CENTENARI A VEZZOLACCA…una speranza!

Lo sapevate che a Vezzolacca vivono degli  ultracentenari?

Secondo uno studio commissionato dalla Regione l’albero da frutto più longevo del piacentino risiede in questo antico borgo…ovvero nei boschi dell’ antica valtolla.

Ha raggiunto la venerabile età di 500 anni, è alto 13 metri e, il suo fusto, ha una circonferenza di quasi 7 mt. ( esatti mt.6,80).

Purtroppo è circondato da altre piante, molto più giovani, cagionevoli di salute.

Comunque, a parte il castagno record, nell’intero bosco e in altri della valtolla di ultracentenari ve ne sono molti altri.

Non stiamo parlando di alberi di Castagno di  100/110 anni!…No ….stiamo parlando di piante attivissime che superano l’età di 200….in qualche occasione anche 300 anni.

Provate a girare il bosco! Quando vi imbatterete in un castagno il cui tronco supera 2,5 mt. di circonferenza siete certi di essere dinnanzi ad un ultra centenario di almeno 200 anni.

Ma ci pensate?

 

l'antico ceppo del castagno

 

Il nostro castagno cinquecentenario è nato circa nel 1510 quando l’Italia era sconvolta dalle guerre e dalle dominazioni straniere …spagnoli, francesi e austriaci…corvi distruttori e saccheggiatori del Belpaese.

In quel periodo (diciamo tra il 1500 e il 1650 circa) vi stati anche importanti pensatori e scienziati ancor oggi ritenuti “geniali”: Newton, Copernico, Keplero, Campanella, Shakespeare, Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Bernini, Cervantes, ecc…..

Capite perché è giusto conservare, valorizzare, ricordare…riflettere.

Capite quanto un elemento apparentemente inanimato….ci possa aiutare a riflettere ….a riflettere sull’esistenza umana e sulla sua storia?

Quando, ad inizio autunno, la Proloco locale organizza la sua festa della castagna ( facciamo notare …della castagna) mette in mostra un antico ceppo di oltre 500 anni di un grande albero di tale essenza citata che è stato recuperato nel bosco, sapientemente ristrutturato e preparato per essere esposto.

Quando osserverete uno di questi mitici centenari rammentate….rammentate.

L’intera area della Valtolla, con in testa Vezzolacca, ha una superficie di Castagno che raggiunge diverse centinaia di ettari ( qualcuno azzarda siano almeno 1000 ettari).

Solamente il monte …o meglio i monti che sovrastano Vezzolacca/Settesorelle si estendono per oltre 600 ettari dei quali oltre il 70% a castagno…domestico e selvatico.

Ma questo piccolo borgo vanta anche un secondo primato: il Melo più vecchio della valtolla.

Questo ha “solamente” 100 anni, alto anch’esso 13 metri con il tronco che misura 2,5 metri di circonferenza.

Anche in questo caso il melo centenario vive in un contesto locale con altri alberi di melo e pero che se non sono centenari ……poco ci manca.

I boschi  e l’ambiente circostante sono la cartina al tornasole della nostra salute …se qui si vive tanto abbiamo buone speranze.

Ma non dormiamo sugli allori!

Il comune di Vernasca che fa?  Difende i centenari?

( la fonte sulle piante è  un quotidiano locale)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...