Castell’Arquato val ben una riflessione…

2014-10-06-castello vista esterna LR -1165Indubbia la bellezza del borgo arquatese, indubbia la qualità delle offerte museali, indubbia la qualità delle sue manifestazioni popolari targate prevalentemente proloco e avis (e anche gens). Anzi lo sottolineiamo: le associazioni di volontariato citate hanno meriti che vanno ben oltre il loro mandato istituzionale, si ha quasi la sensazione che sopperiscano a quello che manca, e anche parecchio, per cui non resta che pensare e augurarci che tutte le loro idee siano molto “sostenute” dal Comune. Continua a leggere “Castell’Arquato val ben una riflessione…”

Castell’Arquato: quando quel vecchio festival…

castell'arquato vista sul centro storico
castell’arquato vista sul centro storico

A Castell’Arquato si svolse un festival musicale che ora sarebbe impensabile proporre. Nell’epoca del cantagiro, del televisivo studio uno propose (Castell’Arquato) i cantastorie, cultori della canzone delle gesta, della cronaca nera e dello ” scanzonato” mondo locale, quello  genuino, semplice dove si lavorava molto e il divertimento era costruito dal nulla. All’articolo sono collegati due cinegiornali luce. (post ripreso da valtolla’s land)

Per leggere l’articolo cliccate qui!

Turismo a Piacenza e in Valdarda: qualcosa di nuovo?

castell'arquato vista sul centro storico
castell’arquato vista sul centro storico, sulla via dei monasteri regi

Andando a ritroso nel tempo abbiamo rivisto uno studio della nostra Provincia del 2009 sul fenomeno turistico locale. Da tale interessante documento abbiamo estrapolato alcuni dati, che potrebbero essere attuali,  simulando una specie di dialogo tra noi e il  “relatore della Provincia”

Domanda (ispirata dal contenuto della pag.22 della relazione):  chi sono i turisti che frequentano Piacenza e Provincia? Continua a leggere “Turismo a Piacenza e in Valdarda: qualcosa di nuovo?”

Piacenza e la sue vallate: turismo in crisi?

castell’arquato vista sul centro storico (clic per ingrandire)

In tempi di crisi la tentazione di fare “meno uscite” dedicate al divertimento e al turismo (anche quello giornaliero) è forte in tutte le famiglie.

Il recente terremoto emiliano potrebbe anche aver messo in moto meccanismi di speculazione,  da parte dei concorrenti dell’Emilia medesima, allo scopo di dirottare “turismo” verso altre aree amplificando, in tal modo,  gli effetti della crisi generale che percorre l’Europa.

L’effetto “terremoto” pare sia la causa del rinvio, al prossimo anno, della cena medioevale che da 38 anni si svolgeva a Castell’Arquato (forte insufficienza di prenotazioni) e anche della forte diminuzione delle presenze registrate dal Castello di Gropparello nel mese scorso e in questo (quotidiano “libertà” del 21 giugno 2012). Continua a leggere “Piacenza e la sue vallate: turismo in crisi?”

Castell’Arquato: una critica costruttiva…

castell'arquato: perla della valdarda e valtolla

Dall’amico Gian Luca S. è giunta al blog la cronaca per e-mail di una sua esperienza arquatese che riportiamo riprendendola da “valdarda’s blog” che ne ha ricavato un post. Le sue sono considerazioni condivisibili e critiche per migliorare. Gian Luca è esperto, commerciante, appassionato, persona costruttiva e questo si evince chiaramente dalla sua mail che potete leggere cliccando qui!

Castell’Arquato: il medioevo è in onda …alla grande!!!

Rivivi il medioevo: questa manifestazione non si smantisce mai; non delude mai e siamo giunti alla 6ª edizione.

Certo lo scenario, il luogo dove viene ambiantata la manifestazione e poi…..l’organizzazione fanno la differenza.

Una due giorni nel medioevo che sono divertimento e turismo per un paese che di turismo …..per una vallata che di turismo vorrebbe…..

Intanto godiamoci questo medioevo grazie a proloco, gens innominabilis e tanti volontari.

Oggi Domenica ultimo giorno…per saperne di più e per vedere tante foto clicca QUI!

Festival dei borghi: un primo bilancio….[intanto che ci prepariamo a “gustare” il medioevo a Castell’Arquato]

repertorio valtolla's blog (enerbia in concerto a vigoleno...)

Il tempo non è stato favorevolissimo ma il festival dei borghi più belli d’Italia è andato comunque  in onda a Castell’Arquato e a Vigoleno il 2-3 e 4 settembre.

Noi lo abbiamo visitato e ci è piaciuta l’idea di questa “fiera” dei 200 borghi più belli….abbiamo apprezzato il grande sforzo compiuto, l’esposizione “fieristica” anche se non sappiamo come siano andate le”cose” per gli espositori NON istituzionali.

Era la prima volta da queste parti e, il festival, ha fatto la “sua parte” nella programmazione estivo-valdardese ma forse ….diciamo forse le date concomitanti con altri importanti e tradizionali eventi  non erano le più indovinate!

In questo week end, infatti, c’erano la grande e ormai famosa festa della coppa a Carpaneto P.no e la rinomata festa dell’uva di Bacedasco alto. Forse troppi eventi da visitare in due giorni nella medesima zona in un contesto territoriale così piccolo? Continua a leggere “Festival dei borghi: un primo bilancio….[intanto che ci prepariamo a “gustare” il medioevo a Castell’Arquato]”

Castell’Arquato vs. Vigoleno?

clic per ingrandire

Castell’Arquato vs. Vigoleno? Chiaro che no!  Mai come in quest’occasione uniti si vince.

I due Comuni di Vernasca (con Vigoleno) e Castell’Arquato lo hanno capito al volo che questa è un occasione d’oro per finire in bellezza la stagione turistica e ….lasciare il segno.

Un segno positivo del quale abbisogna il nostro turismo locale, la provincia intera e la valdarda più che mai.

Un evento unico, itinerante che attrae migliaia di turisti e curiosi e che, soprattutto, unisce i piccoli centri, quelli a volte più nascosti e conosciuti. Il Festival de “I Borghi più belli d’Italia” giunto alla 6ªedizione, organizzato dall’omonimo Club fondato nel 2001 dall’ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Tre giorni di eventi e spettacoli con 7 stand di delegazioni internazionali e 100 stand che propongono le tipicità de “I Borghi più belli d’Italia”, veri e propri musei all’aperto: dai villaggi-fortezza ai ricetti medievali, dai centri marinari a quelli montani, ognuno caratterizzato dai suoi prodotti, cuore della nostra alimentazione e della nostra creatività.

Il Festival dei Borghi più Belli verrà animato da alcuni artisti di strada appartenenti al circuito dell’ormai famoso Bascherdeis, evento internazionale che ogni anno a fine luglio a Vernasca richiama più di ventimila appassionati al genere. In questo suggestivo scenario medievale i buskers troveranno modo di vestire di fantasia e divertimento i due giorni del Festival. Statue viventi, giullari e acrobati circensi si esibiranno tra le vie del piccolo borgo di Vigoleno proponendo spettacoli inconsueti e coinvolgenti. Una vetrina speciale per apprezzare gli angoli più suggestivi della nostra penisola, tra atmosfere, tradizioni, sapori, idee, con convegni, mostre d’arte, degustazioni e spettacoli gratuiti fino a tarda notte in collaborazione con Appennino Folk. (dal sito ufficiale della manifestazione).

Castell’Arquato: stanno arrivando un “sacco” di iniziative

STASERA VENERDì 25 MARZO  2011 ALLE ORE 21, IN VIA SFORZA CAOLZIO C/O LA GALLERIA D’ARTE TRANSVISIONISMO,   LA PRO-LOCO DI CASTELL’ARQUATO ….. PRESNTA UN “SACCO” DI NOVITA’ PER LA STAGIONE TURISTICA 2011.

clicca per ingrandire

La presidentessa sig.a Tiziana invita soci, simpatizzanti e cittadini a partecipare alla presentazione del nuovo programma 2011 [invita anche a tesserarsi e a “dare una mano” …che non guasta mai!].

INTANTO VA SEGNALATO CHE IL PRIMO PROSSIMO GRANDE APPUNTAMENTO E’ PER INIZIO APRILE CON UNA ECCELLENTE MOSTRA FOTOGRAFICA SUL “PAESE” ….SULLE SUE FIGURE STORICHE, SUI SEMPLICI PERSONAGGI DELLA VITA QUOTADIANA [ IL GIORNALAIO, L’UOMO DELLA NETTEZZA URBANA CON IL SUO CAVALLO……VE LO RICORDATE?…ECC…]….

Nelle prossime settimane faremo ampio resoconto delle iniziative che seguiremo anche …di volta in volta…..

 

Pro-loco di Castell’arquato: inizia la stagione turistica ….

proloco arquatese (clicca per ingrandire)

VENERDì 25 MARZO  2011 ALLE ORE 21, IN VIA SFORZA CAOLZIO C/O LA GALLERIA D’ARTE TRANSVISIONISMO,   LA PRO-LOCO DI CASTELL’ARQUATO …..

presenta una proiezione fotografica curata da Stefano Marchi dal titolo ” rivivi il medioevo e altri scorci di Castell’Arquato”.

Questa è l’occasione per rivedere la grande manifestazione  settembrina organizzata dalla stessa pro-loco con la collaborazione di Gens Innominabilis…ecc…

Questa è una speciale occasione per ammirare scorci del paese colti dal fotografo… Continua a leggere “Pro-loco di Castell’arquato: inizia la stagione turistica ….”

Turismo in Valdarda: facciamo finta, siamo strabici o…..

Al di la degli enunciati e dei suggerimenti….tutti giusti…cosa ci si potrebbe aspettare da tante buone idee emerse dagli stati generali del turismo?

In breve è emerso che occorre quanto segue:

una valorizzazione dei borghi medioevali e degli edifici storici di culto;

– una salvaguardia e valorizzazione di paesaggi agrari e ambienti naturali prestando attenzione particolare  agli interventi energetici;

– un aumento della ricettività in valdarda oggi quasi del tutto assente;

– lo sviluppo dell’ enogastronomia, delle produzioni tipiche, dell’integrazione agricoltura turismo…ecc…

Di conseguenza per iniziare a “concretizzare ” con azioni mirate occorrerebbe , qui da noi [media e alta valdarda ], avviare  almeno 5 azioni generali così sintetizzabili:

1-stop totale di qualsiasi azione che possa compromettere il già delicato equilibrio paesistico e ambientale esistente e il contestuale ampliamento dei territori della nuova area protetta parco Stirone-Piacenziano;

 2-rafforzamento, a tutti i livelli, delle integrazioni tra turismo-agricoltura e un forte sostegno alla vitivinicoltura;

3-realizzazione di una mappa turistica integrata che comprenda il territorio tra i torrenti Stirone e Vezzeno [ da Vigoleno al castello di Gropparello..];

 4-Fine delle “gelosie” comunali [ il mio è più bello del tuo e stupidari vari…] riconoscendo le 3-4 eccellenze attorno alle quali far ruotare e sviluppare “tutto”;  predisponendo un programma di eventi unico che valorizzi “tutti” da Vigoleno a Castello, dal Parco provinciale a Veleia;

 5-Definire una mappa  museale locale….tenendo conto che a Vigoleno, praticamente, non c’è nulla e che la massima eccellenza è Il geologico arquatese. Una “mappa” dove sono integrati anche l’antiquarium di Veleia, la “resistenza” di Sperongia, l’illichiano, le aule espositive di Morfasso e tante altre “icone“ da circuitare, valorizzare, razionalizzare, ecc…..

Poi ci sono le azioni dei Comuni sui servizi e tanto altro di cui abbiamo parlato 100 volte.

Ma la Provincia e la Regione devono darci vera disponibilità perché non sono sufficienti i convegni per far decollare il turismo.

Noi, d’altro canto, non possiamo permetterci di tollerare lo sforamento 20, 25, 30 volte l’anno del limite di polveri fini in valdarda e poi, come se nulla fosse, parlar di sviluppo del turismo!

Non possiamo permettere che Castello sopporti tal livello di traffico pesante!

Non possiamo propugnare livelli maggiori di turismo senza sviluppare la ricettività! Questo è un limite gravissimo! Non possiamo propugnare livelli maggiori di presenza del turismo senza favorire politiche di recupero del patrimonio abitativo rurale…[ perché non è vero che le seconde case non portano turismo].

Facciamo “finta”, siamo “strabici” o facciamo davvero??

La provincia ? Coordini i comuni e si ”sbatta “ di più! Ci coinvolga di più!

Ps: …e non abbiamo il tempo per  riparlare di Promozione, del ruolo degli IAT, di Piacenza Turismi, delle pro loco, dell’impatto cementeria sul turismo e…, del ruolo dei comuni, dei giovani, dell’agricoltura, degli ambienti naturali, del commercio, delle strade e della frane……

Castell’Arquato vs. Vigoleno …due borghi si sfidano?

il titolo rimanda ad un articolo apparso su ” valdarda’s blog ” il 7 settembre ….cliccandovi sopra aprite la pagina per leggere l’articolo.

http://valdarda.wordpress.com/2010/09/07/castellarquato-vs-vigoleno/

Nel prossimo week end la valtolla vivrà due grandi eventi….entrambi molto interessanti e di sicuro impatto emotivo.

L’unico peccato è che si svolgono ( in parte ) nella medesima domenica e questo un po’ ci dispiace.

In ogni caso si tratta di due grandi eventi che la nostra valle si appresta a vivere accolgiendo migliaia di turisti e visitatori al meglio.

I programmi sono riccchi e ben articolati e la scelta non è per nulla agevole ma….

Medioevo o risorgimento? Un consiglio lo troverete leggendo l’articolo del blog citato. buona lettura e a voi la scelta!

In ogni caso divertimento assicurato!

vigoleno-clicca per ingrandire
castello-clicca per ingrandire


Castell’Arquato rivive il medioevo l’11 e il 12 settembre

clicca per ingrandire

La valdarda, la meglio delle valli piacentine, quella grande che comprende due tra i borghi più belli d’ Italia si appresta ad ospitare una delle manifestazioni clou della stagione: rivivi il medioevo.

Pro-Loco di Castell’Arquato, in collaborazione con la Scuola d’Arme Gens Innominabilis, organizza l’11 e 12 settembre 2010, con il patrocinio del Comune di Castell’Arquato per il quinto anno consecutivo la manifestazione.

Una due giorni in cui sono ricreati diversi aspetti della vita medievale e che trova ideale collocazione nella cornice medievale di Castell’Arquato.

La volontà della Pro-Loco, infatti, è quella non di riproporre una semplice rievocazione storica, ma, di far rivivere a chi partecipa alcuni momenti tipici di quel periodo come il torneo in armatura, la vita in un campo, l’atmosfera dei mercati, le danze e i giochi.

Da cinque anni a Castell’Arquato si svolge questo evento che attrae sempre più visitatori (2009: affluenza stimata di circa 12.000 spettatori) e appassionati del medioevo.

Il programma:…… Continua a leggere “Castell’Arquato rivive il medioevo l’11 e il 12 settembre”

Valdarda/valtolla rivive il medioevo ….sta arrivando

clicca per ingrandire

Come tradizione vuole in Settembre, sabato 11 e domenica 12, Castell’ arquato rivive il suo medioevo!

Le vecchie torri del castello rivedono gente in arme, con lance, spade e scudi; cotte di ferro, mantelli e cavalieri.

Tutto il paese è coinvolto dal medioevo, lungo l’arda l’accampamento e i bivacchi della “soldataglia” accanto alle tende dei cavalieri, nella via Sforza Caolzio l’arte moderna “contrasta” e celebra il belpaese…in paese passeggiano pulzelle e popolani….

Proloco arquatese , gens innominabilis, i volontari….questa è la Castell’Arquato che è apprezzata! Questa fa parte delle iniziative che fanno la differenza.

Comune, Proloco e altre associazioni volontaristiche “producono ” tanti  eventi e iniziative e….ogni domenica, ogni week end ….il Paese si apre al turismo….produce “tempo libero organizzato”, promuove l’arte, la cultura, l’eno-gastronomia…

NEI PROSSIMI GIORNI PUBBLICHEREMO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO

—————————————————————————————————————-

Castell’Arquato con i suoi ristoranti, osterie, trattorie, bar, negozi di ogni genere, cantine, agriturismi, B&B, alberghi …accoglie tanti turisti e villeggianti.

Castelli & Medioevo: musei tra Val d’arda, ducato e turismo

clicca per ingrandire (valtolla keynote)

RIPRENDIAMO DA ” VALDARDA’S BLOG ” L’ARTICOLO PUBBLICATO IL 13  AGOSTO…..

” Questo post vuol essere un piccolo contributo critico per una maggior valorizzazione dei castelli medioevali della nostra vallata, la Val d’arda, delle valli piacentine, della vicina Val Ceno.
Abbiamo appositamente visitato i due castelli museo di Castell’Arquato e di Bardi e indubbiamente sono da considerarsi una bellezza, dei veri gioielli che arricchiscono le nostre vallate collinari e montane.
Sono castelli difensivi, militari (Bardi anche residenziale) e ubicati in punti strategici delle rispettive vallate.
Imponenti e massicci hanno sempre avuto ruoli di primo piano nel governo delle zone.
Ora sono monumenti-musei come ve ne sono tanti in tutto il ducato e nel resto d’Europa …..affascinanti, misteriosi, unici!
Sono gestiti dai Comuni che non hanno, praticamente, nessun finanziamento adeguato per “mantenerli” in piena efficienza.
Tutto questo nonostante siano monumenti di importanza nazionale.
Come si può pensare che un piccolo comune ( e Castello e Bardi lo sono!) possa avere le risorse per far manutenzione a questi “colossi” immobiliari del Medioevo??…..”

( per continuare a leggere il resto andate sul widget laterale ” VALDARDA’S BLOG ” e accederete  al sito  ..andate a cercare nell’archivio del 13 agosto e buona lettura)