VALTOLLA E VALDARDA: due parchi in uno?

Tempo fa abbiamo dato la notizia delle ipotesi di fusione dei parchi Stirone ( per la valtolla: zona Vigoleno e poco più) e la riserva del piacenziano ( l’area di grande interesse naturalistico trasversale tra alcuni segmenti dei comuni di Vernasca, Lugagnano, Castello, Carpaneto e Gropparello  e poco più).

Ovviamente di ” progetto si parla ” e nulla è ancora operativo.

I pareri, dei protagonisti della scena politica locale, sono discordanti ma netti: Molto possibilista l’ex Sindaco di Lugagnano, contrarissimo il Sindaco di Vermasca, dubbioso il presidente della comunità montana locale nonché Sindaco di Gropparello.

piacenziano ( clicca sulla foto per ingrandire)

Vernasca: non d’accordo! Nel territorio non ci sono risorse per fare tutto e non è pensabile pensare alla gestione di un parco su larga scala; il parco dello Stirone non ha nessuna risorsa figuriamoci se vogliamo allargarlo! I pochi soldi servono solamente per pagare gli stipendi!

Comunità montana: é un progetto della vecchia amministrazione provinciale e purtroppo il piacenziano è troppo piccolo per poter accederea contributi…molto bello ma piccolo ( chi lo dice???) ; importantissimo recuperare un rapporto con gli agricoltori locali nei parchi coinvolgendoli…

Tutti convengono solamente sulla razionalizzazione delle gestioni amministrative unitarie.

Per Noi non sono questi gli argomenti!….I parchi elefantiaci non porterebbero a nulla, ma neppure un po’ più grossi rispetto a quelli attuali….porterebbero risultati…..piccoli o grandi carrozzoni?….Vecchie mentalità stataliste, costose e auto-referenziali.

Un parco se è tale è anche un prodotto: serio e certificato.

Se non fosse così  si tratterebbe di inutili invenzioni!

I primi a trarne vantaggio, in cambio della giusta e sacrosanta salvaguardia ambientale, devono essere gli agricoltori e gli operatori del turismo…non i dipendenti dei parchi o le burocrazie varie.

Per fare le cose fatte bene ci vuole tempo…La vicenda SIC non ha proprio insegnato nulla??

Ma la Regione pensa allo  Yellostone national park? ..Pazienza….. pazienza che tra un po’ la presenza dell’uomo sarà talmente ridotta…poi faremo un parco dall’ alta Valtidone fino a San Giovanni Marignano.

Ma venderemo cara la pelle!!!

Intanto si cominci a concentrarci sulle emergenze viciniorie: dalla mega frana di Vigoleno a quella del monte Moria fino ai gravissimi dissesti sparsi nella nostra cara a ferita vallata.

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...