Il turista trascurato che si diverte…

2016-07-17- appennino festival 2016-4139-2di Sergio E.Valtolla ©.

C’è una categoria di turista che ci pare sia parecchio trascurato da esperti e grandi “soloni” del settore, un turista che comunque c’è e si materializza periodicamente nel nostro territorio in occasione di feste, ricorrenze, manifestazioni e concerti;  o semplicemente in occasione della bella stagione essenzialmente primaverile, estiva e autunnale.

Si tratta di quello che in altre occasioni, prendendo a prestito una definizione giornalistica, non ho esitato a definire “scorribandista”… eno-gastronomico.2016-07-22-capossela-4433_Fotor

Un turista buongustaio, dunque,  che arriva anche dalle province limitrofe e, in certi periodi o in certe occasioni, anche da più lontano.
Un turista sempre più presente in un territorio, il nostro,  che offre mete caratterizzate da paesaggi appenninici, medioevo, buon cibo e vini eccellenti.
È un turista che spesso, ma non sempre, fa tutto in giornata e poi ritorna in successive occasioni…sempre abbinando la sua “scorribanda” eno-gastronomica con altro: una manifestazione dedicata al medioevo, il folklore e la musica, il teatro all’aperto, una festa popolare, una camminata lenta, una ricorrenza religiosa, una mainfestazione mercatale, un evento sportivo…
2016-05-31 13.31.44É un turista che spesso programma la sua permanenza scegliendo un ristorante, una visita in cantina, un’aquisto in qualche bottega del gusto, dell’artigianato locali o in uno spaccio, aziendale…; un turista curioso alla ricerca del divertimento e del buon umore.
Uno “scorribandista” che sempre più spesso scatta qualche foto che posta sui social preferiti e fa conoscere all mondo (al suo mondo!) le proprie esperienze.
In questo, e anche per questo tipo di turista, la provincia di Piacenza che non ha il mare e le montagne dolomitiche, in tutto questo dicevo, se la potrebbe cavare meglio di tanti altri territori limitrofi solo se ci credesse un po’ di più; se ci credessero di più, innanzitutto, le istituzioni preposte allo sviluppo economico e al turismo.
2016-04-16- santa franca san lorenzo-27Con il volume “eccellenze eno-gastronomiche…” scritto con l’amico Fausto, non abbiamo stilato classifiche ma abbiamo cercato di far capire anche questo che ho appena spiegato.
Nel corso della nostra esperienza per redarre il volume citato ci siamo comportati da veri “scorribandisti” divertendoci un sacco, conoscendo osti, cantinieri e professionisti del cibo…di quello buono, fatto secondo la tradizione locale che preferiamo, a volte rivisitata bene, altre volte un po’ meno. Ma sempre abbiamo trovato tanta passione e “scenari” troppo belli per raccontarli in un breve post come questo.
Percorrendo il nostro territorio delle medie e alte valli tra Valstirone e Valchero passando per Bacedasco, Vernasca, Castell’Arquato, Vigolo Marchese, Chiavenna Rocchetta ecc… abbiamo avuto tante soddisfazioni, ci siamo divertiti parecchio, abbiamo speso il giusto senza mai esagerare, abbiamo bevuto ottimo vino locale e gustato cibi eccellenti; siamo stati  bene in ristoranti, trattorie, feste popolari, osterie, cantine, caseifici, agriturismi, salumifici…
Provateci in settembre e ottobre!

Ps: non servono altri convegni e studi, serve agire, agevolare le iniziative degli operatori turistici, commerciali, artigianali, del volontariato…preparare bene le iniziative, le offerte e utilizzare al meglio la potenza dei social…

castello collage 1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...