In Valdarda la bellezza vince sempre, dal medioevo in poi…

2016-09-10-medioevo-2-bis-6228Scritto da Sergio Valtolla per Valtolla’s blog©

Non intendo tediarvi con alcun excursus storico valdardese, per questo ci saranno altre occasioni.
Vorrei prendere spunto dall’ultima manifestazione “Rivivi il Medievo” e fare una breve considerazione su questa estate valdardese che volge al termine (e mi scuso in anticipo se citerò solo alcune manifestazioni, alle quali ho partecipato, pur ritenendone tante altre molto meritevoli). Continua a leggere “In Valdarda la bellezza vince sempre, dal medioevo in poi…”

Settembre-Ottobre: due mesi di feste, eventi culturali e prodotti tipici …(1^ parte)

IMG_7228Settembre e ottobre sono, solitamente, i mesi che si trascorrono [durante il nostro tempo libero] tra festa della coppa, in corso a Carpaneto Piacentino, feste delle castagne, fiere paesane e rivivi il medioevo a Castell’Arquato. Facciamo un breve excursus  con nostre considerazioni su alcuni di questi appuntamenti.

FESTA DELLA COPPA DI CARPANETO P.NO. La prima festa popolare importante di fine estate, un evento dedicato alla regina dei nostri salumi tradizionali che ci invidiano ovunque ma che, forse, non sappiamo ancora valorizzare a sufficienza. La festa è iniziata venerdì sera 5 settembre a Carpaneto Piacentino e prosegue fino al prossimo lunedì 8. Con La coppa DOP e con gli ottimi vini DOC piacentini, con Ortrugo, Monterosso, Gutturnio in testa si gustano anche pisarei e fasö, chisoloni, polenta condita in vari modi, pesce ecc... Organizzazione Proloco, associazioni sportive e del volontariato. Continua a leggere “Settembre-Ottobre: due mesi di feste, eventi culturali e prodotti tipici …(1^ parte)”

San Michele Valtolla, Maggio 2011: lavori in corso.

vista interno della chiesa san michele

Giovedì pomeriggio, il 12 maggio, faceva un gran caldo.

La primavera sembra abbia deciso di dare il colpo di grazia all’Inverno per  proiettarsi decisamente verso l’ Estate.

La valtolla, in questo caso il versante della Valchero, è una esplosione di fiori, api operaie frenetiche che raccolgono “nettare” e impollinano il nostro mondo; foglie che rigogliose sono spuntate sugli alberi e tanta, tanta erba; ovunque verde puntellato da fiori gialli, bianchi, lilla, rossi…e il canto degli uccellini interrotto dal trattore che sfalcia il maggengo, dal girello che arieggia lo il fieno….

Passando  sulla strada provinciale  che conduce sul crinale, verso passo dei Guselli-Prato Barbieri, si  supera  l’area delle feste di San Michele valtolla, quella segnalata con la fiancata di un auto posta sotto il cartello quasi a voler indicare il parcheggio…

Sulla sinistra, poco oltre,  appare il campanile  e ci rammentiamo dell’ultima visita che facemmo al don…..all’amato don Emilio. Continua a leggere “San Michele Valtolla, Maggio 2011: lavori in corso.”

Fiera fredda di Lugagnano val d’arda 2010…

Domenica 24 ottobre poteva piovere [ ed è anche piovuto ], poteva anche far più freddo [e caldo non c’era..] ma alla fiera di Lugagnano di gente …..ne andava comunque!
Infatti già nella prima mattinata il via e vai non mancava…
L’esposizione dei trattori vecchi era da vedere …..e nella mattinata si poteva far proprio bene; il ” mulner ” [il mugnaio] che, in piazza, macinava granturco con un vecchio mulino fine 800 non era cosa di poco conto! Macinava mais con una vecchia preda……e poi la trebbiatrice da cortile di ” Bubba”, la fabbrica antica di trebbiatrici di Piacenza [ frazione Borgotrebbia ], in versione per trebbiare l’erba medica ….una rarità!.
La vecchia trebbiatrice per il mais, il Landini a pulegge, la mitica Fiat a cingoli 55 cv. per arare [ ne ha tracciato dei solchi …!], la BCS che falciava il frumento e faceva i “covoni “….la fiat 25 a ruote a petrolio….accanto ai mastodonti attuali [ dalla 55 cv. ai 250 dei moderni trattori new holland ecc….].
Poi c’era il mercato agricolo con vini, frutta, olio d’oliva, patate, verdure fresche….tutte a km zero. Bello, colorato, pieno di giovani agricoltori e tanti…tanti consumatori…
Poi tutto il resto: mostre, bancarelle, lunapark e tantissima gente….che ha divorato 15 quintali di basturnon….[caldarroste].
La valtolla si conferma esercitare, da Castell’arquato fino al crinale, passando per vigoleno, la valchiavenna e Lugagnano… ecc….una grande attrazione sul turismo e sui consumatori di feste locali giornaliere……[ fenomeni da non sottovalutare congiuntamente !!].
Ultimo grande appuntamento [kermesse] popolare della valtolla: riuscito!

fiera fredda lugagnano val d’arda 24 ottobre 2010

News dalla fiera fredda di Lugagnano

Una fiera che si svolge da oltre mezzo secolo e che in origine era ” sagra delle castagne e della luganega” non può non piacerci!

La proloco di Lugagnano era nata da pochi anni ( nel 1952) e inventò questa FESTA che in breve diventa la fiera autunnale più importante della vallata.

( leggete il bell’articolo di Libertà di franco Lombardi ” quando Carella vinse la castagna d’oro”).

Cosa stanno preparando? Moltissime cose…per tutti, mercato- vetrina della valtolla: vitivinicoltura di pregio, castagne, formaggi…..farine biologiche.

Poi..una grande esposizione-confronto di macchine agricole antiche e moderne tra le quali alcune trebbiatrici di Bubba….una delle quali per produrre sementi, una vera rarità.

Grande organizzazione da parte del comune che ha allestito parcheggi e navette di collegamento con la “piazza”.

Non sapremmo cosa consigliarvi in particolare….Noi vorremmo vedere i mercati agricoli, i castagnari, le mostre artistiche, i vitivinicoltori…[ cercheremo di andarci domattina!!].

Noi vorremmo partecipare alle manifestazioni cross road….

Brava pro-loco, bravi tutti i volontari…complimenti ai giovani amministratori lugagnanesi.

Proloco della valtolla, proloco della valdarda, dedicato…


vezzolacca insieme (clicca per ingrandire); valtolla keynote

 

Ieri,  domenica 10 ottobre,  a Vezzolacca si è svolta la festa di Vezzolacca insieme (la pro-loco locale) che ha visto la partecipazione corale di tutti i volontari che anche quest’anno hanno contribuito al successo della stagione estiva ….

oltre 100 ragazzi, giovani, mamme, nonni, papà, amici, fratelli, cugini …..hanno contribuito a realizzare le feste popolari vezzolacchine che riscuotono sempre un grande successo di partecipazione.

La festa della patata e della castagna tipica rappresentano il clou della stagione ma non da meno sono partecipate le restanti iniziative tradizionali e del tempo libero…… Continua a leggere “Proloco della valtolla, proloco della valdarda, dedicato…”

Ecomaratona dei dragoni in valtolla, alta val d’arda a ferragosto

L’ufficio stampa dei “lupi dell’appennino” comunica…. ( apri invito allegato….ecomatarona ).

Terza edizione per l’Ecomaratona della Val d’Arda “Il sentiero dei dragoni”.

Domenica 15 agosto, infatti, l’Associazione sportiva dilettantistica Lupi d’Appennino, presieduta da Elio Piccoli affiancato dal vicepresidente Maria Bellini e dal responsabile tecnico Armando Rigolli, organizzerà in collaborazione con la Pro loco di Casali la maratona ecologica nella frazione di Morfasso, nel cuore dell’alta Val d’Arda.

L’Ecomaratona della Val d’Arda è una corsa in montagna tra i boschi e sui sentieri della vallata piacentina al confine col Parmense, con partenza dal capoluogo di Morfasso, diversamente dalle passate edizioni nelle quali la partenza era a San Michele, e arrivo nella frazione di Casali.

«A livello tecnico – spiega Armando Rigolli, responsabile tecnico dei Lupi d’Appennino….. Continua a leggere “Ecomaratona dei dragoni in valtolla, alta val d’arda a ferragosto”

Vorrei un kilo di paesaggio!

In questi giorni di inizio Marzo ne abbiamo approfittato per ” gironzolare ” in lungo e in largo ” tra Castello e Morfasso passando per la valchiavenna.

Ci siamo resi conto che se entrassimo in un negozio per comprare ” un kilo di paesaggio locale ” potrebbero risponderci….

signori ho questo ma va mondato ” è stato raccolto molto grezzo…..ci son dentro impurità..ma è molto buono, ancora molto naturale…”

Con santa pazienza, prima dell’uso del nostro acquisto,  ci dovremmo armare di un setaccio per far emergere tali le impurità rendendoci subito conto che  avremmo acquistato e  pagato un kilo di merce per poterne disporre di almeno un buon 20% in meno.

Fuori dalla ” metafora “: la valdarda e la valtolla sono bellissimi prodotti ma pieni di impurità!

Non vediamo azioni per ” settacciarle ” alla fonte!

Perchè?

Non vi è un perchè!….ve ne sono tanti nuovi e antichi!

Non c’è mentalità  e consapevolezza sulla conservazione del centenario  paesaggio  agrario, non c’è mentalità sul decoro! Sul bello e sull’ ordinato!

Ci accontentiamo…troppo! Ma così sarà molto difficile far decollare integrazioni economiche di ampio respiro in breve tempo.

Lo ripeteremo fino alla noia: perchè mai un turista, un investitore, un visitatore dovrebbe ” scegliere ” di venire da Noi?…Quando con gli stessi soldi potrebbe andare a…….

Il turista viene qualche volta poi si stanca! L’investitore non approda neppure!

Quelli che ci sono sono meritevoli…molto!

Qui si vendono centri storici, eno-gastronomia e cultura ma senza iniziare a vendere anche paesaggio agrario, riserve naturali, escursioni, territorio……in un contesto armonioso….

Allora, con pazienza, con molta pazienza, con l’interesse vero delle amministrazioni comunali, delle associazioni, delle organizzazioni professionali bisogna ” promuovere ” anche la cultura del bello, del decoro, dell’accoglienza, dell’armonia dei paesaggi per offrire il meglio! Perchè solamente il meglio viene ricordato.

Alcuni di noi sono stati in Camargue ( Francia del Sud ) e si sono resi conto che gli operatori turistici in realtà ” vendono ” il paesaggio ( ti riempi la bocca con ..C a m a r g u e …. e sei felice e contento con poco…);  la Camargue, la bella Camargue era sottosviluppata ma aveva un gran bel paesaggio naturale che hanno gelosamente custodito.

Da zona depressa è divenuta ….come in Toscana…in Umbria, nelle Marche… una meta per milioni di turisti che la percorrono a piedi , a cavallo, in campagna, nei centri storici, nelle “farme”, negli  ” chambres d’hôtes”

Noi non siamo in Camargue, nelle Marche ma abbiamo molto da offrire.

Nel nord Italia il più bel centro storico ( pardon i più bei centri storici ), l’unico sito archeologico romano di vero interesse, l’unico museo naturale geologico di grande pregio mondiale,  prodotti eno-gastronomici in quantità non industriale ( un vantaggio!), paesaggi con micro-vallate uniche ( la valdarda alta, la valchiavenna, Bacedasco……)  sono in valtolla/valdarda!

Ma non possiamo vendere un prodotto ” sporco ” …ancora troppo sporco ( poco decoroso…poco decoroso!!!).

Il decoro è anche ordine, gusto, rispetto degli altri….amor proprio!

Amiamo il nostro territorio, aiutiamoci a migliorarlo: 10, 100,  pro-loco, associazioni del volontariato,  della cultura, del tempo libero…..

VALTOLLA E VALDARDA (e le sue pro-loco): commento di Paolo M.

A noi i commenti di Paolo piacciono, aprono interessanti discussioni costruttive e le pubblichiamo sempre molto volentieri. ( lo stesso è anche pubblicato in calce allo stesso nostro articolo del 26 /2 pari titolo).

Come sempre grazie!

Castell’Arquato: A proposito di Pro-Loco (di Paolo M.)

In ordine di tempo uno dei primi eventi del 2009 sono state le elezioni del nuovo direttivo della Pro Loco, iniziamo quindi con le associazioni di volontariato che rappresentano un valore aggiunto per la comunità.

Nel corso del 2009 come abbiamo potuto vedere sono stati raggiunti importanti risultati, le manifestazioni realizzate dalle associazioni sono state numerose per la soddisfazione di tutti coloro che hanno collaborato.
Evito di fare l’elenco di tutto quello che è stato fatto e mi limito a ringraziare chi si è dato da fare.

promo per castello (clicca sulla foto per ingrandire)

Vorrei soffermarmi su alcuni elementi che hanno contraddistinto la stagione 2009 e che ritengo significativi.

Il primo è il progetto di collaborazione tra le varie associazioni del paese che si è iniziato a portare avanti, iniziativa vista favorevolmente anche dall’amministrazione comunale che ha contribuito fornendo uomini quando necessario e attivandosi per aiutare a trovare sponsorizzazioni indispensabili per la realizzazione delle manifestazioni di maggior pregio e richiamo dal punto di vista turistico.
Ovviamente tra le varie associazioni esistono differenze, perché gli interessi sono diversi ed ognuna concentra le proprie energie per organizzare gli eventi nei quali i suoi componenti si identificano maggiormente, quello che ho potuto osservare personalmente e che considero molto positivo è che il fine di ogni associazione nonostante le diversità è sempre la valorizzazione del paese e in alcuni casi il miglioramento della qualità della vita dei suoi cittadini.
Questi propositi, uniti alla volontà di migliorare le cose e all’impegno di tutti hanno causato una convergenza di intenti che sono sbocciati in un naturale avvicinamento tra le varie associazioni con risultati fino a ieri impensabili.
La collaborazione e lo scambio di uomini e mezzi, ma soprattutto il fatto di incontrarsi periodicamente per……….. Continua a leggere “VALTOLLA E VALDARDA (e le sue pro-loco): commento di Paolo M.”

VALTOLLA E VALDARDA (e le sue pro-loco).

Nella zona vi sono delle ottime e organizzatissime pro-loco: grandi, piccole, neonate ma tutte molto ok!

Sono volontari che amano i loro Paesi e vi dedicano molto del loro tempo libero per organizzare manifestazioni ricreative, gastronomiche, culturali, solidaristiche,  spessissimo di ottima fattura e riuscita.

Si passa dalla pro-loco di un paese importante come Castell’ Arquato a quella più piccola di San Michele valtolla.

Si organizzano feste frequentate da migliaia di persone e momenti sociali dedicati ai ” paesani”….

Alcune caratteristiche generali:

  • Le pro-loco sono nate come organismi associativi locali per affiancare  ( generalmente) i comuni nell’organizzazione ” festaiola”  del paese; un giusto tributo al tempo libero!
  • Le pro-loco hanno sempre messo in campo grandi attività eno-gastronomiche legate ad una qualche attività del paese che rappresentano e che si intenda valorizzare ( la coppa, il turismo, le castagne, le patate, il salame, il vino……  e meno male che lo han fatto loro!);
  • Molti critici delle pro-loco degli anni 70/80 si sono ricreduti e spesso sono i primi attivisti della nuova stagione delle pro-loco locali;
  • Intelligenti organizzatori del tempo libero altrui ( già: intanto che loro servono polenta, puliscono tavoli, raccolgono ” scarti del passaggio dei visitatori…) che  fanno sempre con molta passione!…La passione ovvero la miglior benzina umana…quella che non inquina!

Difficile fare articoli sufficienti per parlare del ” fenomeno ” pro-loco…ci dobbiamo limitare!

Le pro-loco possono essere piccole, di piccoli paesi ma riuscire, con perseveranza, determinazione e unità interna a organizzare per decenni dei veri e propri eventi: 32 edizioni delle mostra e festa delle patate a Vezzolacca sono incredibili! 32 anni di crescenti successi! ..Se ne sono accorte anche le Istituzioni provinciali….solo per fare un esempio!

Vi sono, nella nostra valle, Paesi rilevanti che vedono importanti pro-loco che collaborano attivamente con…….. Continua a leggere “VALTOLLA E VALDARDA (e le sue pro-loco).”