Non sappiamo cosa sia successo ma ….delle 8000 ( ottomila ) bottiglie al giorno di acqua minerale “fonte dei lupi” non ne abbiamo viste molte.

Lo diciamo con rammarico: ci è stato riferito che la chiusura degli impianti è definitiva! Peccato. Che cosa può aver determinato tutto ciò?

Era un bella iniziativa! In molti ci avevamo creduto.

Il nostro Quotidiano “libertà” il 30 Marzo 2008 dava notizia con grande risalto dell’inaugurazione dello stabilimento d’imbottigliamento “……..C’è acqua e acqua, ma quando ci si ritrova immersi in un ambiente incontaminato dove non esistono grandi impianti che opprimono l’ambiente e si è forti solo della propria tenacia e creatività, allora anche una semplice acqua di sorgente acquista un sapore particolare, perché è il testimone più fedele della storia di un territorio. L’impianto sorgivo posto nelle vicinanze del monte Carameto, a villa Casali di Morfasso, è stato ieri inaugurato alla presenza di più di trecento persone……”  dichiarava l’amministratore delle fonti ” …«Dopo più di un anno e 5 mesi e ben 75 autorizzazioni, possiamo brindare finalmente con quest’acqua che l’Università di Parma giudica tecnicamente oligominerale. Un’acqua che non ha nulla in meno delle altre»….

Dichiarava il Sindaco del tempo  Marco Rigolli ” ….«Il Comune è vicino e supporta questa imprenditoria giovane che, per emergere, deve vedersela con un’esagerazione di decreti»….. “

Dichiarava il sindaco di Vernasca Gianluigi Molinari ….«Possiamo renderci conto di quanto è difficile far nascere un impianto in montagna» … «Il sindaco in questi casi si spoglia dei suoi panni e diventa un amico, stando vicino agli imprenditori soffocati da questa burocrazia che uccide i piccoli»….”

Erano presenti, testimoni di un evento, il consigliere regionale Nino Beretta (Pd), il sindaco di Bore Fausto Ralli, il sindaco di Lugagnano Aldo Lombardelli e l’assessore di Castellarquato Sebastiano Mossa.

( tratto dal resoconto del bravissimo Gianluca Saccomani)

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Acqua minerale…in valtolla??

  1. mi dispiace, anche se non ha mai visto una sola bottiglia di quest’acqua …

    Mi ricordo che mio Nonno andava a prendere l’acqua della località Ranca di Vernasca, ovvero dove nasce (più o meno) il torrente Ongina … Era tutt’altro che buona e non essendo trattata andava bevuta entro poche ore per evitare problemi seri d’igiene!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...