CHE CI VENGO A FARE …?

La domanda sorge spontanea….ma a Castell’ Arquato che ci vengo a fare?

Se ricerco pace e tranquillità vado più sù in alta valdarda, in valtolla dove vi sono immensi boschi……immensi e spettacolari!

Vado al parco provinciale, al monte Santa Franca, al Mengosa, alla Palazza, al Mu, al Lucchi ….In valtolla….solo in valtolla! Se volessi  far divertire i miei figli vado al castello di Gropparello…magnificamente gestito da  imprenditori che ne ha fatto un’ attrazione importante per i ragazzi che fantasticano sul medioevo ( il castello offre buona ospitalità anche ai genitori).

Vengo a Castell’arquato per visitare i musei? Quello delle balene ( il paleontologico), quello del castello ( la rocca viscontea), quello di Luigi Illica?

Vengo sicuramente a visitare la piazza monumentale….un capolavoro!

In poche parole me la cavo in una giornata scarsa. Un pò pochino!

Iniziamo, allora,  a vedere i pro e i contro dell’eventuale visita.

PRO

la piazza monumentale, la collegiata e il suo museo, il museo paleontologico, quello Illichiano, la galleria d’arte moderna nella ex pretura.

PRO… con qualche riserva

l’ enoteca ( non è un winebar, non è una moderna enoteca-bar….ma è meglio di niente), la rocca viscontea e il suo museo ( ovvero un occasione persa…ma veramente persa).

CONTRO

il torrione chiuso e la fontana del duca, via Sforza Caolzio priva di ogni attrattiva ( qualche limitata lodevole presenza commerciale e basta…poi quelle vecchie chiese così lasciate andare…)….l’ostello chiuso…chiuso ( che grida vendetta)! i giardini della rocca…oddio che miseria!, la boschina….la mitica boschina con il suo parco delle driadi!

ALTRE ATTRATTIVE? POCHE….EFFIMERE, SCONOSCIUTE!

Qualcuno si era “montato” la testa e, pensando di essere ad Assisi o a Gubbio, ha fatto dei disastri!

Spese elevate….poca attenzione al Budget……eppure alcune manifestazioni era azzeccate..potevano essere il motore per sviluppare il  turismo per davvero quello che porta anche lavoro.

Non so cosa costassero le iniziative letterarie o l’antiquariato ma erano, sicuramente, eventi importanti e da paese turistico ( non lo era di sicuro il mercato del forte). Sicuramente non servivano eventi che costassero ” troppo ” !  Lo ripetiamo: siamo a Castell’ Arquato!

Molti criticano Grazzano ma forse non sanno che continuano ad andarci migliaia di persone … che fanno ” un paio di vasche “, curiosano per negozi ( perché li nel cuore del paese ci sono), mangiano un panino, una pizza e poi se ne vanno…..ma ci vanno in migliaia!

A Castell’Arquato si ha l’impressione che si voglia spostare tutto in basso! chissà se è solo una sensazione! Si ha forse paura di affrontare il problema?

Ma così non si rischia di buttare, come si suol dire, ” l’acqua sporca con il bambino”? Gli arquatesi hanno forse paura a confrontarsi con questo BABAU?

Una stagione turistica va ” costruita, le strutture valorizzate, le infrastrutture REALIZZATE! …certo nel tempo!

Non può il più bel paese della provincia non avere neppure un posto letto per gli ospiti ( o solo una manciata).

CONTINUEREMO AD OCCUPARCI DELLA QUESTIONE CON ALTRI POST!

valdarda in revue...
valdarda in revue...

2 pensieri riguardo “CHE CI VENGO A FARE …?

  1. Vorrei mettere in luce anche altri aspetti più positivi e veri della mia esperienza con Casa Illica che funziona come struttura ricettiva dall’inizio dell’anno e ovviamente con turisti solo da 6 mesi :
    come mai ospiti stanieri che si vogliono fermare per una notte, chiedono timidamente se possono fermarsi 1 o 2 notti in più ? Certo non è per solo visitare i musei del paese, ma si capisce che Castell’Arquato anche con il Torrione chiuso ha un certo fascino e che la bellezza naturale del paese è la più forte…. Ho chiesto il perché.
    Hanno preferito Castell’Arquato, piccolo paese “lontano dal turismo di massa” come punto di partenza per visitare Bobbio, Cremona, Parma, ma anche Verona !!!…e naturalmente sulle nostre indicazioni Veleia, Chiaravalle, Vigoleno e Fidenza.
    Nessuno si è lamentato dei problemi che non conoscono (e che conoscono solo gli Arquatesi) e vogliono tornare a Castell’Arquato.
    Quest’estate una famiglia tedesca è venuta per 2 giorni e è tornata a ottobre per andare a Parma per Mercantinfiera e tornerano a Febbraio per la prossima fiera con amici. Una coppia austriaca venuta per lavoro a Fidenza ha scelto di soggiornare a Castell’Arquato e vuole tornare a Pasqua con una decina di amici …
    Come vedete c’è di tutto ! Chi avrebbe pensato che hanno soggiornato più giorni a Castell’Arquato a parte i soliti Italiani, Inglesi, Tedeschi e Francesi, ospiti dal Brasile, dalla Svezia, dal Danimarco, dalla Russia, dal Panama, dal Costa Rica…
    Tutti mi hanno riferito che non c’era niente da invidiare alla Toscana e eranno incantati di aver scoperto posti nascosti e lontani dal caos turistico. Questa clientela non va a Graziano Visconti perché è troppo affolata…

    Certo non è il caso di migliaia di persone ma di una cinquantina negli ultimi 6 mesi…meglio di niente, o no ? perché dopo c’è il passaparola …
    Queste persone hanno cenato o pranzato in tutti i ristoranti del paese (che possono testimoniare), comprato vino e salumi quando viaggiavano in macchina, dopo una bella degustazione di prodotti locali organizzata a Castell’Arquato nel verde, e a settembre hanno anche assistito ai concerti del Festival chitarristico di Castell’Arquato.
    Anche se è probabilmente una minoranza bisogna non ignorare il turismo di nicchia. Esiste.

    1. Innanzitutto grazie!
      il mio amore per Castell’Arquato, mi creda, è grandisimo!
      Come tanti altri ho le mie personali idee sul ” turismo in questo sito “…..
      In ogni caso deve essere una opportunità per tanti….in senso lato!
      Molti visitatori, molti operatori turistici, molte possibilità per chiunque voglia goderne le bellezze.
      Ci ripetiamo: non siamo ad Assisi o a Gubbio; per nulla possiamo paragonarci a Grazzano ma non possiamo fare nulla o così poco.
      Avremo modo, con altri post, di approfondire l’ argomento.
      Sono lodevoli tutte le iniziative private e la vostra è una vera eccellenza!
      A Castell’arquato tali eccellenze non mancano…..e non mi riferisco solo ai musei….
      I mercati di nicchia sono assolutamente importanti purché non si pensi che questi rappresentano il ” tutto “!
      Le auguriamo tanti successi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...