mistà; clicca per ingrandire

di Sergio Valtolla

Talvolta quando ne ho abbastanza del solito tran tran e ho esaurito la pazienza di tutti i miei amici  vago ancor più lontano del solito, verso quelle zone interne della collina e della valtolla meno frequentate alla ricerca di “pasture nuove”, boschi da scoprire e immagini da catturare.

La zona che ho “pasturato”  è molto bella!

Sono salito dalla provinciale che conduce da Carpaneto P.no fin verso Veleia-Prato Barbieri passando per la splendida zona vitivinicola di Badagnano-Tabiano.

valchero; clicca per ingrandire

Oggi non è questa la zona che voglio esplorare , non è la zona della riserva del piacenziano, non sono Veleia e dintorni, non è la collina…..più su….

Se uno volesse conoscere il sapore delle colline interne alla valtolla, nella valchero deve venire da queste parti.

Il sapore di cui parlo oggi non si può esportare, il suo profumo non potrebbe arrivare a Piacenza o a Milano.

Una fragola selvatica si coglie nel bosco e si mangia sul posto! Questa zona della valchero si coglie qui e solamente qui si consuma.

In che comune sono finito?… Non importa.

valtolla; clicca per ingrandire

I cartelli stradali sono ampi e “marroni” e segnalano qualcosa di misto tra il geografico, il culturale e l’etnografico ” MISTA’ e la sua fontana “.

Sulla strada ho incontrato un uomo vecchio, non anziano …vecchio! Doveva essere un ottimo agricoltore esperto di “modulazione” del territorio.

Da San Michele valtolla, il borgo che è sul lato ovest (?) del parco del monte Moria, quello dove in estate si organizzano tante  feste e ritornano gli emigranti di seconda e terza generazione…quello dove mi son bevuto un buon caffè,  sono andato in direzione Oddi [ dove c’è un ottimo agriturismo ] e oltre sul versante opposto della vallata e poi,  a zig zag,  dappertutto fino a Groppovisdomo per  ritornare a Veleia passando  in piccole stradine tra campi, campetti, siepi, piccoli borghi….alcuni in ordine altri in stile “far west “, in abbandono,…che conferiscono alla zona quel tono di antico e selvaggio al tempo, che non si ritrova ovunque.

valtolla; clicca per ingrandire

Case ben ristrutturate, tante alle quali metter mano, strade da sistemare e…… la solita discarica abusiva bordo strada.

Belle modulazioni naturali e umane…..il bello con tanti punti neri come un viso di un giovane adolescente che deve crescere.

Valtolla di sasso, di civiltà contadina, con squarci di paesaggi incantevoli dove vagare, passeggiare, soffermarsi.

Qui è tutto in scala ridotta e pur bello non si raggiunge il magnifico tuttavia, con pazienza, poco per volta…..riusando il territorio,  recuperando le case di sasso…tutto diventa MISTA’ e la sua fontana!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...