VALTOLLA: IL PAESAGGIO AGRARIO E LE FRANE ( 5 conclusioni)

di Sergio Valtolla

Con oggi ( 23 febbraio) pubblichiamo una serie 5 di brevi post sul paesaggio agrario.

L’idea ci è venuta dopo mesi di osservazioni sugli ” scempi ”  del nostro territorio ( vigoleno in primis) che abbiamo colto osservando  i TG nazionali e locali.

Il nostro è un grido d’allarme, per fare presa sulle coscienze di tutti, Sindaci e amministratori in testa ( che può fare d’altro un blog se non informare e cercare di suscitare interrogativi e interessi ?).

IL PRECEDENTE POST n° 3-4 E’ STATO PUBBLICATO IL 27 FEBBRAIO 2010.

POST 5) PAESAGGIO AGRARIO E VITA FUTURA.

La realtà è che siamo in una situazione dove è ormai assente, dalla testa dei nostri politici, il concetto di paesaggio agrario ( vedi articoli 1 e 2 ), quello dei padri fondatori…quella di Emilio Sereni, il più grande studioso di tutti i tempi, un padre ” costituente del 1948 ” che forse non immaginava tanto scempio in così pochi anni!

Noi dobbiamo, Noi glielo dobbiamo alle nostre genti questo riscatto.

Il recupero é la dignità, é il riscatto fatto per centinaia di emigrati, di nostri contadini, dei nostri vecchi contadini per il loro ” elementare”  ingegno, un tributo alle loro semplici conoscenze e alla fatica!

Dobbiamo rappacificare Noi stessi con la natura…che non è ostile…ma non ama essere ” violentata”.

Il paesaggio agrario deve ritornare ad essere un ” paradigma “, un modello, un termine di paragone sul quale basare le nostre attività odierne e future.

Questo paradigma ci viene dal paesaggio agrario e dalle sue comunità locali.

Case in sasso ristrutturate e da recuperare, recupero agrario, recupero dell’edilizia rurale, piani paesistici, produzioni biologiche, salvaguardia dei “patriarchi da frutto”,  agriturismi, B&B, monumenti, arte, turismo sostenibile, energie pulite, divertimenti, servizi  moderni, comunicazioni efficienti, mercati agricoli locali a km zero, …..

Questa è la vita nel paesaggio agrario!

L’alternativa: dissesti, disastri, ancora maggiori abbandoni, distruzione del più grande patrimonio naturale mondiale.

IN VALTOLLA DOBBIAMO FARE LA NOSTRA PARTE! E’ ORA!

(5-fine)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...