la vecchia miniera della valtolla….

foto di andrea dadomo (clicca per ingrandire)

C’era una volta…
Potrebbe iniziare così una storia fantastica che parla della Valtolla… dei briganti e dei pellegrini che si muovevano da quelle parti nei tempi in cui ci si spostava a cavallo o a piedi… Per i secondi occorreva fare grande attenzione a non farsi notare dai primi, altrimenti erano guai!

Oggi invece le cose sono un pò cambiate, non siamo più attenti ai rumori, sono entrati nella vita quotidiana e fanno parte di noi, del nostro essere, così come abbiamo un pò perso il piacere del silenzio e della sua contemplazione……( se ti interessa l’articolo seguilo sul blog di Andrea Dadomo; clicca sull’indizzo URL sottoriportato…..)

http://andreadadomo.blogspot.com/2011/01/miniera-di-monte-vidalto-1.html

Annunci

2 pensieri su “la vecchia miniera della valtolla….

  1. La cava di m. Vitalto è uno dei posti più cari nei miei ricordi dell’infanzia a Castelletto. Andà al’cave, era una delle più affascinanti mete d’escursione ed erano un ambiente magico perchè allora (anni 70) c’erano ancora molti macchinari in abbandono: ricordo dei binari di decoville, qualche carrello della teleferica,delle ruote dentate per me gigantesche. Avevo 10 anni e ci andavo con il nonno o lo zio quando “venivano a casa” da Londra. Allora mi sembrava una camminata lunghissima anche perchè prima di arrivarci si passava al “poggio della Chiesa” ed al “Sasso ad Lisson” oggi conosciuto come sasso delle mole. Ma il ricordo più affascinante delle cave è legato ad un episodio di incoscienza giovanile (uno dei tanti…)quando alcuni anni dopo, credo avevo 14 o 15 anni, una frana aveva parzialmente riaperto l’accesso ad una miniera, quella più vicina alla vecchia cabina elettrica verso castelletto. Con una torcia elettrica un pò rudimentale, ero riuscito ad intrufolarmi nella galleria e ricordo che dopo i primi 30 m di cunicolo puntellato, si apriva un insieme di gallerie enormi, la cui volta era delimitata dagli strati obliqui di marna, senza alcun tipo di sostegno o puntellamento. Allora mi sembrava un labirinto ma non credo che fossero più di 3 o 4 gallerie, ma ricordo ancora il fascino di quella esplorazione clandestina. Oggi che ho qualche anno in più, se vengo a sapere che mio figlio ha fatto una cosa simile…lo strozzo….
    Ciao Marco

    1. grazie marco!
      Ne abbiamo anche ricavato un articolo.
      (per inciso….ci farebbe molto piacere ricevere altri ricordi, cartoline, ecc….)
      a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...