PILLOLE DI VALTOLLA (1): alla ricerca dell’ abbazia perduta

” la vicenda dell’ abbazia benedettina si san salvatore di tolla è nota: fondata nel settimo secolo sotto il patrocinio di un re longobardo di incerta identificazione, per circa un millennio con alterne fortune esercitò giurisdizione temporale e spirituale sull’alta valle dell’Arda, amministrò notevoli proprietà terriere ed eresse chiese, priorati e ospedali nell’episcopato di Piacenza e in quelli circostanti………..

tracce della valtolla antica

oggi dell’abbazia non rimane materialmente nulla, nemmeno una pietra della quale si possa dire con certezza che appartenesse all’antico monastero…….in primo luogo, dove cercare?……..il luogo in cui sorgeva l’abbazia, però è descritto con precisione nell’estimo rurale 1557 del comune di Monastero….. “

ripreso da un articolo contenuto nel numero presentato lo scorso 6 novembre 2009 a Lugagnano scritto da Angelo Carzaniga.

Dunque dalla decadenza dell’impero romano (circa 476 d.c.) per qualche centinaia di anni la zona restò ai margini.

Ai margini perchè impervia, perchè  era un territorio che non suscitava particolari appetiti……perchè la sua ” capitale ” era decaduta già in epoca imperiale?……La costruzione dell’abbazia è quindi un momento di ” rilancio”….?

Nella rivista ” quaderni della valtolla ”  troverete un ampio resoconto storico e qualche risposta a questi quesiti….soprattutto all’ ultimo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...