CASA PERICOLANTE A RUSTEGHINI DI PEDINA

(di Andrea Bergonzi)

Apprendiamo dal quotidiano “Libertà” che a Rusteghini di Pedina, il Comune di Morfasso ha dato il via alla demolizione di una casa pericolante.

Incuriositi e decisi a cercare di carine qualcosa di più in merito, decidiamo di recarci sul posto. Appena imbocchiamo il vicolo che ci inoltra nel borgo, capiamo subito chi sia il malato, quale sia la casa diroccata: ci troviamo a due passi dall’Oratorio e dalla Piazza centrale del Paese.

foto prospettica della casa( clicca per ingrandire)

Già gravemente compromessa dall’incuria e da più di quindici anni di abbandono a se stessa, la casa che è oggetto dell’esecuzione di demolizione, risulta avere più di duecento anni di “vita”: a quanto ci risulta apparirebbe nel Regio Catasto di M. L. d’Austria nel lontano 1818.

Purtroppo la grave crepa che venava la sua facciata già quest’estate, dopo le sollecitazioni dell’ultima grande nevicata che ha coperto Rusteghini e tutta la zona limitrofa con una coltre di oltre due metri di spessore, non ha fatto altro che aggravarla ulteriormente estendendola dal tetto al livello della strada comunale sottostante, sulla quale minaccia di rovinare da un momento all’altro.
Teniamo a precisare che questa casa, per lo meno a Rusteghini, rappresenta una vera e propria…. singolarità, ossia è una delle poche (se non addirittura l’unica) ad essere in questo stato di totale abbandono e degrado: basta fare un breve passeggiata da un capo all’altro del paesello per rendersi conto di quanto stiamo dicendo.

Tutte le case, grazie alle cure e alla dedizione degli attuali proprietari (che nella maggioranza dei casi risiedono all’estero, soprattutto in Francia) sono in perfetto stato di conservazione: magnifici gioielli di architettura che dalle loro pietre trasudano storia e che in certe giornate, passeggiando fra di esse quando il paese è deserto e tendendo l’orecchio, pare sussurrino di vecchi racconti, di antiche leggende, di persone che ci hanno preceduto e che ci hanno lasciato in pegno l’onore, e al contempo l’onere, di conservare e tramandare gli scrigni della storia di ciascuna delle antichissime famiglie di Rusteghini.
Per quanto riguarda infine l’intervento del Comune ed il provvedimento di demolizione lo riteniamo estremamente opportuno, anzi puntuale, anche se piange un po’ il cuore veder demolire un’antica abitazione.

E’ vero, comunque, che “quando ci vuole, ci vuole”.

Infatti lo stato di degrado dell’abitazione era giunto ad un punto tale che anche un restauro in extremis sarebbe stato impossibile.

Come evitare che casi del genere si ripetano? Difficile rispondere, si potrebbe fare come quel paese del genovese totalmente disabitato in cui, in maniera quasi provocatoria, il Comune mise in vendita a soli 100€ le abitazioni, con l’impegno, però, da parte degli acquirenti di ristrutturarle entro cinque anni dall’acquisto.
Sarà possibile un domani estendere questa pratica anche in alta Val d’Arda dove alcuni interi borghi sono al totale abbandono?

COMMENTO DEL BLOG

Innanzitutto l’amico Andrea ha redatto un ottimo articolo!…..Anche a noi piange il cuore vedere tale fine ingloriosa.

L’autore lancia un idea….che condividiamo totalmente!

Ma sopratutto ci teniamo a confermare che la zona è di una rara bellezza, con case antiche e in sasso splendide……questa è una delle zone caratteristiche della valtolla…la valtolla classica….da sogno!

2 pensieri riguardo “CASA PERICOLANTE A RUSTEGHINI DI PEDINA

  1. l’idea di vendere le case a 100 euro è buona…..ma difficile da fare.
    Il cuore piangeva anche a me quando ho preso la decisione….,ma pensando che prima o poi qualcuno si sarebbe preso sotto le macerie, ho provveduto senza indugio.(ps erano 10 anni che veniva segnalata dai vicini…..ma la situazione era definita….impopolare)
    per il futuro saranno diverse le ordinanze sul decoro , e, anche se impopolari dovrebbero costringere i proprietari di case vecchie a vendere o a sistemare.
    ricordate pero’che la proprieta’è sacra ed inviolabile…..ma esistono degli obblighi per il corretto mantenimento che venendo a mancare ,spesso, finiscono per ledere il diritto altrui.saluti un amico che prima di agire ascolta sempre 🙂

  2. la proprietà è sacra e inviolabile?
    Nessuno metterebbe in discussione tale principio neppure per scherzo.
    ma condividiamo sicuramente la sua (o tua..se lo preferisci) frase ” ….ma esistono degli obblighi per il corretto mantenimento che venendo a mancare ,spesso, finiscono per ledere il diritto altrui”…..
    Questo è lo spirito giusto!
    Svilupperemo, prendendo in prestito il commento soprariportato, un altro post sull’argomento.
    grazie mille per il prezioso commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...