Padania no, valtolla si!

Naturalmente il titolo è una bella forzatura come lo sono il dibattito sulla Padania (con la P maiuscola!), sull’unità d’Italia e sul federalismo…sono una bella forzatura in questa fase della crisi che attanaglia il paese e colpisce soprattutto giovani, comuni e pensionati.

Per carità non che la potenza del nord sia messa in discussione, non che il federalismo sia una “questioncella” liquidabile con una battuta, non che ricordare l’unità d’Italia sia retorico.

Il punto è che in questi duri anni di crisi (altro che le balle che qualcuno ostentava “la crisi è un invenzione di….. l’Italia non è uguale agli altri paesi e da noi va molto meglio…”  e altre amenità varie…..) riteniamo che vi siano da sistemare, nel frattempo o contestualmente, molte cose e che non si possa solo pretendere “sacrifici” o di parlar d’altro.

Nell’epoca dei sacrifici i primi a dover mantenere le promesse sono i politici che hanno vinto le elezioni tanto in Provincia, tanto in Regione quanto in Italia.

I secondi, a dover mantenere le promesse, sono…. i politici e i terzi siamo tutti Noi, Comuni compresi.

Innanzitutto diciamoci chiaramente che i cittadini tutti e i Comuni (sicuramente nel “mitico” nord e in collina/montagna)  di sacrifici ne hanno fatti già tanti da almeno l’inizio degli anni 80.

Da tale periodo agli Enti locali, continuamente, sono state assegnate sempre maggiori competenze e, sempre, meno fondi per farvi fronte.

In pratica molto potere senza soldi…. che equivale al NULLA!

Su questo chi propose il federalismo, in altre parole trattenersi più soldi a livello locale, non sbagliò! Oggi sono tutti d’accordo…almeno a parole…poi vedremo nei fatti cosa succederà!

Indubbiamente le regioni del nord, maggiormente industrializzate e molto produttive rispetto ad altre zone del Paese,  hanno bisogno di maggiori risorse per mantenere i livelli di efficienza raggiunti e per realizzare la manutenzione  e l’ammodernamento della rete dei servizi quali strade, scuole, manutenzioni del territorio, reti civiche, ospedali, ecc…; servizi utili e indispensabili tanto per le imprese quanto per i cittadini.

Proprio per queste necessità chi ci amministra potrebbe riservarci meno sprechi e inutilità.

Anche nella ricca  e mitizzata Padania vi sono sprechi, inefficienze e spese per la politica altissime, assunzioni clientelari e carrozzoni ex pubblici “fintemente”  privatizzati  che in realtà sono pubblici nei debiti e privati negli utili.

Quando parliamo di sprechi e inutilità varie non intendiamo riferirci allo stipendio dei Sindaci dei comunelli di 5000 abitanti!

Forse, per questi amministratori locali, preferite ancora il metodo che usavano quei  “furbacchioni” che dicevano “ io faccio il Sindaco gratis…” e poi, in parecchi casi….ci siamo trovati Sindaci arricchiti che di mestiere facevano il semplice impiegato?

Preferite i furbi?

Noi preferiamo che percepiscano il dovuto e se “sbagliano” debbano risponderne e andarsene.

Pertanto ribadiamo che il vero punto è: quanto costa l’apparato politico delle provincie che in campagna elettorale molti promettevano di abolire? Quanto costa la politica fatta con oltre 1500 deputati nazionali e regionali e loro portaborse e spese di rappresentanza varie? Quanto costano le centinaia di consulenti, di super mega dirigenti, fancazzisti, imboscati, assenteisti presenti ovunque?

Tutti amiamo la democrazia, sappiamo che ha un costo ma non esageriamo…mica siam fessi!

Pensate al ridicolo che è venuto fuori con la “manovra  Tremonti”…si aboliranno 3 o 4 provincie già ora stra-inutili…in poche parole un  “contentino”.

Non sarebbe meglio abolire le provincie e  riutilizzare le importanti competenze dei suoi tecnici per tappare le falle delle altre pubbliche amministrazioni invece che continuare a ricorrere a straordinari, consulenze esterne ecc….ecc..?

Qualcuno si è spinto a fare previsioni di spesa e ha scoperto che forse si risparmierebbe qualche miliardo di € che visti i sacrifici che ci attendono non sono “bruscolini”.

Invece tutti…tutti ( deputati del nord Italia compresi senza eccezioni!) si sono votati una bella legge al parlamento europeo ( chi paga secondo voi il parlamento europeo? Forse il padreterno? NO tutti Noi!) che aumenta di 1500 € al mese ( al mese!!) lo stipendio dei segretari dei singoli parlamentari ( i mitici portaborse)…poverini…ma poverini!

Da Noi, per dare il buon esempio i politici hanno deciso di “tagliarsi” le retribuzioni del 10%….cioè invece di percepire 15.000 € al mese circa, oltre a rimborsi spese e portaborse interamente pagati da tutti Noi, ne percepiranno solamente 13.500 …..ma poverini…come faranno con  una tale riduzione?

Provate a pensare al disagio quotidiano vero che vivono genitori con ragazzi in età scolastica o “bamboccioni” disoccupati, pensionati con misere pensioni di 500/600 € al mese , giovani coppie senza lavoro che neppure un figlio possono permettersi….e l’elenco sarebbe lungo ..lunghissimo…

Dovremmo forse accettare quelle discussioni del cavolo che qualche “consigliere comunale” ci propina (per non farci parlare di cose più serie??) a livello locale perché un sindaco percepisce 1500 € al mese? …Ma per favore ci sono ben altri temi che ci interessano veramente: i servizi scolastici e postali territoriali,  le farmacie, i trasporti pubblici, le strade efficienti, la manutenzione del territorio, l’aiuto agli imprenditori di montagna che resistono, lo sviluppo dell’economia locale, la conservazione delle risorse naturali ( delle nostre risorse naturali!!) e artistiche, la loro valorizzazione e fini turistici…le politiche per i ragazzi, per gli adolescenti, per i giovani e le loro famiglie, ecc…

Valtolla si! Val d’arda si, Federalismo si!

Tagli ai costi della politica si! Aiuto ai Comuni si! Fiducia si! Partecipazione si!

Sprechi no! Rassegnazione no! Balle no!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...