Gli Zani d’america

clicca per ingrandire

 

Oggi, 11 novembre 2010 San Martino,  sul quotidiano libertà la giornalista Chiara Ferrari (corrispondente da Vernasca) ci riserva un bell’articolo sulla scomparsa di Henry Zani [cognome diffuso nella nostra Valtolla, originario di Vezzolacca di Vernasca].

Ci piace molto come la nostra giornalista ha attaccato l’articolo ” esistono poche famiglie così distanti ma così coese come gli Zani D’America…..” perché in poche parole traccia un carattere, uno stile famigliare…..una saga famigliare importante, quella di nove fratelli che emigrano,  che ci piace ricordare.

Gaspare che è costretto ad andare in cerca di fortuna nel mondo per sfuggire alle tribolazioni della valtolla…terra di antica emigrazione…..

Gaspare che approda negli States con la sua voglia di riscatto, con la sua caparbietà.

Gaspare che non dimentica e il figlio Henry che raccoglie… l’amore per l’Italia e lo trasmette ai suoi figli….e nipoti.

Lo immaginiamo con i suoi tratti italiani, che lotta contro i soliti pregiudizi [ allora fortissimi contro di Noi!] ma che sa dimostrare quanto vale…quanto valgono questi poveri italiani.

Henry, uno dei suoi 8 figli, muore a 88 anni il 10 Novembre dopo una brillante carriera di ingegnere navale [ figlio di un povero emigrato…ingegnere! fantastico!!], di uomo d’affari che non ha mai dimenticato le sue radici Vezzolaccchine.

Un bell’esempio per i suoi nipoti che sono stati da Noi ….che hanno visitato i luoghi dell’infanzia dei bisnonni, degli zii; che hanno visto le case di sasso, i nostri boschi, conosciuto i parenti italiani, i cugini, visitato l’Italia che resta sempre nel cuore di ogni italiano ovunque si trovi.

Ci piace ricordare questi uomini e queste donne della valtolla così fieri delle loro radici……ci piace ricordare la storia dei piacentini nel mondo.

 

Un pensiero riguardo “Gli Zani d’america

  1. Grazie Sergio del bell’articolo sugli Zani. Henry ne sarebbe stato fiero.
    Sono molto orgogliosa di aver contribuito a trovare molte di queste persone e di averle accolte a Vezzolacca. Henry per me è stata un presenza costante e preziosa in tutti questi anni con le sue lettere nelle quali traspariva la sua saggezza e la sua curiosità su tutto ciò che succedeva a Vezzolacca e in Italia. Ricordo ancora il nostro incontro nel 1997 in un ristorante italiano in California e quanto fosse emozionato per quel nostro primo contatto! Ha fatto molto per ricostruire la storia della sua famiglia e ci mancherà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...