SASSI, SASSATE E… SCASSATE DI….

ripreso da altro blog federato…..

profilo di vezzolacca

Lo sapevate che un borgo dell’entroterra Ligure…molto entroterra ( praticamente in alta collina con 600 abitanti )  è balzato agli onori della cronaca per il recupero che la sua amministrazione ha praticato coinvolgendo tutte le Istituzioni possibili e i cittadini.

In poche parole ” scassando la min……a tutti”...ma proprio a tutti! Regione, Cee, Banche Europee, fondazioni, ecc…..

Qual’era il suo problema?

La risposta è facile ..facile!  L’abbandono degli abitanti e il successivo degrado come in tante parte del nostro Appennino.

L’abbandono, si sa, è dovuto ad una serie di problematiche sociali ( qualità dei servizi, isolamento, forte richiamo della città, ecc..) ed economiche ( crisi dell’agricoltura, redditi magri….e non in grado di soddisfare le necessità di poter condurre una vita dignitosa anche dal punto di vista dei consumi,ecc..).

Ebbene non si son persi d’animo e hanno messo in piedi un Mega cantiere…che ha coinvolto il paese.

Tutti, comunque molti, hanno seguito le direttive e l’esempio del pubblico.. che ha iniziato con il restauro del Municipio, poi la chiesa, la piazza,  poi le vecchie scuole, le stradine, i vicoli, le scalinate, le fontane, il parcheggio, la farmacia….fino a che qualche privato si è lasciato coinvolgere….ha ristrutturato….ha acquistato ruderi per aggiustarli, ha riaperto l’osteria ( e che osteria!)… dovreste vedere che Bello!.

Poi il comune ha acquistato qualche vecchio e decrepito stabile e lo ha ristrutturato per realizzare un poliambulatorio, un piccola casa per gli anziani con tanto di infermeria e sala ricreativa…..per i ragazzi una sala ludica….e così via.

Naturalmente han recuperato tutto il possibile e bene! Riutilizzando vecchie pietre, sassi, mattoni, coppi, infissi, ringhiere, lastre di pietra per strade tortuose, scalinate di traverso e inserendo anche le  ” comodità” … i servizi energetici, le comunicazioni…..ecc….

….” Il Campanile della bella chiesa  è coronato da una cuspide piramidale ottagonale, sul cui lato settentrionale si nota qualcosa di insolito: una bicicletta rivolta verso l’alto ( oggetto di una installazione di arte contemporanea). Da allora la bicicletta è rimasta come un Simbolo amato da tutti ed ha acquisito molteplici valenze.Il suo significato è stato interpretato localmente come la necessità, per un piccolo Comune dell’entroterra che vuole sopravvivere, di “pedalare in alto”      ... come dire  che se vuoi ottenere devi pedalare….pedalare!

Il Paese è ora frequentato da turisti, villeggianti, artisti, vi si svolgono manifestazioni culturali e artistiche….è un meta turistica per la pace e la quiete che offre, la buona cucina, le sue manifestazioni, i suoi eventi….la qualità della vita.

Risultato: è uno dei borghi classificati  tra gli ottanta ” borghi più belli d’ Italia” e membro del club “ Plus Beaux Villages d’Europe”

—————————–

Di  queste ” storie “ ne conosciamo anche altre ma ora veniamo a noi!

In valtolla siamo sulla buona strada, basta non mollare, continuare …… per esempio a Vezzolacca basterebbe un pò più  ” d’ interesse reale” da parte delle  istituzioni locali e non solo e…in poco tempo Vernasca avrebbe due veri gioielli: Vigoleno e Vezzolacca!

Vezzolacca è il paese meglio ristrutturato della vallata! Non vi sono paragoni possibili con nessun altro borgo della valtolla!

Molte e molto belle case di sasso ristrutturate benissimo da artigiani e appassionati da premiare! …Da premiare!

Ma il Sindaco di Vernasca se n’è accorto? Si sarà accorto che stanno ancora ristrutturando altre case e ne stanno uscendo dei gioiellini di case che hanno ” respirato” la storia locale, quella dei contadini, quella della buona gente di montagna.

E poi….quel padiglione delle feste che è semplicemente una bellezza!

Il campo sportivo con il palco-teatro fisso dove lo trovate mai!

Le due fontanelle, quella sul bivio con la provinciale e quella di inizio paese in località  Sala,  ben curate…… quella di Sala poi….addirittura un gioiello un monumento….alla pietra, al legno, un invito a venirla a vedere!

La chiesa….la chiesa….stile baroccheggiante….una vecchia chiesa di campagna ben tenuta e …frequentata!

Signor Sindaco non lasciar soli Proloco e privati che la loro parte la fanno e anche bene!

Visitate il paese o partecipate alle manifestazioni gastronomiche e vi renderete conto di persona!

Il comune con questi soggetti potrebbe promuovere anche qualche evento ….oppure aiutare, veramente, chi lo fa.

Cosa ci vorrebbe a realizzare in maniera stabile….la piccola e poco costosa, ma molto efficace rappresentazione musicale che privati già realizzano, da soli, a Vezzolacca oppure a ripetere qualche evento culturale nella magnifica vecchia chiesa di Castelletto?  Suvvia!

Poi le case ancora da ristrutturare ( si perché di cose da fare ve ne sono ancora tante)  …..senza dimenticare che un paese ha bisogno di servizi! veri servizi! e non palliativi.

Questo solo per stimolare la fantasia dei nostri amministratori! Fantasia……ma per fare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...