Salute in alta Valdarda?

IMG_0147 (1)
SANT'ANDREA PROTEGGICI DAI ....

Venerdì sera nel teatro comunale di Lugagnano si è svolto un interessante convegno sulle correlazioni che esistono tra l’ambiente e la nostra salute.

Organizzato dal Comune e presieduta dagli stessi Sindaco e Vicesindaco, il convegno ad un pubblico attento, ha riservato una relazione del dott. Giuseppe Miserotti, presidente dell’ordine dei medici di Piacenza, che da sola valeva la presenza.

Per niente male l’esposizione fatta dall’  on.le Alessandri, presidente della commissione ambiente della camera dei deputati,  sulle principali tematiche che la commissione da lui presieduta sta affrontando.

Così, tra le altre cose, abbiamo scoperto che in Regione si pensa di far traslocare l’ARPA ( agenzia regionale prevenzione e ambiante) da Piacenza a Bologna.

Significa ridurre i controlli che sono già minimi…significa burocratizzare ancor più questo strumento delicato e che dovrebbe essere assolutamente ben funzionante e territoriale……cavolo ma con tutti sti problemi se, Governo e Regioni,  trovassero un accordo per dare maggiori fondi alle sedi ARPA decentrate….saremmo molto grati.

Interessanti i contributi dell’on.le Polledri e dell’ assessore provinciale all’ambiente Allegri.

Oggi ” libertà”  riportava un interessante sunto del convegno.

In pratica alcune cose le sapevamo, …..forse, ma altre no!

L’ on.Polledri ha riferito che fino a circa due anni fa nei cementifici italiani si ” bruciava”  farina animale ….quella che è una delle cause della mucca pazza ( ve la ricordate?), quella che se bruciata senza le dovute garanzie …garanzie….emette diossina ( veleno puro tristemente famoso in Italia). Da Allora, ha riferito, grazie anche al suo intervento ciò non è più possibile.

MENO MALE! Noi non sapevamo che anche da queste parti si bruciassero tali sostanze….e chi lo sapeva! Quali danni avrà provocato?

Lo sapevano i comuni di Vernasca e Lugagnano?

L’ex sindacodi Lugagnano, è intervenuto, e ha tenuto a precisare che il suo consiglio comunale si era opposto ma che la competenza territoriale era di Vernasca….per altre vicende tipo il grande numero dei camion e cosa bruciano altri grandi impianti ha riferito che le direttive spettano ad altri non ai comuni.

VIENE SPONTANEA UNA DOMANDA: MA I SINDACI SONO ANCORA SUPREMA AUTORITÀ’ SANITARIA LOCALE OPPURE NO? perché se è così l’autorità sul suo territorio era la sua e basta!

… Non ricordiamo, tra l’altro, grandi battaglie o iniziative dei pubblici poteri Lugagnanesi in tal proposito…….non era forse sindaco quando insediarono il nuovo cementificio? Ha unito le sue forze con Vernasca, Morfasso, Castell’ Arquato per scongiurare i ” disservizi ” che tale grande e rinnovato impianto avrebbe provocato ( se non efficacemente controllato) in termini di traffico, emissione di polveri, scarichi in generale? Noi forse abbiamo la memoria corta?

Ma dalla relazione del dott. Giuseppe Miserotti sono emerse tante di quelle problematiche che sono da “BRIVIDO”: Lugagnano e Piacenza sono i due punti della provincia dove si registrano i valori massimi di Polveri in atmosfera( in poche parole dove si sfora di più); gli inceneritori non sono per nulla sicuri ( ma una grande fabbrica come ex unicem e ex rdb non sono come dei grandi inceneritori? ); i livelli alti delle polveri sono estremamente dannosi alla salute dei bambini, dei ragazzi, delle donne ( soprattutto incinte)  e degli ultrasettancinquenni; le statistiche parlano di aumento vertiginoso di malattie dovute a cause di inquinamento ambientale…e questo contribuisce a farci ammalare di cancro o comunque può far insorgere malattie degenerative molto gravi quali il morbo di alzheimer!

Si è anche fatto ampio cenno alle questioni del dissesto, della necessità di incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti, di recuperare edifici piuttosto che consumare nuovo territorio, di energia solare, ecc…

BASTA, per ora, continuare ad esporre questo dramma passiamo alle proposte scaturite.

Il comune ha parlato della necessità di scrivere una sorta di libro bianco sulle questioni ambientali in valdarda. BENE!!

I relatori hanno promesso la istituzione del registro tumori a Piacenza ( credeteci che questa è una gran bella notizia…una svolta).MOLTO BENE!

I relatori hanno promesso battaglia per evitare la ulteriore burocratizzazione dell’ ARPA e il suo accentramento a Bologna…bologna è distante..troppo distante!

I relatori hanno chiesto maggior attenzione e partecipazione anche da parte di cittadini.

Ma che ne pensano i comuni viciniori?  E Vernasca? non ha proprio nulla da dire?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...