteva Java, che solo qualche anno dopo sono arrivati gli SMS?…..Oggi gli sms sono superati  da Blackberry, Android, iPhone che ti stupiscono…l’ufficio in tasca grosso come una scatola dei miei sigari preferiti: i Garibaldi!

Certo tutti gli strumenti se usati male….ma all’inizio si disse anche per il cinema, per la televisione, ecc…..

Il grande problema sono le infrastrutture: a Piacenza gratis a Morfasso niente! ..il giovane di Morfasso è di serie B?

Il giovane di Morfasso non può essere curioso del mondo come il coetaneo di Piacenza?…La rivoluzione informatica è democrazia ma a patto che sia accessibile a tutti……altrimenti partecipazione e condivisione si vanno a far benedire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...