I LÜNÄRI (I LUNARI)

” Lünäri piasintein quand l’è nüval al mëtta srein ” (lunario piacentino quando c’è nuvolo prevede sereno).

Piacentini dissacratori? …Nient’affatto! Laddove la tradizione dei lunari è forte e popolare si assegna a tali “strumenti di previsione generale” l’epiteto anche più beffardo de ” il bugiardino “.

Si diceva anche  “Lünäri növ, buzii vecc” oppure   sbarcä al Lünäri ” per indicare che il lunario era pieno di vecchie bugie e che colui che ci credeva non poteva far fortuna e, a malapena, vivacchiava in maniera grama.

Il lunario tascabile, a forma di piccolo libretto, nasce oltre 500 anni orsono come strumento di facile consultazione per i contadini che, per le loro attività, seguono le fasi lunari e la processione delle stagioni.

Attaccato con una cordicella al muro della stalla oppure in casa dove fungeva anche da calendario….diversi da regione a regione, da zona a zona…dapprima scritto quasi in ” dialetto ” era l’antesignano degli almanacchi e dei calendari.

Santi, proverbi, astri celesti, ricette, consigli per i lavori nei campi, nella vigna, nel bosco, nell’orto, tariffe, lavori del mese….conteneva di tutto.

Il primo lunario in forma di libretto tascabile nasceva a Genova nel 1473 poi si diffuse in ogni parte della penisola a tal punto che le copie vendute superarono le 300.000 nel 1800 (che erano veramente tante!).

Degli oltre cento lunari tascabili diffusissimi fino alla fine dell’ 800 pare ne siano rimasti pochi: il Gran Pescatore di Chiaravalle, il Campitelli Barbanera, il Pescatore Reggiano,  Il Bugiardino, il Lunario Bolognese, il Solitario Piacentino e, forse , altri due o tre in Veneto.

Il nostro ” solitario ” è considerato un “pezzo” storico importante….una vera tradizione!

Oggi vanno per la maggiore i calendari…quelli che troviamo a fine anno omaggiati dai quotidiani, dalle riviste settimanali, quelli delle pro-loco, dei Comuni….con tante belle foto….informazioni e notizie, segnalazione di eventi, bellissimi, patinati ma……che non hanno niente dei vecchi Lünäri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...