Ci “sballavamo” con pesci,nazionali esportazioni e ….

clicca per ingrandire

Passava il vento, cambiavano le stagioni, veniva la nebbia, poi la neve e si ricominciava.

Andavamo a pescare nell’arda e c’erano i pesci gatti, i cavedani, i barbi e le bisce tutt’intorno.

Saltavamo sui sassi, trovavamo il pozzone giusto e per ore si pescava senza licenza e sempre a curar la guardia. Stavamo con i piedi nell’acqua, che era dolce, buona e il vento la increspava ……ma poi è diventata nera senza ragione.

Passa ancora il vento, cambiano le stagioni ma a pescar nell’arda c’e da stare attenti.

A piedi o in bicicletta passavamo alla palta a prendere 3 nazionali esportazioni senza filtro e qualcuno portava i fiammiferi di legno dalla cucina.

Ci “sballavamo” con pesci, nazionali esportazioni e, qualche volta, con un giornalino con le “tette”.

Ancora passa il vento, cambiano le stagioni ma noi non siamo più qui a pescare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...