I lupi famelici assediano l’appennino e la valtolla..

 
 

neve dal web...

Ieri giornata campale per la valtolla.

I lupi famelici vagavano per il territorio sotto la neve che abbondante scendeva dal cielo grigio.

 

La gente era spaventata, l’energia elettrica interrotta, i telefoni difficoltosi nelle comunicazioni.

Dove si è riusciti solamente segnali di fumo! Dai camini delle case uscivano colonne fumogene dal sapore acre della legna dei nostri boschi che mantenevano “viva” la situazione e lontani i lupi famelici.

L’allarme era stato diramato da giorni ma si dirà, per l’ennesima volta, colpa delle nevicate abbondanti [ si annuncia il bis domenica….per vs. info visitate la pagina del blog ” Wewbsite & meteo ” ].

Sono passati 30 o più anni ma la situazione non è cambiata …anzi!

Appena nevica ( è normale che in inverno nevichi…o no?) oppure piove poco più del solito succede di tutto: allagamenti, frane, interruzione della corrente elettrica, dei telefoni, dei segnali televisivi, le corriere non…….. riescono a viaggiare, lo sgombero neve è una vera impresa e solamente grazie all’abnegazione di amministratori e collaboratori locali ci si salta fuori.

Poi si contano i danni, si leccano le ferite, si ascolta il teatrino della politica che promette e tutto finisce qui.

Non è questione di colore politico ma di serietà politica!

I sindaci cercano di scacciare i lupi famelici ma è sempre più dura.

I sindaci aprono nuovi servizi per l’infanzia, promuovono attività culturali, mantengono efficienti i servizi per gli anziani e per l’istruzione ma……i fondi che ritornano dalle tasse pagate dei cittadioni sono sempre meno.

Siamo circondati e in balia di ogni più piccola anomalia ma resistiamo: spaliamo neve e fango da sempre ma paghiamo anche le tasse e non vediamo mai risolto definitivamente o quasi nessuno dei mali cronici della montagna.

I sindaci spargono il sale quando ne hanno a sufficienza e i soldi per pagare, usano le ruspe, guidano i pulmini, telefonano direttamente alle famiglie, si arrabbiano…ma non hanno a disposizione che quattro soldi in croce e sempre maggiori competenze di “governo” [governare senza soldi ? E ribadiamo che non è colore politico……]

Intanto i lupi famelici sono in agguato, travestiti come nella favola di cappuccetto rosso da bravi consiglieri, da buona “gente che vuole il nostro bene”, che vuole insegnarci la strada giusta.

 Se qualcuno crede alle favole….sta meglio di noi! Se qualche lupo famelico spera che ci caschiamo….si ricordi che la favola finisce male per il lupo  [ ci scusi sig. lupo dell’appennino, sig. Canis Lupus, la presente  missiva non era a lei indirizzata…sono altre le razze che ci fan paura!].

——————————————————————————————————-

Ieri sera verso le 16 ci siamo inoltrati nella valtolla da Castello che nel frattempo era stata “ salvata “ dal disastro  e le comunicazioni erano  agevoli; siamo arrivati tranquillamente in alto paese e riscesi per la circonvallazione senza problemi.

Il resto della montagna, dopo tante ore di lavoro per superare gli ostacoli, si stava avviando alla normalità [ si fa per dire!] ….. ma non era normale che a sera mancassero ancora energia elettrica, vi fossero interruzioni stradali o punti pericolosissimi,  ecc…ecc…

In questi casi a disagi si sommano altri disagi: scuole chiuse, case di riposo al colasso e al freddo e servizi interrotti [ che altro possono fare i Sindaci? ].

 ——————————————————————————————————

Valtolla: emergenza continua!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...