Una volta il mio paese…

IMG_0769

Il mio paese era piccolo ma “quasi” da favola. E, in questo caso, quasi non é poco…Un paese dove i bambini di oggi potrebbero crescere e giocare senza pericoli.

Erano gli anni sessanta del secolo scorso e le strade non erano asfaltate, nessuna. C’era solamente una famiglia benestante, ma non ricca. Poi c’erano tanti piccoli e piccolissimi agricoltori, in massima parte proprietari con poche pertiche di terra, spesso appena sufficienti per vivere. Gli sprechi erano banditi. C’era  appena il giusto per vivere e comprare quello che era indispensabile per la famiglia: le scarpe per sé e per i figli, il vestito per la festa, il primo motorino  della famiglia, il frigorifero, il grembiulino per la scuola e così via…ci siamo capiti. Continua a leggere “Una volta il mio paese…”

Quando per gioco impastavamo la mota…

chiochi di una volta (dal web)
chiochi di una volta (dal web)

Se ritornassimo agli anni 50-60 del secolo scorso rivedremmo i bambini appartenenti a famiglie agiate giocare con i bellissimi soldatini di piombo, con un cavallo a dondolo, con una bambola di ceramica o di panno fine con vestiti bellissimi, con un fiammante triciclo rosso.  I ragazzetti di campagna e della montagna non avevano tempo da dedicare al gioco. I nostri genitori neppure avevano la possibilità di permettersi di acquistarli e così ci affidavano compiti che spesso sapevamo trasformare in divertimento. Si trattava in tanti casi di compiti gratificanti, rapportati alla nostra età: allevare pulcini, levare le uova dal pollaio, portare da mangiare e da bere ai lavoranti ai mietitori, agli “sfalciatori”, ai raccoglitori di pomodori  o uva…Dovevamo badare alla pecora, ai tacchini o alle oche con la bacchetta, stare attenti che nel cortile non comparissero “forestieri”(fare la guardia, un compito particolarmente gradito ai maschietti). Continua a leggere “Quando per gioco impastavamo la mota…”

Dante e il suo viaggio ….fotografie di una serata…

clicca per ingrandire

 

Giovedì sera 24 marzo, presso l’oratorio di Lugagnano val d’Arda [il magnifico oratorio], si è conclusa la manifestazione “dantesca” promossa dal Comune.

Lo spunto dantesco per parlare del viaggio nel medioevo, sui lunghi viaggi, sull’importanza delle vie di comunicazioni …rileggendo le fonti documentali presenti tra Fiorenzuola, Vigoleno e Castell’Arquato.

Così il prof. Pallastrelli Massimo ci ha introdotto alla Divina Commedia di Dante.

clicca per ingrandire

Non prima di averci raccontato dei numerosi viaggi  del Poeta medesimo a Milano, a Verona,  a Bologna, nel Casentino [Appennini Toscani] in esilio e non solo…

Dante scrive la sua grande opera, la sua opera universale attraverso un viaggio “immaginario” a contatto con l’uomo e la sua spiritualità.

Il prof.re descrive il mondo dantesco in maniera chiara: la terra piatta ma rotonda [scherzosamente aggiunge come una pizza…] con una voragine a imbuto che rappresenta l’Inferno che termina con Lucifero incastrato centro della Terra. Continua a leggere “Dante e il suo viaggio ….fotografie di una serata…”

Pro-loco di Castell’arquato: inizia la stagione turistica ….

proloco arquatese (clicca per ingrandire)

VENERDì 25 MARZO  2011 ALLE ORE 21, IN VIA SFORZA CAOLZIO C/O LA GALLERIA D’ARTE TRANSVISIONISMO,   LA PRO-LOCO DI CASTELL’ARQUATO …..

presenta una proiezione fotografica curata da Stefano Marchi dal titolo ” rivivi il medioevo e altri scorci di Castell’Arquato”.

Questa è l’occasione per rivedere la grande manifestazione  settembrina organizzata dalla stessa pro-loco con la collaborazione di Gens Innominabilis…ecc…

Questa è una speciale occasione per ammirare scorci del paese colti dal fotografo… Continua a leggere “Pro-loco di Castell’arquato: inizia la stagione turistica ….”

Castell’Arquato rivive il medioevo l’11 e il 12 settembre

clicca per ingrandire

La valdarda, la meglio delle valli piacentine, quella grande che comprende due tra i borghi più belli d’ Italia si appresta ad ospitare una delle manifestazioni clou della stagione: rivivi il medioevo.

Pro-Loco di Castell’Arquato, in collaborazione con la Scuola d’Arme Gens Innominabilis, organizza l’11 e 12 settembre 2010, con il patrocinio del Comune di Castell’Arquato per il quinto anno consecutivo la manifestazione.

Una due giorni in cui sono ricreati diversi aspetti della vita medievale e che trova ideale collocazione nella cornice medievale di Castell’Arquato.

La volontà della Pro-Loco, infatti, è quella non di riproporre una semplice rievocazione storica, ma, di far rivivere a chi partecipa alcuni momenti tipici di quel periodo come il torneo in armatura, la vita in un campo, l’atmosfera dei mercati, le danze e i giochi.

Da cinque anni a Castell’Arquato si svolge questo evento che attrae sempre più visitatori (2009: affluenza stimata di circa 12.000 spettatori) e appassionati del medioevo.

Il programma:…… Continua a leggere “Castell’Arquato rivive il medioevo l’11 e il 12 settembre”

Parco delle Driadi….mitico parco arquatese e della valdarda estiva.

Riprendiamo da “valdarda’s blog” il seguente annuncio proveniente dallo IAT e pubblicato ieri 24 agosto…

SABATO 28 AGOSTO 2010 ORE 22.00, nel Parco delle Driadi di Castell’Arquato, una serata music dance per giovanissimi, giovani e meno giovani.

L’unione sportiva dilettantistica USD ARQUATESE FOR 29014 organizza una grande serata Dance, have fun and drink responsibly”

Il Parco delle Driadi torna ad alzare il volume della musica!!!   Una serata organizzata dall’ USD Arquatese con la direzione artistica del Papana Cafè dove il Parco  si trasformerà in una grande discoteca all’aperto.

Dalle ore 22.00 ci faranno ballare: DJ Lemon Giobbe e DJ Max Contrucci con Underworld Tribute DJ set… La manifestazione ha come obbiettivo quello di sensibilizzare i giovani all’uso moderato dell’alcool ….per leggere l’intero comunicato digitate il seguente  indirizzo… http://www.valdarda.wordpress.com      …… oppure sul widget laterale di questo blog che vi permetterà di accedere direttamente all’articolo.

Ricordi della scuola di un paese della valtolla-valdarda, ricordi da ragazzo….

I banchi erano alti e di legno smaltato di azzurro ma restavano “immacolati” per poco tempo.

Dovevano contenerci tutti, stavamo stretti l’uno all’altro e non vi erano problemi di “odori” perché eravamo tutti uguali: “puzzavamo” di stalla e di campagna.

In inverno la ricreazione la facevamo nel corridoio dove giocavamo a spintoni e alla cavallina, ridevamo e urlavamo come i matti…ma con le maestre eravamo educati.

Parlavamo in dialetto, era la nostra lingua dalla nascita e, per scaldarci, portavamo ogni giorno un pezzo di legna ciascuno dentro nella cartella.

Il posto più ambito dell’ aula era vicino alla finestra, una delle due grandi che ogni aula aveva e che lasciavano filtrare il mondo esterno e… uscire i nostri sogni, la nostra spensieratezza infinita da fanciulli.

In primavera ci piaceva osservare l’arrivo delle rondini che …. Continua a leggere “Ricordi della scuola di un paese della valtolla-valdarda, ricordi da ragazzo….”

Ciao Arturo, tutti ti ricorderemo…..

Caro Arturo,

caro amico, simpatico, altruista di cuore ti ricorderemo con quegli occhi sorridenti, con la tua voglia di ridere, di farci sorridere con il tuo modo scherzoso, di stare in mezzo alla tua gente.

Artista antesignano del 3D!…Artista, realizzatore di modellini dei monumenti arquatesi, dei bellissimi modellini realizzati con maestria, passione e con dovizia di particolari.

Circa 35 anni fa, con te,  stavamo organizzando una marcia in paese e si discuteva sui premi, sui riconoscimenti per i partecipanti e tu ci portasti due riproduzioni  artistiche in metallo di tua fattura…erano bellissime!

L’una era il torrione visconteo e l’altra riproduceva l’intero castello…..servirono per premiare i gruppi numerosi e fu un grande successo…da allora non hai più smesso di fare l’artista.

Non servono tante altre parole per descriverti…bastava parlarti una volta, osservarti e ci si rendeva conto che eri “Arturo di Castell’arquato” e basta!

Ciao, un grande abbraccio!

Padania no, valtolla si!

Naturalmente il titolo è una bella forzatura come lo sono il dibattito sulla Padania (con la P maiuscola!), sull’unità d’Italia e sul federalismo…sono una bella forzatura in questa fase della crisi che attanaglia il paese e colpisce soprattutto giovani, comuni e pensionati.

Per carità non che la potenza del nord sia messa in discussione, non che il federalismo sia una “questioncella” liquidabile con una battuta, non che ricordare l’unità d’Italia sia retorico.

Il punto è che in questi duri anni di crisi (altro che le balle che qualcuno ostentava “la crisi è un invenzione di….. l’Italia non è uguale agli altri paesi e da noi va molto meglio…”  e altre amenità varie…..) riteniamo che vi siano da sistemare, nel frattempo o contestualmente, molte cose e che non si possa solo pretendere “sacrifici” o di parlar d’altro.

Nell’epoca dei sacrifici i primi a dover mantenere le promesse sono i politici che hanno vinto le elezioni tanto in Provincia, tanto in Regione quanto in Italia.

I secondi, a dover mantenere le promesse, sono…. Continua a leggere “Padania no, valtolla si!”

Ritorna la “seconda” di via Margutta

A Castell’Arquato dopo il successo ottenuto sin dall’ esordio dello scorso 16 maggio va in scena la seconda di via Margutta domenica 13 giugno.

Stefano Sichel della galleria d’arte transvisionismo, con il patrocinio del comune di Castello e della provincia di Piacenza, farà rivivere una giornata d’arte all’aperto ai turisti che affolleranno il  borgo in concomitanza con la storica corsa in salita, Castell’Arquato-Vernasca, Silver flag.

La centralissima via Sforza Caolzio rivedrà artisti provenienti da tante parti d’ Italia e locali esporre le loro opere, esibirsi in performances estemporanee, intrattenersi con il pubblico e gli appassionati …

La manifestazione si ripeterà l’11 luglio e il 12 settembre in occasione di “rivivi il medioevo” organizzato da pro-loco e dalla scuola d’arme “gens innominabilis”

CASTELL’ARQUATO 2010: grande stagione turistica

i protagonisti del turismo arquatese

RIPRENDIAMO DAL SITO DEL COMUNE PUBBLICATO OGGI …..

(COMMENTO DEL BLOG: non serve alcun commento; partecipate alle magnifiche iniziative arquatesi terra della valdarda/valtolla)

————————————–

Eventi Castell’Arquato 2010

Ricca programmazione grazie alla sinergia fra comune e associazioni locali.
Presentato ufficialmente ai piedi della Rocca Viscontea il calendario degli eventi in programma nel 2010 a Castellarquato realizzati grazie alla collaborazione fra comune e associazioni.
Praticamente ogni settimana a Castellarquato ci saranno appuntamenti e iniziative per tutti i gusti, rivolti sì ai turisti, ma anche agli abitanti.
L’assessore alle attività culturali e turistiche, che segue anche i rapporti con le associazioni, Bernardo Baccanti ha chiamato a raccolta i rappresentati del volontariato arquatese per dare loro il giusto risalto. ”E’ questo lo spirito e l’impronta che… Continua a leggere “CASTELL’ARQUATO 2010: grande stagione turistica”

Pro-loco di Castell’Arquato: tanto lavoro per il paese, per il turismo…

Dall’amico Paolo Manzi riceviamo e pubblichiamo un articolo sulle attività turistiche e non solo della pro-loco locale nel 2010.

clicca per ingrandire

Il 2010 è iniziato all’insegna della beneficenza, dopo l’iniziativa a favore dei terremotati di Haiti ecco un nuovo importante progetto portato a termine dalla Pro-Loco.

In collaborazione con la Fondazione Piacenza & Vigevano alla quale va un sentito ringraziamento da parte di tutta la cittadinanza arquatese è stato acquistato un mezzo attrezzato per il trasporto dei disabili.

La Fondazione sempre sensibile ad iniziative socialmente utili ha contribuito in maniera decisiva con la donazione del mezzo, ma non dimentichiamo che la manutenzione, con assicurazione, bollo, carburante, riparazioni etc. ha un costo molto elevato e servono risorse in continuazione.

Buona parte dei fondi necessari per affrontare tutti questi costi sono stati trovati grazie alla raccolta dei tappi di plastica…. Continua a leggere “Pro-loco di Castell’Arquato: tanto lavoro per il paese, per il turismo…”

VALTOLLA’S BLOG: PROSSIMAMENTE

PROSSIMAMENTE PARLEREMO DI:

1-  VIA MARGUTTA A CASTELL’ARQUATO (riprendiamo un nostro vecchio post…e aggiorniamo):

2-  MORFASSO: PARCO NATURALE DEL TEMPO LIBERO ??

3-  LUGAGNANO: sulla Torricella, la valchiavenna e sui commenti del ….. Continua a leggere “VALTOLLA’S BLOG: PROSSIMAMENTE”

VALTOLLA-VALDARDA: OBIETTIVO SALUTE!

Quanto abbiamo appreso dai quotidiani locali …..prima “la voce” e poi “libertà”..relativamente al progetto salute messo in atto dal comune di Castell’Arquato ci ha spinto a scrivere una riflessione.

Il 29 Aprile , vicino al centro medico arquatese di via Dante Alighieri, apre lo sportello andos (prevenzione tumori al seno di Fidenza) grazie alla collaborazione tra istituzione locale e il volontariato.

Il servizio gratuito….. Continua a leggere “VALTOLLA-VALDARDA: OBIETTIVO SALUTE!”

CASTELL’ ARQUATO: CLASSE UNICA o PLURICLASSE ?

Nei giorni scorsi abbiamo assistito ad una polemica, così ci è sembrata, molto “trasversale” tra genitori del comune di Castello (con la partecipazione indiretta di alcuni amministratori??) sulla questione dell’ipotizzata pluriclasse a Vigolo Marchese.

Da una parte genitori preoccupati per il possibile minor apprendimento dei loro figlioli e, dall’altra, genitori preoccupati di altre questioni relative ai mezzi scolastici, alla sicurezza degli edifici, ecc….( il nostro post non vuole entrare nel merito della “querelle”……”è colpa delle scelte del ministro Gelmini che ha tagliato i fondi e dei suoi amici locali…”, …”macchè meglio guardare alle strutture fatiscenti, le pluriclassi si sopportano…..”….ecc….perchè in ogni caso un po’ di ragioni stanno da entrambe le parti).

Peri noi una cosa sembra certa: questi nuovi amministratori di colpe non ne hanno!!…Molti di loro sono anche genitori al pari di colleghi di altre parti politiche e sensibili a questi temi.

I problemi della scuola non sono figli di quest’ ultimo periodo politico perchè erano più che…. Continua a leggere “CASTELL’ ARQUATO: CLASSE UNICA o PLURICLASSE ?”