Valtolla 2045: azzeramento della popolazione ?

2014-diga mignano LR -5640Dagli anni 70 del secolo scorso ad oggi molti comuni dell’Appennino piacentino hanno perso oltre il 35 % della popolazione, con punte superiori al 45%. Ciò nonostante noto molta indifferenza e parecchie diatribe pro o contro qualche animale selvatico e un po’ sul “mostro”.

A nessuno sembra interessare della “rarefazione umana”, del lento, inesorabile declino al quale una parte notevole del territorio alto valdardese è messa a rischio. Continua a leggere “Valtolla 2045: azzeramento della popolazione ?”

Quando per gioco impastavamo la mota…

chiochi di una volta (dal web)
chiochi di una volta (dal web)

Se ritornassimo agli anni 50-60 del secolo scorso rivedremmo i bambini appartenenti a famiglie agiate giocare con i bellissimi soldatini di piombo, con un cavallo a dondolo, con una bambola di ceramica o di panno fine con vestiti bellissimi, con un fiammante triciclo rosso.  I ragazzetti di campagna e della montagna non avevano tempo da dedicare al gioco. I nostri genitori neppure avevano la possibilità di permettersi di acquistarli e così ci affidavano compiti che spesso sapevamo trasformare in divertimento. Si trattava in tanti casi di compiti gratificanti, rapportati alla nostra età: allevare pulcini, levare le uova dal pollaio, portare da mangiare e da bere ai lavoranti ai mietitori, agli “sfalciatori”, ai raccoglitori di pomodori  o uva…Dovevamo badare alla pecora, ai tacchini o alle oche con la bacchetta, stare attenti che nel cortile non comparissero “forestieri”(fare la guardia, un compito particolarmente gradito ai maschietti). Continua a leggere “Quando per gioco impastavamo la mota…”

Valtolla: internet veloce ci collega al mondo!

iPad e iPhone e PC di ultima generazione ora utilizzabili anche in montagna per lavoro, istruzione, divertimento....

«Tutto il comune di Vernasca è stato coperto dalla rete adsl di navigazione internet veloce, scuole comprese. Anche le frazioni, con la predisposizioni dell’antenna di Colombello, sono state raggiunte, fino all’abitato di Vezzolacca… Sarà predisposta anche l’antenna per consentire al centro della frazione di Sette Sorelle la navigazione veloce gratuita….
Questo nostro intervento rientra in quel lento processo di abbattimento delle differenze che, ogni giorno, riscontriamo con il territorio di pianura … » commenta il sindaco di Vernasca, Gianluigi Molinari.

Questo è un esempio di buona volontà concreta in una situazione di tagli dei fondi ai comuni, annunciati anche dalla Provincia.

Nei territori di montagna vi sono tanti altri problemi ma queste iniziative ci piacciono perché dimostrano quanto le amministrazioni intanto possono fare senza per questo smettere di cercare altre “fonti finanziarie pubbliche” per illuminazione, strade, scuole ,ecc….

Noi siamo con i sindaci quando, come in questo caso usando un paragone calcistico, non appendono le scarpe al chiodo (danno forfait)….ma lottano, si impegnano consci del loro ruolo e delle aspettative e necessità dei loro territori.

Adsl (internet veloce) è attivo ( o in piena attivazione) a Morfasso, Prato Barbieri, Vezzolacca, Rocchetta, Cornolo, Olza, Labè, Levei, Sartori, Variano, Costa, Settesorelle, Selva, Rabbini, Castagnino, Taverne…..per limitarci alla zona.

Questa iniziativea è la  vita sociale in montagna!

Io ci credo, noi ci crediamo!

clicca per ingrandire (voltolla iPhone)

Scriviamo di valtolla e valdarda da oltre un anno

, abbiamo postato centinaia di articoli e foto, riferito di iniziative, feste popolari, avanzato critiche rispetto a certe situazioni ambientali, di dissesto del territorio, di carenze nei servizi (non sempre gradite)..abbiamo parlato di case di sasso, di giovani, di boschi e di ambienti; abbiamo dato risalto alle iniziative dei comuni che ci sembravano ottime, elogiato e anche avanzato suggerimenti e qualche piccola critica alle proloco per il grande ” lavoro ” che fanno, per gli eccezionali volontari che animano le feste..(Proloco? Una marcia in più per la valtolla…bisognerebbe….. Continua a leggere “Io ci credo, noi ci crediamo!”

VALDARDA SOCIALE

Socializzare è vivere; vivere è darsi da fare!
In altre occasioni abbiamo parlato della tecnologia che aiuta l’uomo, del paesaggio agrario, delle condizioni ideali che ricerchiamo quando volgiamo insediarci in certe zone rurali……alla fine sempre e comunque non abbiamo mai dimenticato che, per noi, l’uomo è un animale sociale e deve sempre ritrovarsi in ciò.

Animale sociale, l’uomo, lo è sempre stato, nel bene e nel male!

L’uomo è e sarà un animale sociale nonostante internet, la tv, i telefonini…..

Ma l’essere sociale va coltivato come un bel giardino….altrimenti diventa sterpaglia.

Ogni tanto, ogni tanto “spesso”, spegnere il computer, la consolle del Nintendo, smettere di chattare in facebook e dedicarsi ai rapporti umani quelli veri, non virtualizzati fa bene!…Tener pulito il nostro giardino è un ottima scelta.

Noi non avremmo comprato casa in valtolla senza poter coltivare socialità: uscire a bere un caffè con gli amici, andare a messa con il paese, fare una briscola, andare a fare uno spuntino, invitare gli amici a far due chiacchiere…

Lo sanno tutti che facendo così umore e salute ringraziano!

Lo sapevamo che in montagna era ancora possibile!…Ma ora stiamo lottando perché questo possa continuare.

Stiamo lottando perché restino aperte le botteghe, le osterie, le poste, i municipi, le scuole, le parrocchie, perché la gente sia informata, perché tutti conoscano le vicende locali, le storie locali….le bellezze dei luoghi…..l’impegno degli amministratori…..dei volontari delle proloco, delle pubbliche assistenze……perché questa è socialità!

Questo …..e molto altro….è ancora possibile nella nostra bella valle!

SE TELEFONANDO..

Questa mattina ci siamo recati a Roma in treno.
Il mezzo ci piace molto perché in quattro ore ci porta da Piacenza a Roma.
Con il pendolino si viaggia bene, senza stress e con sufficiente comfort (questa tratta non subisce neppure grossi ritardi!).
Leggiamo i giornali, ci beviamo un caffè e possiamo lavoricchiare con il nostro Pc.
Ci facciamo pure un riposino!
Al pari nostro molti viaggiatori leggono, lavoricchiano e fanno qualche telefonata breve… breve e sottovoce.
Viaggiare in treno ti riserva anche uno “spaccato” di umanità varia… ovvero “variopinta”.
Chi parla con un tono forte e ci fa ” partecipare ” alle sue conversazioni nostro malgrado, chi pur seduto di fronte a noi si toglie le scarpe e ci costringe alla gentile veduta pedestre con, spesso e volentieri, annesso ” aroma” misto tipo quattro formaggi e chi telefona “ininterrottamente” da Piacenza a Roma.
Quattro ore di telefonate. Pazzesco!
Nelle gallerie salta la linea?… Riprova nervosamente a connettersi fino a quando “ritrova” la serenità e… continua la sua interminabile telefonata.
Questa mattina, nostro malgrado, siamo stati partecipi di interessanti conversazioni telefoniche di un signora ( in altre occasioni anche di maschi) che era molto preoccupata di lavaggio della sua auto, aveva da ridire sul cappuccino che aveva bevuto ieri mattina, ha fatto commenti “interessati” a proposito di un articolo della rivista “chi” sui protagonisti di un famoso reality …. ecc ….
Alla fine, nell’orario stabilito, siamo giunti a Roma dove avremmo preferito poter andare a vedere la mostra del Caravaggio…. invece siamo qui solo per lavoro.
Che bel clima…. che bella città, quanta bellezza artistica…..meglio venirci per “spasso” che per lavoro….
(postato con iPhone)

VALTOLLA: LA DOMENICA DELLE PALME

il piccolo ...gesto (clicca sulla foto per ingrandire)

La comunità di Vezzolacca valtolla, oggi pomeriggio alle 15, domenica della palme (duminca ‘d l’ulivu), ha celebrato il rito della benedizione dell’ulivo  iniziando al di fuori della chiesa sul sagrato; la comunità tutta si è radunata attorno al sacerdote, don Giancarlo, che leggendo orazioni  ha proceduto alla benedizione dei rami di ulivo e ha quindi proceduto alla celebrazione della Santa Messa all’interno della chiesa.

La celebrazione si basa sulla  lunga lettura della Passione di Gesù, tratta dai Vangeli  secondo il ciclico calendario liturgico.

Dobbiamo ripeterci: il racconto della passione ci “prende molto”…l’arresto; il processo giudaico-romano; la condanna, l’esecuzione, la morte e la  sepoltura. ….Questo uomo che si sacrifica per tutti noi.

Tutti Noi abbiamo portato a casa i rametti di ulivo benedetti, conservati quali simbolo di pace, scambiandone anche parte con amici e parenti.

Ricordiamo bene un rito che facevano in famiglia: In giugno, luglio, agosto quando si presagiva che un fortissimo temporale avrebbe potuto, dopo aver oscurato il cielo, scaricare un diluvio di grandine…..si prendevano un paio di foglie dal rametto dell’ulivo benedetto, si adagiavano su un piattino e si bruciavano pregando il Signore di evitare di far cadere tanta grandine sulle messi pronte per  il raccolto (frumento, pomodoro….).

benedizione dell'ulivo

VALTOLLA’S BLOG: wordpress certifica che siamo ad oltre 15.000…..

Il nostro sistema di blog  generalisti sulla vita sociale e politica locale, editati attraverso wordpress, ha raggiunto un livello di visitatori superiore a 15.000.

WordPress certifica che il complesso di blog che noi definiamo ” federblog” in 7 mesi ( valtolla’s blog opera dal 15 agosto 2009) hanno ricevuto esattamente 15.542 visite.

Il solo ” valtolla’s blog “ , il principale, è stato visitato 10.255 volte.

Il complesso dei blog comprende :

valtolla’s blog, valtolla country houses, piacenzaoggi tourist, valdarda ( già valdarda comunitas blog fino al 15 marzo 2010).

Vi sono argomenti che hanno visto un impennata di visite ( in talune giornate ne abbiamo registrato anche oltre 250) con tanti commenti alcuni dei quali pubblicati o trasformati in articoli.

Le frane, gli smottamenti, il turismo a castello, vigoleno, fiorenzuola, le iniziative dei comuni della valtolla, le case di sasso, i racconti sui boschi di  San Lorenzo, la vita sociale in valtolla sono argomenti che hanno destato grande interesse.

Abbiamo parlato di Rusteghini e dintorni e abbiamo registrato, a più riprese, oltre 400 visite ( chi mai sarà stato così interessato a tali piccoli gioielli…?);

abbamno parlato di Turismo a castello e registrato oltre 1000 visite.

Vi sono argomenti che mai avremmo pensato interessassero tanta gente: la tana del cinghiale, velleia, la riserva del piacenziano, i boschi della valtolla, la valchiavenna……il paesaggio agrario, i viaggi gastronomici locali….

GRAZIE A TUTTI VOI!

GRAZIE AI VOSTRI SUGGERIMENTI E ALLE VOSTRE CRITICHE!

p.la redazione sergio valtolla

 ps: perche noi usiamo worpress per editare i nostri blog?

WordPress è una piattaforma per la creazione di…….. Continua a leggere “VALTOLLA’S BLOG: wordpress certifica che siamo ad oltre 15.000…..”

150 MILIONI DI CINGUETTII….

300.000.000 milioni di utenti nel mondo per Facebook, 150.000.000 milioni per Twitter, 70.000.000 per My Space e così via….

Tutti i social network stanno enormemente erodendo il mondo degli utenti  facebook e my space……

Questi grandi social network, complice il Web 2,  sono entrati in scena  da tre, quattro anni ma se non cambiano pelle, imploderanno…. e loro lo sanno.

La concorrenza tra di loro si fa agguerritissima, siamo solo all’inizio del film, e ne vedremo delle belle.

social network ?

Questa “rivoluzione ” ha aperto il mondo alle comunicazioni totali, molto spesso anche banali, tra persone di tutto il mondo e tra i diversi ceti sociali (questo è molto positivo) ma ora, i “Social Network”, devono reinventarsi un ruolo perché stanno emergendo nuovi modelli basti sull’intelligenza artificiale, sulla totale interattività gestita da gruppi ( il mondo dei blog o delle piattaforme tipo you tube, flickr, fotolog, ecc..….) che permette agli utenti di spostarsi nella rete, a seconda degli interessi, come delle cavallette.

Questa migrazione di utenti, dopo un primo periodo di ubriacatura, in realtà è dovuta anche al fatto che più si usa lo strumento web, più si “prende” confidenza e maggiore diventa la voglia di ” navigare ” …peraltro a tariffe molto convenienti (stiamo parlando di navigazione da fisso e non da mobile).

Fino ad ora, in realtà, i due giganti Facebook e Twitter hanno offerto pochino. Qui non si possono fare molte cose se non pubblicar foto, salutarsi e  scambiarsi due chiacchiere in chat scritta ( ….ma per questo ci sono anche MSN, Skype, AOL, ecc…. che offrono anche chat video.)

I grandi social network  citati lo intuiscono, sanno che dovranno, pena il loro declino, rappresentare una vera finestra sul mondo dove  l’utente possa selezionare e ” comporre informazioni”  secondo i suoi interessi e non limitasi a sterili ” ciao stasera esci ? ” postando una foto.

Chiunque voglia cimentarsi con….. Continua a leggere “150 MILIONI DI CINGUETTII….”

MORFASSO: Il buon pane!

Pier luigi Secchi panettiere di montagna è volato in cielo.

E’ morto troppo giovane, era nato nel 1940 e aveva fatto anche il  muratore, taglialegna….perché era un montanaro autentico!

Aveva conosciuto sua moglie in Svizzera da emigrante……poi tornano a Morfasso…e fan famiglia!

Impegnatissimo nella sua comunità, generoso e simpaticissimo ci lascia un artigiano della montagna…un grande professionista!

Ciao fornaio, fungaiolo, cacciatore, amico di tutti……ciao dalla tua valle, dai tuoi boschi…..

I tuoi figli non sono soli nel dolore!

————————————————————————————————————————

MA QUANDO INIZIA IL 2000?

Ma come …è iniziato da circa 10 anni!…facile rispondere così.

Facciamo un piccolo esercizio…..torniamo indietro e rifacciamoci la stessa domanda: ma quando è iniziato il 1800….oppure quando è iniziato il 1900? …Banale e retorica domanda diranno i più.

Per noi il 1800 è iniziato con il congresso di Vienna….con la restaurazione!….prima era la coda della fine del 1700 (quelle delle due grandi rivoluzioni).

Il 1900, sempre secondo noi, è iniziato nel 1914 con lo scoppio della I^ guerra mondiale (quindi con ben 14 anni di ritardo) poiché prima si trattò di fine della bella epoca….e la guerra segnò lo spartiacque.

Tesi..solamente nostre tesi?

MA IL TERZO MILLENNIO QUANDO E’ INIZIATO?…..

Nel 2007 è iniziata per il mondo (per il mondo occidentale intero!) la più profonda delle crisi dalla fine del dopoguerra (dal 1945) che ha “sconvolto” le economie  che negli ultimi 20 anni erano invase   da ” euforia ” liberalista e monetarista.

Ricordate i grandi ” soloni ” quando pronosticavano, all’inizio degli anni 90,  che il terzo millennio avrebbe visto il dominio degli americani del mondo ? Ricordate quando questi grandi ” soloni” ci spiegavano che caduto l’impero del male (leggi URSS e i suoi satelliti caduti nel 1989 circa) il liberalismo all’americana avrebbe definitivamente imposto la sua dottrina sul mondo portando benessere e pace ?

Mai previsione si rivelò più sbagliata! …..Senza fare un trattato di politica economica….o di sociologia…vi diamo alcuni piccoli evidenti segnali che ” l’era tutto sbagliato…l’era tutto da rifare…”

  1. Pace? …..Dimentichiamo forse la guerra dei Balcani, le due guerre contro l’Iraq, il Libano, l’Afganistan e tutte le guerre africane? Dimentichiamo che abbiamo soldati ” sparpagliati ” in mezzo mondo?
  2. Dimentichiamo forse che mentre nel mondo occidentale, negli ultimo 10 anni, le economie crescevano al massimo  di mezzo punto all’anno (e ora sono stagnanti)….i Cinesi e gli Indiani crescevano  (taroccando in difetto i dati per non impaurirci) di percentuali a due cifre?…Che facciamo dimentichiamo?
  3. Dimentichiamo che in tal contesto, solamente per fare qualche esempio, i cinesi qualche giorno orsono hanno inaugurato il treno più veloce del mondo (tipo la nostra alta velocità !!!!!), realizzandolo in pochissimi anni e solamente con lavoro e tecnologia nazionale? Dimentichiamo che gli indiani sono i proprietari di colossi dell’ informatica  (IBM) e che dalle loro scuole escono più ingegneri che non nelle università europee? Dimentichiamo che tutto l’ hi-tech viene realizzato da cinesi, coreani e indiani? Dimentichiamo che il più grande produttore mondiale di ecodiesel è il Brasile?
  4. Dimentichiamo che nella conferenza ambientale-climatica di kioto di qualche anno fà gli americani, allora in piena espansione, rifiutarono di sottoscrivere il protocollo ambientale perchè, dissero, gli scienziati esageravano…..non era il caso di limitare i paesi ricchi a ” inquinare un po’ “, dopo avremmo avuto le risorse per correre ai ripari ?……..Ora gli europei pretendono, che alla conferenza ambientale-climatica che si è svolta nelle scorse settimane a Copenhagen i cinesi, gli indiani e i brasiliani firmino il protocollo di Kioto bis…… quello che gli americani nel precedente clima di euforia………
  5. Cinesi e company citati, naturalmente,  ci hanno fatto capire che, pur consapevoli che qualche danno ambientale lo provocheranno, pur consapevoli che anche loro stessi rischiano……neanche ci pensano a limitare la loro espansione per far emergere dalla miseria nera milioni di loro concittadini……poi vedranno come correre ai ripari!
  6. Ma chi rischia di più ?  .…NOI occidentali perché non produciamo più ricchezza! Come faremo a ” riparare i nostri mali”,  come faranno i ” campioni del liberalismo ” a far ripartire le economie ” disastrate dell’intero occidente?
  7. Come faranno i pragmatici liberalisti tedeschi, quelli francesi, i campioni del liberalismo inglesi, gli americani….che per evitare il crac dei loro paesi hanno NAZIONALIZZATO alcune grandi banche e grandi fondi pensione ? Come faranno le economie occidentali a pretendere di continuare a dar lezione al mondo sul progresso, sulle cose buone e su quelle cattive, ad elargire ricette economiche di fronte ad uno scenario che ha sconvolto i loro stessi Paesi?……Come faranno questi stessi paesi che non hanno avuto altro scampo che quello di ” turarsi il naso ” e, per evitare la rivolta che certi fallimenti avrebbero provocato, hanno adottato la più illiberale e ” antimoderna” delle soluzioni: LA NAZIONALIZZAZIONE  delle grandi banche, il cuore dei sistemi economici?

ORA TUTTI DICONO CHE IL 2010 SARA’ QUELLO BUONO…QUELLO CHE CI FARA’ RITORNARE IN MARCIA……NOI SIAMO FIDUCIOSI (E SPERANZOSI)…..CHE RIPARTITI NON COMMETTEREMO PIU’ CERTE ” LEGGEREZZE ” CHE  HANNO FUNESTATO IL MONDO NEGLI ULTIMO 20 ANNI.

IL TERZO MILLENNIO STA PER INIZIARE CON IL 2010!…CON 10 ANNI DI RITARDO.

Noi in Valtolla, nel nostro piccolo, rammentiamo che le nostre risorse non sono inesauribili.…non permettiamo a nessuno di rovinare il nostro futuro e quello dei nostri figli!…Difendiamo la qualità della nostra vita!

IL BLOG E’ VERGINE!

Leggere libri? No grazie!

Direte voi se siamo impazziti o se stiamo scherzando.

Eppure sembrerebbe essere questo un paradigma molto italico…molto veritiero che si basa dal fatto che Noi leggiamo solo 2,7 libri all’anno pro capite.

Bella fatica, direte voi, qui abbiamo altre cose da fare! Qui non siamo costretti a stare in casa come in Germania! Qui abbiamo il sole…tanto sole! …..Sarà proprio ANCORA così?…Non sembrerebbe!

Con l’avvento di Internet, per noi italici, tutto è cambiato e la tendenza è stata nettamente ribaltata.

L’italiano, in rete legge e legge molto! L’italiano NON è più un lettore pigro, svogliato……poco avvezzo a leggere…..ma legge in maniera ” nuova”.

Questo lo hanno capito anche alcuni quotidiani nazionali, riviste, circoli culturali,  politici locali e nazionali, scrittori, giovani aspiranti scrittori, donne e uomini.

I blog stanno avendo un grandissimo successo…e stiamo parlando di quelli  ” seri “ , ben scritti (ben scritti) da bravissimi scrittori  o da importanti personaggi della cultura (anche locale) ai quali si affiancano quelli più  ” ARTIGIANALI” ….ed infine quelli solamente “amatoriali” come il nostro.

Il blog, inteso come lo facciamo Noi, è solamente attività di pensiero e piccola informazione (informazione: parola troppo grossa!) e il successo maggiore consiste nel farci leggere consapevoli che nulla è per sempre (in questo caso).

Noi stessi,  da quando editiamo un blog (da metà agosto 2009), abbiamo letto almeno 20 libri,  siamo più curiosi che mai, leggiamo 3 quotidiani ( leggiamo, sbirciamo e approfondiamo) eccetera, eccetera.

Consola, secondo le informazioni in nostro possesso, il fatto che i blog di maggiore successo hanno contenuti seri e sono scritti da persone che non hanno vincoli di contratto (cioè non sono obbligati a seguire alcuna ” linea ” editoriale)…sono scritti da ” blogger” ….che non è un mestiere.

Appunto per questo, per ora, le aziende non si fidano ad utilizzare tale strumento….perché pur essendo una forma di comunicazione estremamente potente, è poco governabile, è troppo nuova e quindi non sufficientemente testata.

Il blog è ” VERGINE” !

UN GRANDE ARCHIVIO FOTOGRAFICO…

Lo avevamo già scritto il 17 dicembre 2009  ” L’immagine……è come una parola pronta all’uso! …..”

Noi, con molta modestia ma con altrettanta determinazione, vorremmo costruire attraverso il  blog un vero archivio fotografico della valtolla.

I temi che abbiamo scelto sono essenzialmente due:

1- un archivio delle costruzioni di qualsiasi tipo:

case abitate e non abitate con relativi particolari interni ed esterni; edifici civili e religiosi con relativi particolari interni ede esterni; casoni di legno, portici e  ricoveri attrezzi, stalle, panorami di paesi e borghi, fontanelle, mistadelli, ecc…;

interessanti i particolari tipo: porte, finestre, comignoli, camini interni, vecchie stufe, scale.

2- un archivio della vita sociale e collettiva:

feste popolari all’aperto, celebrazioni, procesioni  e funzioni religiose, grandi feste famigliari, lavoro nei campi, nei boschi, nella stalla, lavoro degli artigiani, dei commercianti, foto di emigranti, ecc…

interessanti le foto dei gruppi famigliari, degli emigranti, quelle con gli animali domestici, quelle delle scolaresche.

——————————————————————————————–

IL FORMATO: possibilmente  meno di un mega ( 1,00 MB) oppure massimo 15×20 cm.

VECCHIE FOTOGRAFIE E CARTOLINE : scannerizzate  o ri-fotografate ed inviate a mezzo e-mail

NUOVE FOTO CON UN APPARECCHIO DIGITALE O CON IL TELEFONINO: inviate a mezzo e-mail

———————————————————————————————

INVIO DELLE FOTOGRAFIE E COMMENTI : a mezzo e-mail al seguente indirizzo: blog.valtolla@yahoo.it

———————————————————————————————

CONSIGLI: meglio inviare solamente due o tre foto per ogni mail; per ogni foto inviate anche una nota descrittiva del luogo, delle persone, del periodo; scrivete sempre ” autorizzo la publbicazione perchè trattasi di foto personali”.

E-MAIL DI CONFERMA: alla ricezione delle vostre fotografie vi invieremo una mail di conferma e vi chiederemo di confermare l’ autorizzazione alla pubbblicazione.

TUTTE LE FOTO SARANNO PUBBLICATE con i riferimenti che avrete inviato e con le vostre iniziali ( o con mome esteso se verrà espressamente richiesto).

VOLTI DELLA VALTOLLA (1)*

Facebook? chi non lo conosce!

Il libro delle facce è il social network più importante del mondo, lo strumento di comunicazione messo a disposizione gratuita di migliaia di utenti che in diretta possono chattare, inviarsi mail, messaggiare, commentare, inserire foto e filmati ecc….una vera e propria comunità virtuale che coinvolge persone di tutte le età.

Non ci interessa fare del facile sociologismo sui pericoli che nasconde la rete, sulla solitudine di tanti ragazzi, sui gruppi violenti, ecc….

Vogliamo solo far  notare che alla comparsa di ogni nuova tecnologia che ” sconvolge ” i canoni tradizionali entro i quali si svolgono determinate attività ” sociali ” si alza un polverone inutile di paternalistiche raccomandazioni: il telefonino…..il lettore mp3…. il personal computer…..le consolle per i videogiochi…ecc..

Il nostro stesso blog non sarebbe possibile se non vi fosse piena diffusione del c.d. web 2 (tra un po’ web3) che ha permesso di costruire migliaia di siti internet dinamici (com’è un blog) che sono visibili sempre e ovunque nel mondo….io parlo quotidianamente con i miei cugini in canada attraverso facebook, vi sono trasmissioni (per noi) favolose costruite con il contributo dei frequentatori di facebook (melog)….ecc…

Certo per guidare un “auto” è meglio bere moderatamente! I limiti non vanno superati!….I rapporti umani diretti, de visu, sono e saranno sempre una delle migliori chance che l’essere umano ha a disposizione.

* periodicamente pubblicheremo nella home page foto di volti della valtolla ( una piccola anteprima è visibile nella pagina foto e film).

GIOVANI CANTERINI IN VALTOLLA

PRODUTTORI DI PATATE DELLA VALTOLLA

IL CORO DELLA CHIESA DI VEZZOLACCA